Motomondiale 2016, Red Bull Ring: programmazione orari TV

Orari MotoGP TV Red Bull Ring 2016: diretta di prove, qualifiche e gare del GP di Austria su Sky e TV8. Rossi, Lorenzo, Marquez e i piloti delle classi MotoGP, Moto2 e Moto3 tornano in pista dopo la pausa estiva, in occasione del decimo gran premio della stagione

ORARI TV

GIOVEDÌ 11 AGOSTO 

SKY Sport MotoGP HD (canale 208 di SKY) 
17,00 Conferenza Stampa Piloti MotoGP 
18,00 Paddock Live Show

VENERDÌ 12 AGOSTO 

SKY Sport MotoGP HD (canale 208 di SKY) 
08,50 Paddock Live 
09,00 Prove libere 1 Moto3 
09,55 Prove libere 1 MotoGP 
10,55 Prove libere 1 Moto2 
11,40 Paddock Live
13,00 Paddock Live 
13,10 Prove libere 2 Moto3 
14,05 Prove libere 2 MotoGP 
15,05 Prove libere 2 Moto2 
15,50 Paddock Live 
18,00 Paddock Live Show

SABATO 13 AGOSTO 
 
SKY Sport MotoGP HD (canale 208 di SKY) 
08,50 Paddock Live 
09,00 Prove libere 3 Moto3 
09,55 Prove libere 3 MotoGP 
10,55 Prove libere 2 Moto2 
11,40 Paddock Live
12,15 Paddock Live 
12,35 Qualifiche Moto3 
13,30 Prove libere 4 MotoGP 
14,10 Qualifiche MotoGP (Q1 alle 14,10, Q2 alle 14,35) 
15,05 Qualifiche Moto2 
15,50 Paddock Live 
17,30 Conferenza stampa qualifiche 
18,00 Paddock Live Show

TV8 (Canale 8 Digitale Terrestre)
12,00 Studio MotoGP 
12,35 Qualifiche Moto3 (diretta)
14,10 Qualifiche MotoGP (diretta, Q1 alle 14,10 e Q2 alle 14,35) 
15,05 Qualifiche Moto2 (diretta)
16,45 Studio MotoGP

DOMENICA 14 AGOSTO 

SKY Sport MotoGP HD (canale 208 di SKY) 
08,30 Paddock Live 
08,40 Warm up Moto3, Moto2 e MotoGP 
11,00 Gara Moto3 
12,20 Gara Moto2 
14,00 Gara MotoGP 
15,00 Paddock Live 
15,45 Paddock Live Ultimo Giro 
19,00 Race Anatomy MotoGP

TV8 (Canale 8 Digitale Terrestre)
10,30 Studio MotoGP 
11,00 Gara Moto3 (diretta)
12,20 Gara Moto2 (diretta)
14,00 Gara MotoGP (diretta)
23,00 Gara MotoGP (Sintesi)

Il Motomondiale torna dal mare e... va in montagna!

Dopo circa un mese dal weekend del Gran Premio di Germania al Sachsenring, il circus del Motomondiale ritorna dalle vacanze e si rimette al lavoro per la "new entry" del calendario 2016 (in realtà un ritorno): il Red Bull Ring. Il tracciato di Spielberg, di proprietà della nota azienda di energy drink, ospiterà il Gran Premio d'Austria dopo quasi 20 anni di assenza: è dal 1997 che il GP Austriaco non rientrava nelle tappe del Motomondiale. Passano gli anni, ma il posto non cambia: il circuito utilizzato è sempre quello di Spielberg, sebbene rispetto a 19 anni fa il tracciato abbia subito qualche modifica da parte Hermann Tilke. 

Il Red Bull Ring presenta 10 curve totali: 7 a destra e 3 a sinistra. I rettlinei sono diversi, ma il più lungo non supera i 620 metri. Caratteristica del tracciato sono le curve secche e parecchie ondulazioni: la salita più ripida presenta un'inclinazione di 12°. Secondo i tecnici Brembo, il tracciato è uno dei più impegnativi della stagione in termini di staccate, alla pari di Brno (prossima tappa in campionato) e Jerez de la Frontera. Franco Uncini, responsabile sicurezza FIM, ha incontrato i rappresentanti della Safety Commission e insieme hanno deciso di modificare la larghezza della curva 10, la Red Bull Mobile, da tredici a dieci metri per obbligare ad una riduzione della velocità in staccata (nella foto, la nuova configurazione).

MotoGP: qualcuno fermi Marquez!

Dopo due caotiche gare sul bagnato ad Assen e al Sachsenring, i piloti della Classe Regina sperano di tornare a correre su una pista asciutta e in condizioni ottimali, anche se il meteo prevede rovesci il giorno della gara. Un'ottima notizia per chi, sul bagnato, ha avuto modo di fare ottimi risultati, come gli anglofoni Jack Miller, Scott Redding e Cal Crutchlow, o per il nostro Danilo Petrucci, nonostante la caduta in Germania. Chi invece non vede l'ora di qualche raggio di sole, sono le Yamaha di Jorge Lorenzo in primis ma anche Valentino Rossi; anche i due alfieri del Team Tech3 hanno sofferto un po'. A proposito: se Pol Espargaro ha partecipato (e vinto) alla 8 Ore di Suzuka qualche settimana fa, Bradley Smith correrà a fine mese la 8 Ore di Oschersleben.

In queste due "macrocategorie" non rientra Marc Marquez, che fino a questo punto della stagione si è dimostrato il pilota più efficace in qualsiasi condizione climatica; tale performance giustifica la sua posizione in classifica: 1° a 170 punti, ben 48 in più di Lorenzo (2°) e addirittura 59 su Rossi (3°). Anche le Ducati si sono dimostrate efficaci sia sul bagnato sia sull'asciutto; sicuramente Spielberg è un tracciato nel quale le Rosse di Borgo Panigale sapranno esprimersi al meglio. I protagonisti della MotoGP, lo scorso mese, hanno avuto modo di conoscere il Red Bull Ring nei test collettivi

Da segnalare inoltre che questo weekend verrà presentato il team ufficiale KTM e, soprattutto, verrà svelata la versione della RC16 che correrà nel 2017 ma anche come Wild Card già a Valencia 2016.

Chi vincerà la gara? Valentino Rossi riuscirà a tornare sul gradino più alto del podio? Oppure Marquez allungherà il suo vantaggio in classifica? Diteci cosa ne pensate partecipando al FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno! 

Moto2: Zarco va a caccia del 2° titolo

Nella classe intermedia il pilota da tenere sotto controllo è il campione in carica Johann Zarco. Il pilota 26enne, dopo l'ottima gara in Germania, ha portato a +25 il vantaggio sul suo diretto concorrente, Alex Rins, che invece non ha terminato il GP del Sachsenring. A "salvaguardare" la leadership del francese sono state le numerose cadute, che hanno coinvolto anche piloti come Lowes, Nakagami, Luthi o Morbidelli. Dando un occhio ai nostri piloti, segnaliamo il rinnovo di Marini e Baldassarri con il Team Forward per la stagione 2017. 

Moto3: Binder non brilla ma è sempre in testa

Nella classe “cadetta” del Motomondiale, Khairul Idham Pawi ha dimostrato al Sachsenring che, ancora una volta, il pilota da battere sul bagnato è lui. Il successo del Malese ha permesso alla classifica generale di accorciarsi, anche se non di troppo: in testa c’è sempre Brad Binder, che nonostante le ultime due prestazioni un po’ sottotono (12° ad Assen, 8° al Sachsenring) ha un margine di 47 punti su Jorge Navarro, diretto inseguitore, e ben 66 su Romano Fenati (3°). Il weekend tedesco è stato un disastro per i 3 alfieri del Team Sky Racing VR46 (Fenati, Migno e Bulega), che non vedono l’ora di rifarsi sul Red Bull Ring. Chi invece arriva da un’ottima gara è Andrea Locatelli, che ha ottenuto il podio dopo 41 gare nella classe Moto3.

CLASSIFICHE 2016

Per consultare le classifiche aggiornate delle classi Moto3-Moto2-MotoGP, nonché dei Costruttori, basta CLICCARE QUI

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA