Nuova Yamaha MT-09, più potente, più leggera e più evoluta

Cresce la cilindrata del motore e con essa anche la potenza massima, che ora si avvicina ai 120 CV. Con un nuovo telaio, e numerosi aggiornamenti, cala il peso (4 kg in meno). Troviamo poi una dotazione di serie più ricca, che include quickshifter, traction control, ABS cornering, nuova strumentazione a colori… Prezzo, foto, dettagli e caratteristiche della nuova Yamaha MT-09 2021

1/36

1 di 7

La gamma naked di Yamaha oggi comprende un totale di 8 modelli, che vanno dai 125 cc fino a 1.000 cc, il che la rende una delle gamme più ampie mai prodotte nei 65 anni di storia della Casa di Iwata. Una gamma che ha riscosso un ottimo successo anche sul mercato, basti pensare che dal 2013 ad oggi sono oltre 250.000 i modelli MT venduti Europa. Nel 2021, Yamaha intende rafforzare questi numeri con il lancio della nuova MT-09, più leggera, più potente e tecnologicamente più evoluta rispetto al modello precedente.

In vista delle nuove norme antinquinamento Euro 5, il motore tre cilindri Crossplane è stato completamente riprogettato e ridotto nel peso. Praticamente ogni componente principale è nuovo, compresi pistoni, bielle, alberi a camme e basamento… Aumenta così la cilindrata, che passa da 847 a 889 cc, risultato ottenuto aumentando la corsa (da 59,1 a 62,1 m) mentre è invariato l'alesaggio, di 78 mm. Nonostante ciò, il propulsore 2021, compreso il nuovo scarico, è di 700 grammi più leggero rispetto al modello precedente. Gli ulteriori 42 cc influiscono sulla potenza massima, che aumenta di 4 CV e raggiunge quota 119 CV a 10.000 giri/min. Aumenta anche la coppia massima, cha ora ha un picco di 93 Nm a 7.000 giri/min, 1.400 giri/min. prima sulla scala del regime (prima era 87,5 Nm a 8.400 giri/min.). Una delle caratteristiche principali del nuovo motore da 889 cc è il sistema di erogazione del carburante, completamente nuovo. Mentre la MT-09 attuale è dotata di iniettori fissati direttamente alla testata, sul nuovo modello il carburante viene iniettato sulla parte posteriore delle teste delle valvole di aspirazione. A detta della Casa questo sistema consente una migliore nebulizzazione del carburante e riduce anche l'aderenza del carburante alle pareti delle bocche di aspirazione. Inoltre, contribuisce ad un risparmio di carburante del 9%.

Nuovo anche il quickshifter up&down, l’acceleratore ride by wire e i sistemi di aspirazione e scarico. La nuova aspirazione gode di un filtro dell'aria con un nuovo layout a tre canali, con ogni condotto che presenta sezione e lunghezza diverse. I nuovi condotti dello scarico in acciaio inossidabile hanno una curvatura diversa; tutto l’impianto è di 1.400 grammi più leggero.

La trasmissione è stata ottimizzata aumentando leggermente i rapporti in 1 e 2 a marcia e la frizione antisaltellamento utilizza un materiale nuovo per le piastre di attrito e l'angolo delle sue camme è cambiato per dare più leggerezza alla leva.

1/24

Yamaha MT-09 2021

La Yamaha MT-09 2021 dispone di un nuovo telaio Deltabox in alluminio pressofuso CF die cast (Controlled Filling). La tecnologia CF di Yamaha ha permesso di avere la sezione di parete più sottile di qualsiasi telaio pressofuso prodotto, con le due traverse più grandi che scorrono direttamente dal cannotto di sterzo fino all'articolazione del forcellone. Il nuovo telaio, il telaietto posteriore e il forcellone in alluminio sono più leggeri di 2,3 kg rispetto alla struttura precedente.

Il bilanciamento longitudinale, laterale e torsionale del telaio è stato perfezionato, con un aumento del 50% della rigidità laterale. La posizione del cannotto è stata abbassata di 30 mm.

Rispetto all'attuale, che ha la sezione destra "a banana", il nuovo forcellone in alluminio è di 250 grammi più leggero e ha un lato destro molto più lineare. L'articolazione del forcellone 2021 è montata tra la struttura del telaio, anziché all'esterno del telaio come in precedenza.

1/15

Yamaha MT-09 2021

La nuova MT-09 è equipaggiata poi con cerchi a 10 razze Spin Forged: i più leggeri di sempre di Yamaha. Questa tecnologia di forgiatura prevede il riscaldamento e la rotazione ad alta velocità dei cerchi in fusione, esercitando pressione tramite rulli ai bordi per ridurre lo spessore a soli 2 mm. I nuovi cerchi sono 700 grammi più leggeri rispetto a prima.

La forcella Kayaba, con steli rovesciati da 41 mm e completamente regolabile, e il monoammortizzatore dello stesso marchio godono ora di nuovi setting.

Per quanto riguarda l’impianto frenante, all’anteriore troviamo pompa e pinze radiali a 4 pistoncini Nissin che mordono due dischi di 298 mm.

La moto, in ordine di marcia, pesa 189 kg, 4 kg in meno rispetto al modello attuale.

1/15

Yamaha MT-09 2021

La nuova MT-09 è il primo modello della gamma Hyper Naked di Yamaha ad essere equipaggiato con una piattaforma inerziale IMU a 6 assi. Sviluppata sulla base dal sistema utilizzato sulla YZF-R1 a partire dal 2015, l'IMU a 6 assi della nuova MT-09 è del 50% più piccola del 40% più leggera grazie a una revisione approfondita del layout dei sensori. La dotazione elettronica di serie comprende poi il Traction Control System (TCS, regolabile su tre livelli, due preimpostati e uno personalizzabile), lo Slide Control System (SCS, regola la potenza quando prevede uno slittamento laterale della ruota posteriore), il sistema di controllo sollevamento ruota anteriore Control System (LIF), e il sistema Brake Control (BC, interagisce con l'ABS e controlla e modula autonomamente la pressione dei freni, è attivo anche a moto piegata -funzione cornering-).

La nuova strumentazione TFT da 3,5" è composta da un display a colori, con contagiri di tipo a barra, che cambia colore all'aumento e alla riduzione del regime di giri. Il display comprende orologio, indicatore di marcia, temperatura dell'acqua e dell'aria e altro ancora.

1/21

Yamaha MT-09 2021

Anche il look della moto è stato rivisto, posizionando il faro, il serbatoio, la sella e lo scarico il più vicino possibile al motore. Troviamo poi nuovi dettagli come il design dei carter del basamento e il nuovo colore Crystal Graphite del telaio. Tutta la carrozzeria non necessaria è stata rimossa, restano il parafango anteriore compatto, il nuovo faro minimalista, la sella dritta e la coda a punta. Le forme delle parti, come il serbatoio e la sella, sono state perfezionate sulla base dei feedback degli utenti.

Il gruppo ottico è di tipo full LED e all’anteriore presenta di un singolo faro centrale bifunzionale con due luci di posizione a forma di Y. Stessa forma per il faro posteriore. Entrambi rappresentano la direzione futura del design della gamma MT.

1/22

Yamaha MT-09 2021

La nuova MT-09 2021 sarà disponibile in tre colori: Storm Fluo, Icon Blue e Tech Black. Le consegne ai concessionari Yamaha inizieranno a partire da marzo 2021. Il prezzo "chiavi in mano" è di 9.749 euro.

1/31

Yamaha MT-09 2021

  • Nuovo motore EU5 DOHC di 889 cc a 3 cilindri in linea
  • Maggiore potenza a tutti i regimi del motore
  • Aumento del 7% della coppia massima a i regimi più bassi
  • Aumento di 4 CV della potenza massima
  • Nuovo telaio Deltabox e forcellone simmetrico in alluminio più leggero di 2,3 kg
  • Peso in ordine di marcia: 189 kg
  • Passo corto per una maggiore dinamicità di manovra
  • Nuovo forcellone in alluminio
  • Stile Coverless di nuova generazione
  • Finitura telaio Crystal Graphite
  • Illuminazione full LED con l'Y del brand davanti e dietro
  • Nuovo Quick Shift System, con nuove funzioni di innesto e scalata
  • Frizione A&S perfezionata
  • Nuova IMU a 6 assi
  • Sistemi di assistenza per l'inclinazione del pilota: TCS, SCS e LIFT con tre modalità di intervento
  • Sistema ABS e Brake Control cornering
  • Mappe motore D MODE
  • Nuove ruote SpinForged da 17” a 10 razze
  • Pneumatico posteriore 180/70-17 e pneumatico anteriore 120/70-17
  • Forcella USD KYB da 41 mm completamente regolabile con nuovi setting
  • Ammortizzatore posteriore KYB regolabile con nuovi setting
  • Strumentazione TFT a colori con interruttore al manubrio
  • Pompa e pinza radiale a 4 pistoncini, doppi dischi da 298 mm
1/19

Yamaha MT-09 2021

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli