Due nuove First Edition da BMW: R 18 Transcontinental e R 18 B

La Casa di Monaco amplia la gamma spinta dal propulsore Boxer di 1.802 cc con l'introduzione di una gran tourer e di una bagger. Dal punto di vista tecnico sfruttano molte delle caratteristiche che contraddistinguono le boxerone già in vendita, ma sono arricchite di molti dettagli e di una dotazione da prime della classe

1/18

1 di 7

Come per i precedenti modelli R 18, le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B combinano l’uso del boxerone di 1,800 cc a stilemi classici che riprendono linee care alla Casa. La R 18 Transcontinental è pensata per i viaggi e le lunghe distanze, sia per la guida in solitaria che con passeggero e bagagli. La R 18 B, d'altra parte, è progettata per offrire il massimo in termini di touring e il cruising. Le caratteristiche della nuova R 18 Transcontinental includono: carenatura anteriore con parabrezza alto, deflettore e flap. Cockpit con quattro strumenti circolari analogici e display a colori TFT da 10,25 pollici, faro aggiuntivo, impianto audio Marshall, barre di protezione del motore, valigie, bauletto, riscaldamento della sella, finiture cromate e un motore in argento metallizzato. Per contro, la nuova R 18 B fa a meno del bauletto e, nello stile di una "bagger", offre un parabrezza basso, una sella più sottile e un motore nero opaco metallizzato.

Qui sotto trovate le foto dei due modelli, nelle pagine successive tutti i dettagli.

R 18 B

1/18

BMW R 18 B 2021

R 18 Transcontinental

1/32

BMW R 18 Transcontinental 2021

Ovviamente non cambia il cuore, il boxer bicilindrico di 1.802 cc capace di erogare 91 CV a 4.750 giri/min e che tra i 2.000 e i 4.000 giri/min eroga sempre più di 150 Nm di coppia. Lo stesso vale per il telaio, che resta un tubolare in acciaio a doppia culla con un trave posteriore composto da parti in lamiera stampata.

Per soddisfare le esigenze individuali dei clienti, le tre modalità di guida "Rain", "Roll" e "Rock" sono di serie nelle nuove R 18 Transcontinental e R 18 B. La dotazione di serie include anche l'ASC (Automatic Stability Control), che garantisce un alto livello di sicurezza alla guida. Inoltre, le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B dispongono di serie di un controllo della coppia di trascinamento del motore (MSR). Tra gli altri optional, la retromarcia assistita agevola le manovre e la funzione Hill Start Control facilita le partenze in salita.

Le sospensioni della nuova R 18 Transcontinental e della R 18 B rinunciano a qualsiasi possibilità di regolazione da parte del pilota. Al contrario, una forcella telescopica e un sistema di sospensione cantilever montato direttamente sul forcellone con ammortizzazione progressiva e precarico della molla regolabile automaticamente assicurano il controllo delle ruote in lega leggera. Per ottenere la migliore risposta possibile anche quando si guida con un passeggero e a pieno carico, la sospensione posteriore dispone di un ammortizzatore progressivo e di una compensazione automatica del carico. Gli steli della forcella telescopica sono incamiciati in un copri forcella. Il diametro degli steli della forcella è di 49 mm, l'escursione delle sospensioni anteriori e posteriori è di 120 mm. L’impianto frenante della nuova R 18 Transcontinental è costituito da un doppio freno a disco all'anteriore e da un freno a disco singolo al posteriore in combinazione con pinze fisse a quattro pistoni e BMW Motorrad Full Integral ABS.

La R 18 Transcontinental e la R 18 B sono equipaggiate con il cruise control elettronico DCC (Dynamic Cruise Control) di serie. Il DCC regola automaticamente la velocità di guida impostata dal pilota. Per “Dynamic” si intende che la velocità preselezionata viene mantenuta costante anche in discesa. L'Active Cruise Control (ACC) consente una guida rilassata con controllo della distanza - senza che il pilota debba adattare la velocità al veicolo che lo precede. Con l'aiuto di sensori radar integrati nella carenatura anteriore, la moto accelera automaticamente per regolare la velocità oppure viene applicato il nuovo sistema di frenata integrale di serie per la decelerazione, a seconda della situazione in strada. L'ACC garantisce anche una guida particolarmente sicura in curva. Se necessario, il sistema di controllo della curva riduce automaticamente la velocità.

Una caratteristica delle nuove R 18 Transcontinental e R 18 B è una posizione distesa delle pedane poggiapiedi, cosiddetta "centrale", del tutto in linea con la filosofia BMW. Questa posizione classica dietro i cilindri consente anche una posizione di guida comoda e attiva per il miglior controllo possibile della moto.

La R 18 Transcontinental dispone, di serie, di una sella riscaldata particolarmente comoda per garantire il comfort di guida sulle lunghe distanze anche in due persone. La sella per due persone della R 18 B è leggermente più sottile. Le pedane sono di serie nella nuova R 18 Transcontinental, mentre la nuova R 18 B è dotata di poggiapiedi più larghi e comodi rispetto alla R 18.

Il cockpit, progettato appositamente per la nuova R 18 Transcontinental e R 18 B con quattro strumenti circolari analogici e un display a colori TFT da 10,25 pollici si fonde con l'aspetto classico. Caratterizzato dall'iconica scritta "BERLIN BUILT", segue da un lato lo stile classico delle nuove R 18 Transcontinental e R 18 B e dall'altro offre un display a colori TFT.

La nuova R 18 Transcontinental si distingue come una tourer di lusso e la nuova R 18 B come un'elegante "Bagger" con la sua caratteristica "streamlining" che integra la carenatura anteriore, le valigie e, nel caso della R 18 Transcontinental, il bauletto. Elementi funzionali e di stile come il telaio tubolare a doppio anello, il serbatoio del carburante a goccia da 24 litri, la trasmissione cardanica aperta o la finitura con doppia striscia bianca (optional ex works) ricordano le leggendarie moto boxer BMW. Anche le sospensioni si rifanno ai vecchi tempi. Insieme al forcellone bilaterale e a un sistema di sospensione cantilever, la struttura rigida del telaio della R 5 è stata trasposta ai giorni nostri.

Fin dal momento del lancio sul mercato, le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B saranno disponibili in tutto il mondo come versioni esclusive R 18 Transcontinental First Edition e R 18 B First Edition. Esse combinano il look della R 18 con caratteristiche esclusive nella classica finitura nera con doppia striscia bianca. Ulteriori punti salienti sono le superfici appositamente progettate (pacchetto Chrome), le cuciture di alta qualità sul sedile e la scritta "First Edition".Tre colori: oltre al nero e all'opzione 719 Galaxy Dust metallic, le nuove R 18 B e R 18 Trancontinental sono disponibili anche in Manhattan metallic matt.

Già di serie le nuove R 18 Transcontinental e R 18 B dispongono di un impianto audio sviluppato in collaborazione con il produttore britannico Marshall, con altoparlanti a 2 vie integrati nella parte anteriore della carenatura. Le griglie nere degli altoparlanti con scritte bianche Marshall completano il look classico. I sistemi audio Marshall Gold Series Stage 1 e Stage 2 sono disponibili come optional ex works per fornire un piacere di ascolto ancora più intenso. Fino a 4 altoparlanti e 2 subwoofer con 280 watt di potenza totale garantiscono una qualità sonora incomparabile e "buone vibrazioni".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA