Honda, bene l'Africa Twin, ora vogliamo la Dominator e la Transalp

Da quando è arrivata la nuova Honda Africa Twin, a molti è tornata la voglia di moto “on-off” facili, versatili e semplici. Salvo però accorgersi che, tra endurone, crossover e scrambler vintage, le eredi della Dominator e della Transalp, della XT660, della KLR 650… non esistono. Non ancora, almeno
1/49 Presentazione della Honda CRF1000L Africa Twin 2015 in Sudafrica. Siamo a un paio d'ore da Cape Town con Federico Aliverti per il press test

"Rivoglio la Dominator"

Sono nato motociclisticamente negli anni ’80, quando le strade erano zeppe di moto e le 125 la facevano da padrone. La mia prima è stata una Cagiva Cruiser 125 Lucky Explorer, correva l’anno 1989. Era una favola! Passavo le giornate con gli amici, tra scorribande in strada e in fuoristrada e pomeriggi nel parcheggio sotto casa parlando di moto. Poi mi innamorai della Honda Dominator ma non la ebbi. Ai fatidici 18 anni mio padre mi comprò l’auto, pensando che la mia passione per la moto finisse lì. Acquistai la Dominator nel 1998, perché la passione per la moto non passa, va solo in letargo. Poi altre moto e matrimonio e i figli mi imposero un nuovo stop. Ora un nuovo dirompente risveglio mi ha pervaso e ho ricominciato a comprare Motociclismo (possiedo quasi tutti i fascicoli tra l'88 e il 2004) e ho visto con piacere la nuova meravigliosa Africa Twin. È fantastica, ma troppo abbondante per me. Questa “operazione nostalgia” però mi ha fatto fantasticare su quanto sarebbe bello che mamma Honda riproponesse una nuova Dominator in chiave moderna. Farebbe contenti molti motociclisti, nostalgici brizzolati, ma anche giovani rampanti.
Marco Costanzo - Gaggiano (MI)
Honda NX650 Dominator

Elogio della Transalp

Caro direttore, sono un lettore di 51 anni che vi legge da 35, soddisfattissimo possessore della mia quinta Transalp, la 700, di sicuro la migliore. Lo dico a ragion veduta, dopo aver posseduto una 600 e tre 650. Proprio a quest’ultima, poco apprezzata, vorrei dedicare la mia personalissima lode. Appena lanciata fu un susseguirsi di critiche. A partire dal cerchio da 19” in luogo del 21” dei modelli precedenti che, in realtà, considerando l'uso reale (non quello dei sognatori....), si è rivelato molto più efficace. Una moto che ha sempre vissuto all'ombra della gloriosa Africa Twin, pur essendone la musa ispiratrice. Non sarà pronta per raggiungere Dakar (anche se con qualche modifica ho fatto percorsi "off" molto impegnativi...) ma fa del suo equilibrio generale la sua più grande dote. Un motore V-Twin dalla giusta potenza e godibilissimo in tutti gli utilizzi, affidabile ed economico e la sua ciclista sincera e adeguata ne fanno la perfetta compagna di tutti i giorni, dal casa-lavoro, fino al viaggione a Capo Nord in coppia...
Massimo Ossani – email
Honda Transalp 700

commettiamo che in futuro...?

Cari Marco e Massimo, tante volte abbiamo chiesto ai pezzi grossi di KTM e Husqvarna perché non abbiano ancora realizzato una versione Adventure della loro 690/701 Enduro. Risposta: non ne venderebbero abbastanza per coprire l'investimento. E parliamo di mettere una carena a una moto già esistente. Il mercato chiede maxienduro, almeno in Europa. Negli USA come in Sudamerica, vendono bene moto come la Kawasaki KLR650, che da noi non ha avuto alcun successo. Persino Yamaha ha tolto dal listino la Ténéré 660. Ormai produrre un "mono" o un big twin ha costi molto simili: ha senso spendere oltre 10.000 euro per una "mono" 650, quando con gli stessi soldi o poco più puoi metterti in garage un twin 800? E qui si inserisce l’ode al Transalp di Massimo, che proponiamo ai vertici di Honda. Forse i guru del marketing risponderebbero che è ancora presto per pensare a una nuova Transalp. Siamo però disposti a scommettere che il nome non cadrà nell’oblio, chissà tra qualche anno, forse…

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA