di Beppe Cucco - 05 novembre 2019

La Z1000SX si trasforma nella Ninja 1000SX

Oltre al cambio nome, la moto si presenta con un motore più green, uno stile più sportivo, un nuovo impianto di scarico, fari a LED, maggior comfort per il pilota ed elettronica evoluta. Vi sveliamo i dettagli della nuova Kawasaki Ninja 1000SX

1/41

1 di 4

Per il 2020 la Z1000SX si trasforma nella Ninja 1000SX , e la sportiva turistica di Kawasaki arriva così alla sua la quarta generazione. Oltre al cambio nome, la nuova versione si presenta con un motore dalle emissioni ridotte (ma con con le stesse prestazioni), uno stile più sportivo, più dinamico, un nuovo impianto di scarico, maggior comfort per il pilota, fari a LED ed elettronica evoluta.

Il motore rimane il quattro cilindri in linea di 1.043 cc da 142 CV a 10.000 giri/min e 111 Nm a 8.000 giri/min., ma riceve nuove valvole a farfalla controllate elettronicamente, alberi a camme dal profilo rivisto e condotti di aspirazione più brevi per i cilindri 1 e 4. Ciò, in abbinamento ad un nuovo impianto di scarico, di tipo 4 in 1 e non più doppio come in passato (più leggero di 2 kg), un nuovo catalizzatore e ad una mappatura del motore rivista ha permesso di ridurre le emissioni inquinanti (la moto è omologata Euro 4), senza sacrificare le prestazioni che rimangono invariate.

Non viene modificato il telaio, un doppia trave in alluminio, mentre le sospensioni (forcella a steli rovesciati da 41 mm e mono sono completamente regolabili) ricevono un nuovo setting studiato per aumentare il comfort di marcia.

1/25

Kawasaki Ninja 1000SX 2020

Essendo una moto pensata per il turismo Kawasaki ha deciso di apportare delle modifiche pensate per il comfort di viaggio. A tale scopo arrivano una sella più comoda per pilota e passeggero (studiata appositamente in base all’ergonomia dei piloti europei) e aumenta anche la protezione aerodinamica, grazie ad una carenatura leggermente rivista e ad nuovo parabrezza regolabile, a mano, su quattro posizioni. A completare la dotazione di serie arrivano Cruise Control, cambio elettronico con funzione up&down, traction control, settabile su tre livelli di intervento, e 4 mappe motore: tre preimpostate (Sport, Road, Rain), più una completamente personalizzabile (Rider).

Arriva anche una nuova strumentazione digitale a colori da 10,9 cm in grado di connettersi via Bluetooth allo smartphone del proprietario. Utilizzando l'app Rideology di Kawasaki è possibile poi modificare le impostazioni della strumentazione e ricevere sul proprio smartphone tutte le informazioni riguardo al viaggio, la manutenzione della moto… Sul display della moto, invece, la possibilità di vedere le notifiche del telefono.

Tutti i fari sono ora a LED, compresi gli indicatori di direzione, e cambiano anche gli pneumatici di primo equipaggiamento, che ora sono i Bridgestone Battlax Hypersport S22.

1/21

Kawasaki Ninja 1000SX 2020

Corposa la lista degli optional disponibili, che include borse laterali (28 litri), bauletto (47 litri), diverse selle, parabrezza di grandi dimensioni, manopole riscaldabili, presa USB…

Disponibile in tre livree (verde, nero/grigio/verde o bianca) la nuova Kawasaki Ninja 1000SX arriverà in commercio all’inizio del 2020, ad un prezzo di 14.240 euro c.i.m.

Il prezzo è da considerarsi “chiavi in mano”, comprensivo dunque di “messa in strada”, che Motociclismo quantifica in 250 euro.

1/36

Kawasaki Ninja 1000SX 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli