Nuova BMW R 1300 GS, le prime foto spia!

La BMW R 1300 GS è in arrivo. La nuova versione della maxi enduro bavarese si presenta con modifiche al motore, telaio nuovo, estetica rivista ed elettronica aggiornata (con radar). Ecco le prime foto spia

1/11

Credit: Motorrad Magazin - Photo: bmh-images

1 di 2

La nuova BMW R 1300 GS è in arrivo. Che per una delle moto più vendute in Italia fosse in arrivo un importante aggiornamento era nell’aria già da un po’, ma ora ci sono le prime foto spia (pubblicate dai colleghi austriaci di Motorrad Magazin, credit: bmh-images) a conferma di ciò. Il prototipo catturato durante i test è ancora in una fase iniziale di sviluppo e anche pesantemente camuffato, ma quel che si vede basta per poter iniziare a trarre le prime conclusioni sulle modifiche che arriveranno con la nuova versione della GS.

L’estetica, sebbene molto camuffata, e certamente non ancora definitiva, ci mostra una moto più compatta, soprattutto nella zona anteriore, dove cambiano parecchio anche le linee della moto. Il “muso”, ad esempio, è più sottile e filante, più in linea con quello della sorella crossover S 1000 XR. Sparisce anche il "classico" gruppo ottico asimmetrico, che lascia ora il posto ad un faro annegato all'interno del becco anteriore. Ovviamente, però, non ci aspettiamo che questi dettagli siano definitivi, visto che il prototipo catturato nelle foto è ancora nelle sue fasi iniziali. Al centro del muso arriva anche il radar anteriore, per la gestione del cruise control adattivo (già presente in BMW sulla R 1250 RT). Il parabrezza resta di dimensioni contenute, mentre la strumentazione è composta da un generoso schermo TFT a colori.

Il motore della nuova BMW R 1300 GS ha le testate coperte da uno strato di tessuto, per non rivelarne la forma e la configurazione. Nonostante ciò, si vede però che non cambia il layout dell'aspirazione e dello scarico. Molto probabilmente sarà confermata anche la distribuzione a fasatura variabile Shiftcam, introdotta sulla GS a partire dal 2018, ma ci aspettiamo che il motore salirà di cilindrata rispetto agli attuali 1.254 cc. Questo per mantenere invariate le sue prestazioni in termini di potenza e di coppia nonostante le restrizioni imposte dalle nuove norme antinquinamento Euro 5+ che entreranno in vigore nel 2024, sempre più stringenti anche in termini di rumorosità. Ed è anche per questo motivo che sulla R 1300 GS arriva un nuovo impianto di scarico, con un terminale più compatto.

A giudicare dalle foto cambia anche il telaio che, seppur restando un traliccio di tubi di acciaio a sezione tonda, è differente rispetto all’attuale nella zona centrale e posteriore. Confermate, invece, le sospensioni Telelever e Paralever, e la misura dei cerchi, da 19” ant. e 17” post.

Da queste prime foto è complicato potervi dare maggiori informazioni tecniche, ma per lo meno ora abbiamo la conferma che nella gamma GS di BMW arriverà un'importante novità. Probabilmente la nuova R 1300 GS verrà presentata nel corso del 2022, per poi arrivare sulle strade l'anno successivo.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA