Operato con successo John Hopkins

Il pilota 25enne americano della Kawasaki MotoGP ha subito un intervento per rimuovere le placche di titanio che gli erano state applicate, per ridurre delle fratture alla mano sinistra e alla caviglia sinistra. Placche che gli avevano causato grandi dolori, durante i test di Phillip Island.

Operato con successo john hopkins



Fremont (U.S.A.) 5 dicembre 2008
- John Hopkins, pilota della Kawasaki MotoGP, sta bene ed è di buon umore, dopo essere stato operato per rimuovere la placca alla caviglia e al piede sinistro, che gli era stata applicata per ridurre una frattura, causata dalla caduta ad alta velocità nel GP d’Olanda L’intervento chirurgico è stato fatto giovedì al Fremont Surgery Centre in California. Adesso John dovrà riposare e fare della riabilitazione, ma il 25enne americano, sta già pensando a come affronterà la stagione del Motomondiale 2009. Certamente meglio di come gli siano andati i test invernali a Phillip Island, in cui la placca di titanio gli impediva di portare la moto al limite, per via de forti dolori che gli causava. Nell’intervento realizzato dal dottor Arthur Ting sono state anche rimosse le cicatrici e i danni che la caduta aveva causato alla cartilagine ed ai tessuti della caviglia. È stata un’operazione lunga e complessa per Hopkins, durante la quale il Ting ha rimosso anche una placca alla mano sinistra, che risolveva un’altra frattura più vecchia. Hopkins tornerà a casa stasera, dopo essere stato in osservazione per 24 ore. La riabilitazione richiederà quattro settimane di esercizi.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA