MV Agusta presenta la nuova gamma Brutale 2021

Tre versioni (RR, RR SCS e Rosso) che godono di numerose novità: gli aggiornamenti riguardano ogni reparto della moto, dal motore alla ciclistica passando per un’elettronica completamente rinnovata. Arriva l’omologazione Euro 5, non cambia la potenza massima

1/35

MV Agusta Brutale RR - RR SCS 2021

1 di 4

MV Agusta presenta la nuova gamma Brutale 2021, composta da Brutale RR e RR SCS (che condividono gran parte della meccanica e la ciclistica) e Brutale Rosso. Tutte godono di numerose novità: gli aggiornamenti toccano ogni reparto della moto, dal motore alla ciclistica passando per un'elettronica completamente rinnovata.

Il tre cilindri frontemarcia di 798 cc con albero controrotante riceve numerosi aggiornamenti studiati per migliorarne carattere ed erogazione oltre che, naturalmente, portare l’omologazione Euro 5. Tra le novità introdotte sul motore troviamo nuovi bicchierini con trattamento DLC e nuovi materiali per le guide delle valvole. A questi si aggiungono un impianto di scarico riprogettato e iniettori di nuova concezione che alzano la pressione di iniezione da 3,5 a 4 bar. Nuova la centralina elettronica e anche la frizione è stata rivista, la campana è ora più robusta. Il cambio elettronico EAS 3.0 giunto ormai alla terza generazione vede l’introduzione di un nuovo sensore. Anche il collettore di scarico è stato modificato, mentre il terminale ha un nuovo design, con le tre canne ora appiattite. Nonostante l’omologazione Euro 5 non cambiato i dati relativi a potenza e coppia massima, che ancora si attestano a quota 140 CV a 12.300 giri/min. e 87 Nm a 10.250 giri/min.

A livello di ciclistica gli aggiornamenti toccano tutte le aree della moto, partendo dal telaio, che resta un tubolare a traliccio in acciaio ma ora beneficia di nuove piastre laterali. Tutti i modelli della famiglia Brutale 800 MY21 ricevono poi un nuovo leveraggio della sospensione posteriore. Caratterizzato da una differente progressione, ora lavora con un mono ammortizzatore (completamente regolabile) con molla e taratura rivista. Anche il setting della forcella Marzocchi (a steli rovesciati da 43 mm, completamente regolabile) è stato rivisto per adeguarsi alle nuove tarature. Nuovo anche il materiale di imbottitura della sella. Resta invariato l’impianto frenante, che si avvale di due dischi anteriori di 320 mm morsi da pinze Brembo radiali a 4 pistoncini e un disco singolo posteriore di 220 mm con pinza Brembo a due pistoncini. Invariato il peso della moto: 175 kg a secco.

1/77

MV Agusta Brutale RR 2021

Il comparto elettronico vede l’arrivo della piattaforma inerziale IMU sviluppata dalla milanese e-Novia in esclusiva per MV Agusta. Questo cervello elettronico gestisce il controllo di trazione, l’ABS (con funzione cornering), il controllo dell’impennata FLC e il front lift control. Nuovo anche il cruscotto TFT a colori da 5.5”, capace di dialogare con l’MV Ride App che consente di personalizzare la moto in ogni suo aspetto direttamente dallo smartphone. Grazie alla funzione mirroring è poi possibile utilizzare il dashboard come navigatore con indicazioni corner by corner. Ogni funzione è raggiungibile tramite il nuovo comando a Joystick sul blocchetto sinistro.

Il faro è full LED e, grazie alla presenza della IMU, gode della funzione “cornering”. A proteggere la strumentazione e deviare i flussi di aria dal busto del pilota troviamo un piccolo flyscreen dedicato, con un profilo modificato.

1/39

MV Agusta Brutale RR - RR SCS 2021

Brutale RR SCS condivide con la sorella RR tutte le novità introdotte, ma è dotata del Smart Clutch System sviluppato da MV Agusta insieme a Rekluse. La sigla significa Smart Clutch System e identifica la tecnologia di gestione automatica della frizione, che esenta dall’obbligo di tirare la leva mentre ci si sta fermando e permette di ripartire senza doverla utilizzare. L’automazione non comporta alcuna rinuncia: chi guida può utilizzare la frizione nel modo tradizionale, ossia azionando la leva, oppure lasciare al sistema la completa gestione, concentrando l’attenzione sulle traiettorie e sul piacere di guida. Le cambiate e le scalate restano “tradizionali”, con il comando a pedale assistito dal quickshift bidirezionale.

Il sistema agisce quindi in parallelo e richiede un pacco di dischi frizione specifico, con maggiori superfici di attrito e molle dedicate. Una peculiarità della frizione automatica introdotta da MV Agusta è il peso, di soli 36 grammi maggiore rispetto a quello di una soluzione tradizionale.

1/55

MV Agusta Brutale RR SCS 2021

La “Rosso” è la versione “entry level” nella gamma Brutale, beneficia della stessa ciclistica delle sorelle e di tutte le innovazioni tecnologiche apportate al motore tre cilindri con albero controrotante, ma qui il propulsore è in configurazione “depotenziata”. Il propulsore della nuova MV Agusta Brutale Rosso eroga infatti 112 CV a 11.000 giri/min., con un picco di coppia di 85 Nm a 8.500 giri/min.

Inoltre, la versione “Rosso” è disponibile anche in versione a potenza limitata (35 kW).

1/37

MV Agusta Brutale Rosso 2021

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli