Ottobiano Motorsport sotto sequestro

La Guardia di Finanza ha posto i sigilli alla struttura e sequestrato l’impianto dopo aver scoperto una “discarica abusiva” nelle immediate vicinanze della pista. Sono stati notificati dieci avvisi di garanzia e uno dei titolari si troverebbe in stato di fermo

1/8

In seguito ad una perquisizione effettuata dalla Guardia di Finanza di Vigevano, su ordine della Procura della Repubblica di Pavia, presso il circuito South Milano Karting “Ottobiano Motorsport” di Ottobiano (PV) sono emersi degli illeciti ambientali. Stando a quanto riportato dalla stampa locale i militari delle Fiamme Gialle avrebbero trovato una “discarica abusiva” con detritri interrati, pneumatici e olii esausti a poche centinaia di metri dall’impianto. I finanzieri avrebbero poi rilevato anche la presenza massiccia di pneumatici e cisterne di olio pronte da smaltire. Nei prossimi giorni saranno effettuate operazioni di carotaggio nei terreni adiacenti all’impianto per capire la quantità di materiale interrrato.

Considerando la gravità dei fatti la Finanza ha posto i sigilli alla struttura, sequestrato l’impianto e notificato dieci avvisi di garanzia. Durante degli accertamenti gli agenti hanno anche acquisito i documenti fiscali della società, per analizzare che non ci siano anche reati di ordine economico-finanziario. Uno dei titolari dell'impianto, un uomo di 57 anni residente a Montecarlo, sarebbe stato sottoposto a fermo e si troverebbe agli arresti domiciliari.

Al momento sulla pagina Facebook dell’impianto si legge: “Avviso importante: giovedì 2 giugno l’impianto rimarrà chiuso, seguiranno presto info sulla riapertura”. Al momento l'indagine è ancora in corso, vi terremo aggiornati sugli sviluppi della situazione.

1/9
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli