“Orribile estetica di Yamaha e KTM”

Dopo aver letto la Comparativa tra MT-10 Tourer Edition e 1290 Super Duke GT, un lettore ci ha scritto per lamentarsi del design delle due moto: le trova impresentabili

1/34

1 di 2

Caro direttore, ho letto la vostra comparativa fra la 1290 Super Duke GT e la MT-10 Tourer Edition: non è possibile guardarle da quanto sono brutte! Perché KTM e Yamaha, per renderle almeno presentabili, non assumono un italiano qualsiasi che alla scuola dell’obbligo abbia tenuto una media del 7 in disegno?

Stefano Bezzini, Castagneto C. (Livorno)

Caro Stefano, non è facile rispondere ai nostri lettori in relazione ai canoni estetici, che appartengono alla sfera dei gusti personali. Esistono tuttavia alcuni elementi di valutazione stilistica delle moto che sono oggettivi. Per esempio la 1290 Super Duke GT conserva il solito linguaggio formale che Kiska utilizza su tutte le KTM ormai da vent’anni: ampie superfici sfaccettate e taglienti abbinate a grafiche estese. Il risultato è che le moto austriache sono indubbiamente inconfondibili, il che non significa belle per tutti. Più in generale, possiamo dire che questa categoria di tourer forse non brilla per armonia: vogliono essere “cattive”, e tanti saluti al design gentile che dovrebbe essere, in parte, alla base dell’estetica di una moto da turismo. Una curiosità: si è spesso detto che l’ispirazione dello stile KTM sia la Lamborghini, e la Super Duke GT in qualche modo ricorda la Urus. Con la Tourer Edition, invece, Yamaha non ha investito nello stile, ma ha proposto qualcosa di simile a una MT-10 super accessoriata. Lo dimostra, per esempio, lo stile dei paramani disarmonico rispetto al resto. Come se la Casa di Iwata non avesse voluto aggiungere alcun valore “artistico”, puntando soprattutto ad aggiungere funzionalità.

Clicca qui per leggere la comparativa tra Yamaha MT-10 Tourer Edition e KTM 1290 Super Duke GT.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Ultimi articoli