di Nicolas Patrini - 02 novembre 2018

Piaggio presenta le nuove Vespa GTS

L’icona Piaggio si rinnova nello stile e nella dotazione tecnica grazie al debutto della versione SuperTech, spinta dal motore più potente mai adottato su una Vespa. Oltre alle novità tecniche spicca la strumentazione TFT a colori e il sistema di navigazione integrato condiviso anche dalla nuova Vespa GTS 125
1/11 Piaggio Vespa GTS

1 di 10
Per il 2019 l’intera gamma Vespa GTS si rinnova, introducendo una serie di aggiornamenti che ne accrescono le prestazioni, il comfort e lo stile.
La nuova gamma Vespa GTS si compone ora di ben cinque versioni: Vespa GTS, GTS Touring, GTS Super, GTS SuperSport e la nuova Vespa GTS SuperTech. L’ultima elencata è la principale novità e si presenta con display TFT a colori che sfrutta al massimo la connettività con lo smartphone attraverso il sistema Vespa Mia. Due le motorizzazioni: al già noto e apprezzato monocilindrico 125 i-get si affianca ora il nuovo motore 300 hpe (High Performance Engine), capace di erogare una potenza di oltre 23 CV: è il motore più potente mai adottato su una Vespa.
Vespa GTS SuperTech
La nuova Vespa GTS dispone dell’ultima evoluzione del monocilindrico di 300 cc a 4 tempi, 4 valvole, raffreddato a liquido e a iniezione elettronica: figlio dell’esperienza del centro ricerca e sviluppo del Gruppo Piaggio e denominato 300 hpe (High Performance Engine), l’unità ha beneficiato di numerosi interventi volti ad ottenere maggiori prestazioni, riducendo nel contempo il consumo di carburante.

Rispetto alla precedente versione la potenza massima raggiunge il valore di 23,8 CV a 8.250 giri/min, che si traduce in un incremento del 12%, mentre la coppia massima, pari a 26 Nm a 5.250 giri/min, è cresciuta del 18%. Miglioramenti che si accompagnano a una significativa riduzione dei consumi, con la percorrenza che passa da 29,4 km/l a 31 km/l nel ciclo WMTC (dati dichiarati dalla Casa). Si tratta del motore più performante mai montato su una Vespa. L’adozione di una nuova testata e di un pistone rivisto nell’architettura ha portato a ottenere una camera di combustione ad alta efficienza, che beneficia anche di valvole e condotti interno testa dal diametro maggiorato. Il sistema di distribuzione monoalbero con punterie a rullo guadagna un asse a camme con differente fasatura e diversi tempi di alzata delle valvole. A migliorare la combustione contribuisce anche l’introduzione di un nuovo iniettore multigetto ad alta pressione. Una più generosa linea di aspirazione, infine, migliora la coppia erogata ai bassi regimi e garantisce un’eccezionale fluidità di marcia a ogni andatura. La nuova candela di accensione all’iridio assicura una maggiore durata.

Anche la trasmissione è stata profondamente rivista: il variatore automatico di velocità CVT vanta una nuova cinghia, una nuova geometria e nuovi materiali, il tutto avvolto da un nuovo coperchio rivestito con materiale fonoassorbente, a tutto vantaggio della silenziosità meccanica, a cui contribuisce anche un nuovo e più rigido tamburo della frizione. Il motore è controllato da una centralina di ultima generazione Magneti Marelli MIUG4, già predisposta per la futura normativa Euro 5.
Tutti i modelli della nuova gamma Vespa GTS sono disponibili anche con motore 125 i-get a iniezione elettronica, distribuzione a quattro valvole e raffreddamento a liquido. I motori della famiglia i-get si caratterizzano per l’adozione del sistema Start & Stop brevettato da Piaggio e denominato RISS (Regulator Inverter Start & Stop System). Il sistema prevede l’eliminazione del classico motorino di avviamento, sostituito da una macchina elettrica brushless “direct mount”, ovvero installata direttamente sull’albero motore. Il sistema Start & Stop di Piaggio provvede a spegnere automaticamente il motore passati dai 3 ai 7 secondi dall’arresto (a seconda che il motore abbia o meno raggiunto la corretta temperatura di esercizio). È sufficiente una minima rotazione del comando del gas per far ripartire istantaneamente il gruppo termico. Nel caso si estragga il cavalletto laterale o entri in funzione il tilt sensor, la centralina esclude la funzione di Start & Stop, ovvero il motore si spenge e non si riaccende automaticamente.

Il motore 125 i-get è accreditato di una potenza di 12 CV a 8.250 giri/min. Il valore di coppia massima erogata raggiunge quota 11,1 Nm a 6.750 giri/min. La percorrenza su ciclo WMTC dichiarata dalla Casa si attesta sui 40 km/l.
L’evoluzione stilistica di Vespa GTS ha sempre seguito il solco della tradizione, ma senza dimenticare lo sviluppo. Non fanno eccezione i numerosi interventi che rinnovano il design della nuova Vespa GTS, distinguendola dalle versioni precedenti pur custodendone i tratti distintivi: il faro anteriore e la fanaleria posteriore adottano ora la tecnologia di illuminazione full LED, soluzione che contribuisce a migliorare la sicurezza attiva. Il frontale presenta uno scudo ridisegnato, al centro del quale è incorporata l’inconfondibile “cravatta”, allungata e impreziosita da tre fregi. Nuove sono anche le forme del manubrio, la cresta cromata sul parafango anteriore, gli specchi retrovisori e le griglie presenti ai lati dello scudo, caratterizzate da un inedito motivo a nido d’ape. Al posteriore il restyling ha coinvolto i fianchetti laterali che corrono sotto le scocche, mentre le versioni spinte dalla motorizzazione 300 HPE si distinguono per una nuova copertura del carter motore e un nuovo disegno della cover del silenziatore di scarico.
La scocca di Vespa GTS, come sempre per Vespa dal 1946 ad oggi, è realizzata in acciaio. L’impianto frenante è a doppio disco e il Gruppo Piaggio ha introdotto sugli scooter l’ASR, il controllo della trazione elettronico, che impedisce il pattinamento della ruota posteriore. Il pacchetto di controlli elettronici per la sicurezza è completato dal sistema antibloccaggio in frenata ABS. Entrambi rientrano nell’equipaggiamento di serie della famiglia Vespa GTS.
La nuova Vespa GTS sottolinea la vocazione al turismo che le grandi Vespa hanno sempre incarnato proponendo una nuova sella in grado di garantire un migliore comfort sia al pilota che al passeggero. Un risultato ottenuto grazie a una ergonomia ottimizzata e a nuovi materiali per l’imbottitura e per il rivestimento.

Il vano sottosella sfrutta al massimo lo spazio disponibile ed è in grado di ospitare due caschi demi-jet e altro ancora. Ad aumentare la capacità di carico di Vespa GTS contribuisce il cassetto nel restroscudo, all’interno del quale è alloggiata anche una porta USB, utile per ricaricare dispositivi esterni.
La versione più classica di Vespa GTS è offerta nella tinta Grigio Dolomiti e nelle due nuove cromie Verde Relax e Blu Energia.

Da questa base nasce la avventurosa Vespa GTS Touring, un omaggio alla vocazione al viaggio di Vespa. Vespa GTS Touring si caratterizza per il cupolino che migliora la protezione del pilota. Disponibile nel colore Rosso Vignola e nel nuovo Verde Bosco, Vespa GTS Touring si distingue infine per la sella dal rivestimento elegante e per la targhetta dedicata sul retroscudo.

La versione GTS Super è riconoscibile per i cerchi neri con finitura diamantata e la sella in doppio rivestimento con cadenino, si presenta in quattro varianti colore: Bianco Innocenza, Nero Lucido e Rosso Passione a cui si aggiunge il nuovo Giallo Estate.

Vespa GTS SuperSport è il massimo della sportività su Vespa e si caratterizza per i cerchi completamente neri e per due colorazioni opache: Grigio Titanio e l’inedito Blu Vivace, entrambe con nuove grafiche dedicate. Come per la versione Super, GTS SuperSport si distingue inoltre per la sella con doppio rivestimento e cadenino.

La nuova Vespa GTS SuperTech rappresenta il top della gamma: è la prima Vespa a scocca grande ad adottare una strumentazione totalmente digitale grazie a un display TFT full color da 4,3”. Lo strumento, oltre a visualizzare tutte le informazioni classiche, come la velocità, i chilometraggi totale e parziali, la temperatura ambiente, il livello del carburante, funziona da display per le funzionalità del sistema di connettività allo smartphone Vespa Mia. Esteticamente, Vespa GTS SuperTech è caratterizzata dai cerchi ruota e dai fregi della tipica “cravatta” sullo scudo anteriore proposti in una speciale finitura nero opaco. La molla dell’ammortizzatore anteriore verniciata in giallo funge invece da originale elemento di contrasto con le due colorazioni disponibili, Nero Vulcano e Grigio Materia. Anche la sella presenta finiture “hi-tech”, come il doppio rivestimento e le cuciture bicolore con tratti gialli.
Il sistema di connettività Vespa Mia permette di collegare tramite bluetooth il proprio smartphone al sistema elettronico di bordo di Vespa GTS, offrendo esclusive funzionalità. Vespa Mia e la nuova App Vespa sono pensati espressamente per collegare i dispositivi mobili iOS o Android ai modelli Vespa più recenti, dotati di strumentazione con display TFT: Vespa Elettrica, Vespa Primavera S e Vespa Sprint S, e appunto la grande novità della nuova gamma Vespa GTS, la versione SuperTech. Una volta collegato il proprio smartphone a Vespa GTS SuperTech - associandolo al veicolo tramite la App Vespa dedicata, scaricabile su App Store o Google Play - sul display TFT vengono visualizzate, ben visibili al centro, tutte le notifiche relative alle chiamate in entrata e ai messaggi. Il sistema permette inoltre di gestire le telefonate attraverso il joystick sul blocchetto comandi destro e di sfruttare i comandi vocali dello smartphone per effettuare chiamate o riprodurre musica, attivando una playlist. Per godere appieno di tutte queste funzionalità, Vespa GTS SuperTech propone come accessorio uno speciale casco Jet dedicato che integra al proprio interno auricolari e interfono bluetooth. Il display funziona inoltre come strumento di navigazione, accompagnando il guidatore lungo il percorso precedentemente impostato sulla App Vespa, tramite indicazioni a pittogrammi. Proposto di serie su Vespa GTS SuperTech, il sistema Vespa Mia è disponibile come accessorio anche per gli altri modelli della nuova gamma Vespa GTS: oltre alle funzioni di Infotainment e navigazione, che sfruttano la strumentazione con display TFT, la App fornisce infatti una fonte eccezionale di informazioni utili relative allo stato del veicolo, ai parametri di guida e alle statistiche di viaggio, visualizzabili sullo smartphone.
MOTORE
Tipo Monocilindrico 4 tempi Piaggio i-get con sistema “Start & Stop”
Cilindrata 124,7 cc
Alesaggio x Corsa 52 mm x 58,7 mm
Potenza max all’albero 9 kW a 8250 giri/min
Coppia max 11,1 Nm a 6750 giri/min
Alimentazione Iniezione elettronica
Accensione Elettronica ad anticipo variabile
Raffreddamento A liquido
Lubrificazione Carter umido
Cambio Variatore automatico CVT con asservitore di coppia
Frizione Automatica centrifuga a secco
VEICOLO
Struttura portante Scocca in lamiera d’acciaio con rinforzi strutturali saldati
Sospensione anteriore Monobraccio con molla elicoidale e ammortizzatore idraulico
Sospensione posteriore Doppio ammortizzatore idraulico con precarico regolabile su 4 posizioni
Freno anteriore A disco in acciaio inox ø 220 mm con comando idraulico
Freno posteriore A disco in acciaio inox ø 220 mm con comando idraulico
Sistema frenante Sistema ABS a 2 canali
Pneumatico anteriore Tubeless 120/70 - 12”
Pneumatico posteriore Tubeless 130/70 - 12”
DIMENSIONI
Lunghezza/Larghezza 1.950/755 mm
Passo 1.380 mm
Altezza sella 790 mm
Capacità serbatoio carburante 7 litri
Omologazione Euro 4
Emissioni di CO2 60 g/km
Consumi (ciclo WMTC) 2,4 l/100 km
MOTORE
Tipo Monocilindrico 4 tempi Piaggio hpe
Cilindrata 278 cc
Alesaggio x Corsa 75 mm x 63 mm
Potenza max all’albero 17,5 kW (23,8 CV) a 8250 giri/min
Coppia max 26 Nm a 5250 giri/min
Alimentazione Iniezione elettronica
Accensione Elettronica ad anticipo variabile
Raffreddamento A liquido
Lubrificazione Carter umido
Cambio Variatore automatico CVT con asservitore di coppia
Frizione Automatica centrifuga a secco
VEICOLO
Struttura portante Scocca in lamiera d’acciaio con rinforzi strutturali saldati
Sospensione anteriore Monobraccio con molla elicoidale e ammortizzatore idraulico
Sospensione posteriore Doppio ammortizzatore idraulico con precarico regolabile su 4 posizioni
Freno anteriore A disco in acciaio inox ø 220 mm con comando idraulico
Freno posteriore A disco in acciaio inox ø 220 mm con comando idraulico
Sistema frenante Sistema ABS a 2 canali
Pneumatico anteriore Tubeless 120/70 - 12”
Pneumatico posteriore Tubeless 130/70 - 12”
DIMENSIONI
Lunghezza/Larghezza 1.950/755 mm
Passo 1.380 mm
Altezza sella 790 mm
Capacità serbatoio carburante 7 litri
Omologazione Euro 4
Emissioni di CO2 74 g/km
Consumi (ciclo WMTC) 31 km/l
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli