Nuove BMW R nineT Scrambler e Urban G/S, le foto spia

Le nuove BMW R nineT Scrambler e Urban G/S saranno maggiormente inclini all’off road, con cerchi a raggi (con l'anteriore da 21"), sospensioni a corsa maggiorata e scarico alto. Il motore resterà il boxer di 1.170 cc, nella sua versione Euro 5. Ecco le prime foto spia

1/3

Presto potrebbero arrivare due nuove BMW della famiglia R nineT, stiamo parlando delle rinnovate Scrambler e Urban G/S. A svelarcelo sono le foto spia, postate dei colleghi inglesi di MCN. Le foto ci mostrano infatti che BMW sta lavorando a due nuove scrambler ispirate alla prima R80G/S, sembrerebbe quindi che la Casa di Monaco stia lavorando per dare alle due moto un focus più incentrato sull’off road rispetto alla versione attuale.

Entrambe le moto che si vedono nelle foto, infatti, hanno cerchi a raggi, con l’anteriore da 21”, e pneumatici semitassellati Metzeler Karoo 3. Entrambe hanno anche sospensioni a corsa maggiorata, ci si aspetta 250 mm di escursione per la forcella della Urban G/S e 220 mm per quella della Scrambler. Per potersi spingere maggiormente in fuoristrada, sulla G/S sono presenti anche collettori rialzati, in modo da donare alla moto la massima luce a terra possibile, e il radiatore dell’olio è posizionato in modo da essere al riparo da eventuali detriti volanti. Tutte e due sfoggiano anche una nuova sella, con il modello Urban G/S con un'unica seduta “a panca” che ricorda le prime moto da rally di BMW che hanno corso alle Parigi/Dakar del passato. Ci sono anche altre caratteristiche che mostrano una maggior indole off road delle due moto: pedane e leve irrobustite, parafanghi alti e pedane del passeggero che sembrano essere rimovibili.

In termini di elettronica, ci aspetteremmo che BMW installi l'elettronica avanzata che troviamo sugli ultimi modelli GS. Il motore, invece, dovrebbe restare il boxer bicilindrico a 4 tempi di 1.170 cc raffreddato ad aria/olio, con 2 alberi a camme, 4 valvole per cilindro a disposizione radiale e contralbero di equilibratura centrale. Propulsore che, nella sua versione Euro 5, è in grado di erogare 109 CV di potenza massima a 7.250 giri/min, con un picco di coppia di 116 Nm a 6.000 giri/min.

Al momento non ci sono comunicazioni ufficiali da parte di BMW in merito a questi due nuovi modelli. La gamma R nineT ha ricevuto aggiornamenti minori di recente, ma considerato il livello delle finiture delle moto che vediamo in queste foto ipotizziamo che non manchi molto all'arrivo delle nuove BMW R nineT Scrambler e R nineT Urban G/S.

1/3

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA