di Nicolas Patrini - 05 novembre 2019

Nuova F 900 R: BMW rinnova completamente la naked media

Nuovo look, maggior cubatura, più potenza, più coppia e soluzioni tecniche inedite sono la ricetta della Casa di Monaco per dar vita alla nuova F 900 R, naked di media cilindrata dal carattere sportivo

1/56

1 di 6

BMW amplia la gamma di media cilindrata con due moto che condividono la medesima motorizzazione, ma declinano il concetto di due ruote in modo diverso: la F 900 R è una roadster sportiva, la F 900 XR è votata al viaggio. Entrambe sono disponibili anche depotenziate a 35 kW per i possessori di patente A2. Concentriamoci sulle caratteristiche peculiari della naked.

BMW mette mano alla propria piattaforma di 853 cc (quella che spinge l’attuale F 850 GS) e la migliora in quanto a potenza e coppia. Il risultato è un propulsore dalla cubatura maggiore, ora 895 cc, dotato di più potenza e coppia. Il lavoro svolto dagli ingegneri della Casa di Monaco si è concentrato dunque sul propulsore, adesso capace di erogare 105 CV a 8.500 giri/min e 92 Nm di coppia massima e una curva di erogazione più piena a tutti i regimi. L’aumento delle prestazioni in vista dell’utilizzo dell’unità di media cilindrata sulla nuova F 900 R è stato raggiunto principalmente lavorando sull'alesaggio dei cilindri. Inoltre, sono stati fatti interventi sulle teste e utilizzati nuovi pistoni forgiati (precedentemente erano fusi). Il rapporto di compressione è salito così a 13,1:1; troviamo poi un nuovo albero a gomiti, un silenziatore riprogettato in acciaio inossidabile. Due gli alberi controrotanti in favore della riduzione delle vibrazioni. Il motore è dotato di due alberi a camme in testa e quattro valvole per cilindro azionate da bilancieri. La frizione antisaltellamento è di serie su questo modello, disponibile anche depotenziato a 35 kW per chi ha la patente A2. Dal punto di vista tecnologico il nuovo propulsore è dotato, di serie, di MSR, ovvero di controllo della coppia in rilascio, un sistema che lavorando in sinergia con la frizione antisaltellamento impedisce alla ruota posteriore di slittare a causa di bruschi cambi marcia. L’MSR si attiva sopra una determinata soglia, rilevando la potenziale situazione di pericolo e aprendo di conseguenza le valvole a farfalla in modo da compensare l’eccesso di coppia. Il cambio elettronico è un optional. A garantire un’erogazione ottimale in ogni condizione, il pilota ha a disposizione due mappe motore: Rain e Road. L'equipaggiamento standard include, oltre all’ABS, l’ASC (controllo automatico della stabilità, disattivabile). In modalità “Rain”, la risposta dell'acceleratore è più delicata e le caratteristiche di controllo dell'ABS e del controllo della trazione consentono il controllo su una superficie stradale bagnata e quindi più scivolosa. In modalità "Road", il motore offre una risposta dell'acceleratore ottimale, mentre l'ABS e il controllo della trazione sono impostati per ottenere prestazioni ideali su tutte le strade. Come optional, BMW mette a disposizione i pacchetti Dynamic e Dynamic Pro.

1/51

BMW F 900 R 2020

Le F 900 R 2020 è dotata di un nuovo telaio in acciaio che sfrutta il propulsore come elemento stressato. Lo “scheletro” è studiato per offrire il miglior compromesso tra robustezza, rigidità e precisione di guida. Nuovo anche il telaietto posteriore, volutamente corto per accentuare il carattere sportivo della 900 cc. Il serbatoio è stato riposizionato e non si presenta sotto alla sella come sulla “vecchia” F 800 R. La posizione classica, ossia davanti al pilota, e l’utilizzo della plastica come elemento strutturale sono la caratteristica principale del serbatoio, che rispetto a uno tradizionale in alluminio pesa il 60% in meno (dato dichiarato da BMW). La capienza è di 13 litri.

Il comparto sospensivo vanta, all’anteriore, una forcella rovesciata da 43 mm (l’escursione è di 135 mm). Il forcellone bi-braccio oscillante in alluminio lavora in sinergia con un monoammortizzatore posto in posizione centrale, regolabile nel precarico e nell’estensione (l’escursione è di 142 mm). Come optional, è possibile scegliere la regolazione elettronica delle sospensioni (Dynamic ESA). Tutte le modifiche strutturali sono state pensate da BMW per offrire il miglior compromesso tra sportività e comfort, con una migliore distribuzione dei pesi.

Per quanto riguarda i freni, troviamo all’anteriore un doppio disco da 320 mm in combinazione con pinze freno radiali a 4 pistoncini; al posteriore c’è un disco singolo con un diametro di 265 mm e una pinza flottante a pistone singolo. Le nuove F 900 R e F 900 XR (qui foto e dettagli) sono dotate di serie di BMW Motorrad ABS e luce di stop dinamica (avverte con un lampeggio dello stop in caso di frenata di emergenza).

Il peso in ordine di marcia della nuova F 900 R è di 211 kg.

1/51

BMW F 900 R 2020

Al di là della tecnica, le nuove 900 cc declinano due modi diversi di andare in moto: più carica sull’anteriore la F 900 R, dotata di un assetto più rigido e sportivo; più comoda la F 900 XR (più alta di 10 mm grazie a un maggiore imbottitura della sella), che offre al pilota una postura più rilassata e più comodità se si viaggia in coppia. F 900 R e F 900 XR differiscono in modo significativo in termini di postura in sella, a testimonianza di due segmenti di destinazione ben diversi. La posizione di guida della roadster è stata modificata rispetto a quella del vecchio modello, per privilegiare una guida più attiva (il manubrio è posto 25 mm più avanti che sulla F 800 R, così come le pedane sono state avanzate di 15 mm. L’altezza da terra della sella, modificabile scegliendo dal catalogo BMW le selle optional, è di 815 mm.

1/51

BMW F 900 R 2020

Le F 900 R è dotata, di serie, di fari full-LED con funzione diurna nel gruppo ottico. È disponibile, come optional, il sistema Headlight Pro, con luce di svolta adattiva (a seconda dell’angolo di inclinazione vengono accessi dei LED supplementari per illuminare il terreno. La luce di svolta si accende automaticamente da un angolo di inclinazione superiore a 7 ° e ad una velocità superiore a 10 km/h) e faro retroilluminato.

La nuova F 900 R dispone di uno schermo TFT a colori da 6,5 ​​pollici con connettività BMW Motorrad di serie. Il quadro strumenti è stato sviluppato utilizzando la piattaforma esistente utilizzata in altri modelli BMW Motorrad e configurato per adattarsi alle nuove 900 cc. Il layout grafico si basa su quello della S 1000 RR. Tutte le informazioni visualizzate sono modificabili tramite il multi-controller sul manubrio sinistro. Con i "Riding Modes Pro", optional, appaiono informazioni aggiuntive come l’angolo di inclinazione, la potenza frenante, il cronometro, ecc.)

Grazie alla connettività BMW è anche possibile effettuare chiamate telefoniche, ascoltare musica e navigare durante il viaggio. Collegando smartphone e casco con il BMW Motorrad Communication System via Bluetooth allo schermo TFT, ad esempio, il pilota può accedere comodamente alla riproduzione multimediale e alle funzioni telefoniche. Inoltre, l'app BMW Motorrad Connected gratuita offre la possibilità di sfruttare le potenzialità del navigatore, che offre sullo schermo della moto le frecce direzionali utili a seguire l’itinerario impostato.

Come optional, è possibile far installare il pulsante che consente la chiamata di emergenza. Il sistema funziona anche in modo “intelligente” rilevando la collisione e trasmettendo i dati relativi alla posizione del mezzo. eCall richiede una connessione tramite SIM integrata. Inoltre, sempre in aggiunta, è possibile scegliere di avere il sistema Keyless.

1/51

BMW F 900 R 2020

Completamente ridisegnata, la nuova F 900 R spicca per un approccio più aggressivo, rispetto al precedente modello, in quanto a linee. La sezione frontale muscolosa, unita a un codino volutamente corto, offre alla moto un look più sportivo. BMW si è concentrata sulla riduzione delle viti e dei collegamenti a vista, per garantire un aspetto più curato. Sulla F 900 R, la sella di serie è rivestita con due materiali diversi e presenta una cucitura ornamentale con la scritta "F 900". Inoltre, la naked è dotata di puntale e cupolino in tinta con le carene, così come è disponibile l’unghia monoposto per coprire la sella del passeggero. Specchi fresati anodizzati in nero, poggiapiedi pilota, leve e protezioni aggiungono un tocco ancora più sportivo.

Colori:

  • Nero metallizzato con cerchi argento, coperchio centrale del serbatoio del carburante e rivestimento del radiatore in grigio granito; parafango anteriore in nero opaco.
  • Blu metallizzato San Marino con cerchioni, coperchio centrale del serbatoio del carburante rifiniti in nero; rivestimento del radiatore in grigio, parafango anteriore blu San Marino.
  • Style Sport: Hockenheim Silver metallizzato/Racing Red, in combinazione con cerchi neri, parafango anteriore in grigio metallizzato e steli forcella anodizzati oro.

L’unghia che copre il codino del passeggero è in tinta con la carrozzeria.

1/51

BMW F 900 R 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli