Nuova Benelli 302R: più affilata, più leggera e più tecnologica

La Benelli 302R 2021 si presenta rivista nel look, ora decisamente più moderno, e aggiornata nella ciclistica e nella dotazione di serie. La moto è stata svelata in Asia, aspettiamo che arrivi da noi per maggiori informazioni tecniche

1/22

Benelli Tornado 302R 2021 

1 di 2

Solo un paio di settimane fa erano apparsi i documenti di omologazione depositati in Cina da Benelli per la nuova 302R. Quei documenti contenevano una foto di come sarebbe potuta essere la nuova versione della sportiva entry level della Casa di Pesaro: carentatura completa, linee moderne ed eleganti... eravamo quasi sicuri che la nuova 302R sarebbe stata proprio così. E infatti, Benelli ora ha svelato in Asia la nuova 302R 2021, ed è esattamente come quella moto che avevamo visto in quella foto.

La nuova versione si presenta con una carenatura completamente nuova (nella gallery trovate anche le foto del vecchio modello, per un confronto): lo stile è caratterizzato da una coppia di fari impilati verticalmente, forse un cenno al design della Tornado Tre che ha dato il via alla rinascita del marchio Benelli all'inizio del millennio. Il faro è incastonato in un frontale che sembra più sottile rispetto a prima, grazie anche alle finte prese d'aria e dettagli in plastica che simulano strisce luminose a LED. I pannelli laterali sono in realtà più o meno gli stessi della versione precedente, anche se la nuova grafica e l'aggiunta di vernice nera alla sezione inferiore li aiutano a farli sembrare meno ingombranti di prima. Discorso simile per il serbatoio del carburante, che resta da 14 litri conserva la stessa conformazione della vecchia 302R. Più indietro, il codino è completamente nuovo.

1/8

Benelli Tornado 302R 2021 

Purtroppo sono ancora poche le info tecniche che arrivano in merito a questa nuova moto. Sembrerebbe però che il telaio della moto sia stato ridisegnato, per renderlo più leggero e al tempo stesso più rigido. Questo avrebbe aiutato anche a far calare il peso della moto, che passa dai 190 kg della versione precedente ai 182 kg di questa m.y. 2021. Il motore è ancora un bicilindrico parallelo da 300 cc, ma per via delle sempre più stringenti norme antinquinamento la potenza cala da 38 CV a 10.000 giri/min a 35,17 CV a 11.000 giri/min, mentre la coppia resta pressochè invariata, 27 Nm a 9.000 giri/min contro i 27,5 del modello precedente. Per quanto riguarda le sospensioni ritroviamo la forcella a steli rovesciati da 41 mm, ma ora questa è regolabile nel precarico, la stessa regolazione di cui gode anche il monoammortizzatore posteriore. L'impianto frenante si avvale di doppio disco anteriore (non più a margherita, ma tradizionali) con pinze a quattro pistoncini e disco singolo posteriore, l'ABS a doppio canale è di serie. Sparisce il vecchio quadro strumenti analogico-digitale, per lasciare il posto ad una nuova strumentazione TFT a colori. A completare la dotazione di serie arrivano anche fari a LED e blocchetti elettrici retroilluminati.

Non ci resta che aspettare l’arrivo della moto nel “Vecchio Continente” per avere maggiori informazioni tecniche e per conoscere il suo prezzo.

1/7

Benelli Tornado 302R 2021 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA