di Nicolas Patrini - 19 febbraio 2019

"Jorge e Marc non sono al top: va sfruttato a nostro vantaggio"

Il direttore sportivo di Ducati, Paolo Ciabatti, ha fatto un bilancio dei test di Sepang e parlato della stagione 2019. Le aspettative sono alte e gli avversari diretti sembrano arrivare alla prima gara con un leggero svantaggio rispetto ai piloti della Casa di Borgo Panigale

Paolo Ciabatti, in una lunga intervista rilasciata a Speedweek.com, ha parlato della scorsa stagione, dei test e del Campionato MotoGP 2019. Ecco un estratto delle sue parole.

"Quello che abbiamo visto guardando i piloti Yamaha in pista suggerisce che gli ingegneri di Iwata hanno fatto un lavoro eccellente. Yamaha sarà un avversario molto più forte rispetto allo scorso anno. Durante i test abbiamo simulato la gara, con Dovizioso alla guida e Petrucci al seguito. È stato positivo provare in situazioni dove la temperatura era molto alta perché in quel frangente abbiamo avuto problemi di grip lo scorso anno. I tempi sul giro sono stati positivi secondo noi. Ma allo stesso tempo anche Viñales ha girato molto forte.

Per quanto riguarda Marquez, non conosco i dettagli della sua operazione e non sono affare mio. Ma da quello che ho letto e sentito è stata un'operazione impegnativa. Casey Stoner, per esempio, aveva subito un intervento chirurgico alla spalla l'anno scorso dopo il test di Sepang e ci era voluto molto tempo prima che potesse guidare di nuovo al 100%. Casey si è risparmiato il più possibile e non ha caricato la spalla inutilmente. D'altra parte, Márquez è un atleta eccezionale ed è capace di sorprendere regolarmente tutti. Anche Jorge non è al top e ha saltato un test. Cercheremo di utilizzare questa situazione a nostro vantaggio.

Il mondiale sarà ancora più difficile nel 2019: Yamaha sarà competitiva e Suzuki, con Rins, sarà sempre nelle posizioni che contano. Per i media e per i fans sarà una stagione meravigliosa, mentre per i team sarà ancora più dura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport