“Il mio nullaosta per gomme offroad è monomarca”

Un lettore ha richiesto il nullaosta per una seconda omologazione di gomme. Sul libretto si è trovato trascritti oltre i codici di dimensioni, carico e indice di velocità, l’indicazione di marca e modello del pneumatico. Questi ultimi sono vincolanti? Vediamo cosa dice la legge

1/2

Continental TKC 80 

1 di 2

Caro direttore, ho una KTM 1290 Super Adventure S del 2017, che nasce omologata per una sola coppia di pneumatici con codice di velocità W. Potendo richiedere il nullaosta per una seconda omologazione al concessionario (stesse dimensioni ma codice di velocità inferiore), ho fatto richiesta e ottenuto il suddetto documento in cui erano indicati come omologabili i pneumatici Continental TKC80 con codice di velocità Q. Ho fatto le pratiche tramite un’agenzia e dopo il collaudo in un centro revisioni ho ottenuto l’aggiornamento del libretto. Mi aspettavo di vedere trascritti solo i codici di dimensioni, carico e indice di velocità, senza marca e modello del pneumatico.

Ora la mia domanda è: fermo restando che con l’omologazione base posso mettere tutti i pneumatici che rispettano le dimensioni/ carico e codice di velocità W, sono vincolato a quell’unica marca/modello per il fuoristrada? Oppure l’omologazione sottintende che posso mettere tutti i codici dalla Q in su? Facendo un esempio, posso mettere senza problemi delle gomme con indice di velocità V (superiore a Q) oppure sono sanzionabile? Altra domanda: se fossi vincolato a marca/modello, potrei in qualche maniera fare ricorso e ottenere un ulteriore aggiornamento privo di suddetta limitazione? Se un giorno uscissero dal mercato le TKC80 io non potrei più mettere gomme da fuoristrada.

Willy Baessato – email

Caro Willy, il libretto di circolazione indica il codice di velocità minimo che deve essere installato: si possono scegliere pneumatici con codice di velocità superiore, ma non inferiore a quello indicato sul documento di circolazione. Per esempio, i tuoi “W” ammettono velocità fino a 270 km/h. Senza nulla osta, puoi installare liberamente, per esempio, degli “Y” da 300 km/h. Sulla marca riportata a libretto, invece, come citato nella circolare del 13 aprile 2000 del Ministero dei Trasporti, a seguito di un quesito posto da Assogomma, l’associazione di Confindustria dei costruttori di pneumatici, è bene precisare che le marche eventualmente riportate a libretto non sono da ritenersi vincolanti in fase di sostituzione, controlli stradali e revisione. In buona sostanza non se ne deve tenere conto!

Tuttavia non è vietato riportare il riferimento della marca di pneumatici sulla carta di circolazione e qualora tale indicazione sia presente nella stessa, deve necessariamente essere riportata, come tutte le altre informazioni, senza poterne escludere alcuna.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA