PanX2. Un po’ Panigale, un po’ Streetfighter

Nata dalla matita virtuale di Tamas Jakus, questo concept futuristico si ispira alle sportive di Borgo Panigale ed eredita da Streetfighter e Panigale V4 numerosi elementi stilistici. A caratterizzarla, però, sono sopratutto i tocchi creativi firmati Jakusa Design

1/6

Non è la prima volta che Jakusa Design si cimenta con una Ducati, ricordate la MH900 Heritage? Il concept che vi presentiamo oggi va nella direzione opposta. Nessun elemento ispirato al passato, ma uno sguardo al futuro e a una moto stravagante che sembra più essere pronta a essere esposta che sfruttata. La PanX2 nasce dalla base tecnica della famiglia Panigale: motore Desmosedici Stradale sfruttato come elemento portante, linee appuntite, design funzionale e una ciclistica di prim'ordine. Si riconosce subito che si tratta di una Ducati, ma alcuni elementi si svincolano dal concetto bolognese per approdare altrove. Notiamo infatti un faro anteriore che sembra più ispirato a quello delle naked MV Agusta, cerchi chiusi con carbonio in bella vista che ormai si notano solo sulle special e un parafango inedito che abbraccia il frontale della moto a partire dai semimanubri. Insomma, di elementi su cui ragionare ce ne sono tanti. Per non farci mancare nulla, Tamas Jakus presenta la PanX2 in due versioni, che si discostano anche per quanto riguarda la carena laterale (qui sotto in foto), e quattro livree.

Se vi piace, qui trovate la Aprilia Linea Rossa, un esercizio di stile su base RSV4 RF.

1/6
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli