18 May 2021

Yamaha R7 2022: ecco la nuova sportiva di Iwata

La nuova sportiva media entra a far parte della gamma 2022 e con la superbike YZF-R7 di 20 anni fa, costruita in soli 500 esemplari, condivide solo la sigla nel nome. Vi diciamo com’è fatta e tutto quello che c'è da sapere

1/26

1 di 6

Il nome della nuova R7 è un tributo alla superbike YZF-R7 originale in edizione limitata. Orgogliosa portatrice di un nome illustre, la R7 2022 è un nuovo modo della Casa di Iwata di pensare alle Supersport. Alimentata dal motore bicilindrico CP2, la nuova R7 è pronta a entrare nel mercato dei pesi medi e sarà disponibile anche in versione da 35 kW per chi possiede la patente A2.

Yamaha ha scelto il motore CP2 di 689 cc per questo nuovo modello. Con un albero motore a 270° che genera una sequenza di scoppi irregolari, il motore DOHC a 2 cilindri e 4 valvole raffreddato a liquido eroga una potenza massima di 73,4 CV (54 kW) a 8.750 giri/min, la coppia massima di 67 Nm si raggiunge a 6.500 giri/min. Le modifiche dedicate al motore CP2 includono una nuova ECU, condotti di aspirazione ottimizzati, design dello scarico rivisto ed un nuovo setting inezione del carburante. Oltre a queste modifiche, la R7 è omologata Euro 5 ed è dotata di frizione antisaltellamento (A&S) con riduzione dello sforzo sulla leva del 33%. Il cambio QSS, quickshofter, è un optional.

1/35

Questa nuova Supersport è realizzata con un telaio backbone. Il corpo centrale in alluminio contribuisce a migliorare la precisione e la maneggevolezza della moto su pista e su strada, mentre il telaio in acciaio ad alta resistenza, utilizza tubi di resistenza variabile nelle posizioni chiave, al fine di ottenere un bilanciamento ideale della rigidità.

La nuova forcella KYB da 41 mm ha steli sono montati su due piastre a triplo morsetto (la superiore fusa a gravità e quella inferiore in alluminio forgiato). La forcella è regolabile in compressione ed estensione. La regolazione della compressione è situata nello stelo sinistro, mentre quella di estensione nello stelo di destra, le regolazioni sono facili e rapide. Le specifiche della forcella della R7 offrono un angolo di 23,7 gradi con un trail di 90 mm, e grazie all' interasse compatto di 1.395 mm e una distribuzione ottimale del peso (51/49 anteriore/posteriore), la R7 è ideale sia su strada che in pista.

Al posteriore troviamo un nuovo sistema Monocross a leveraggio. Il montaggio orizzontale delll'ammortizzazione contribuisce alla centralizzazione delle masse, ed è facilmente regolabile in precarico ed estensione.

Il sistema frenante vanta pinze radiali Brembo a 4 pistoncini. Il peso in ordine di marcia è di 188 kg. La R7 è dotata di cerchi in lega a 10 razze, che calzano pneumatici anteriore 120/70ZR17 e posteriore 180/55ZR17.

La posizione di guida della R7 è il risultato di test da parte dei piloti e dei tester Yamaha, l'utilizzo dei manubrio clip-on conferma il DNA Supersport della moto. Dopo avere sperimentato una grande varietà di configurazioni tra manubrio/sella/pedane, il risultato finale è stato scelto per offrire una posizione di guida sportiva ma fruibile.

Una caratteristica essenziale è il design della sella che si stringe attorno all'interno coscia e si allarga verso la parte posteriore. L'ampiezza del manubrio, l'angolo di inclinazione e il posizionamento delle pedane sono stati studiati per ottenere una posizione di guida ergonomica. La capacità di stringersi alla moto è migliorata grazie al design del serbatoio, con rientri profondi per l'appoggio delle ginocchia che consentono al pilota di stringere la moto in frenata e in curva.

La sella in stile race presenta un'imbottitura sulla parte superiore della coda, mentre il coprisella opzionale originale Yamaha può essere montato sulla R7 dai piloti che usano la moto in pista.

L'area frontale della nuova R7 vanta uno sguardo "twin eye". Il sistema di aspirazione dell'aria è a forma iconica di una M, nello stile della YZR-M1 MotoGP. La R7 rappresenta l'evoluzione del "muso" della gamma R-Series e dispone di un singolo faro a LED incastonato nell condotto dell'aria, mentre le luci di posizione a LED sono situate all'interno del twin eye design e il nuovo deflettore è posizionato alla base del bocchettone di aspirazione.

Il cruscotto Supersport è dotato di una strumentazione LCD di nuova progettazione, con un display in modalità negativa ad alto contrasto.

La nuova R7 è disponibile in due nuove colorazioni scelte per il debutto delle nuove generazioni di R-Series. Il primo colore è Icon Blue, che viene utilizzato sulle superfici superiori della e per i cerchi, mentre i lati della carena presentano una tinta in blu opaco più scuro a contrasto. Il motore, le componenti del telaio e il forcellone sono finiti in tinta Crystal Graphite, che accentua la potenza e il dinamismo della R7.

L'R7 sarà inoltre disponibile nella colorazione Yamaha Black, con dettagli e grafica minimalisti. Questa finitura in nero lucido conferisce alla moto un look ricercato ed è completata dal motore e dal telaio Crystal Graphite. Il bello di questo schema cromatico puro è che regala alla R7 un carattere sobrio, che appare adatto a ogni situazione, dal circuito di gara, alla città.

Le consegne ai concessionari Yamaha inizieranno a partire da ottobre 2021.

Caratteristiche tecniche principali:

  • Motore bicilindrico da 689 cc con tecnologia crossplane CP2
  • Disponibile nelle versioni full power e da 35 kW
  • Design con il DNA della R-Series
  • Carena dal design a aerodinamico con dettagli in alluminio
  • Forcella USD da 41 mm regolabile
  • Sospensione posteriore Monocross di nuova progettazione
  • Frizione antisaltellamento A&S
  • Nuovo telaio e supporto centrale in alluminio
  • Manubrio clip-on
  • Posizione di guida ergonomica sportiva
  • Muso "twin-eye" con luci di posizione a LED
  • Faro anteriore a LED
  • Cerchi leggeri in lega a 10 razze
  • Pinze freno radiale e pompa radiale Brembo
  • Cruscotto dal design Supersport con strumentazione full LCD
  • Condotto aria anteriore centrale in pure style MotoGP
  • Serbatoio slimline da 13 litri con incavi scolpiti per le ginocchia sco
  • Coda in stile R-Series
  • Pneumatico anteriore 120/70, pneumatico posteriore 180/55

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA