17 September 2014

Novità elettroniche Dynojet per SuperDuke R e Yamaha SR400

Ecco POD-300, display digitale che permette di regolare le mappe del motore “sul campo” e registrare le rilevazioni effettuate dai sensori installati sulla vostra moto. Ma arrivano anche due nuove centraline Power Commander V, studiate per la supernaked austriaca e per la "classic" giapponese. Caratteristiche e prezzi

Novità elettroniche dynojet per superduke r e yamaha sr400

Se appartenete a quella categoria dei motociclisti patiti di mappe e centraline, che vogliono sempre sapere tutto del motore della propria “bella” e che non vogliono perdersi l’ultimo gadget elettronico, il POD-300 di DynoJet può rappresentare una gustosa tentazione.

 

PARAMETRI SU MISURA
Dopo il kit di diagnosi di Healtech, il POD-300 di Dynojet è uno strumento che rende più comprensibile il complesso argomento dell’elettronica della moto: in pratica è un computer di bordo molto avanzato, che vi permette di visualizzare, interagendo con la centralina, in tempo reale diversi parametri come la mappa del motore in uso, numero giri motore, percentuale apertura della farfalla, percentuale di apertura iniettore, variazioni settaggio carburante e accensione e rapporto stechiometrico. Inoltre è possibile anche la regolazione di alcuni di questi parametri , in modo da avere sempre il motore a punto per qualsiasi condizione.

 

NUOVE CENTRALINE

Ma non è finita qui: DynoJet ha inoltre presentato la centralina Power Commander V (da cui la sigla PCV) per due moto apparentemente agli antipodi: la KTM 1290 SuperDuke R, protagonista poco tempo fa della nostra Comparativa Maxinaked e capace di ben 177 CV misurati dal nostro banco prova e la Yamaha SR400, classica dall’aspetto più rassicurante.

Se avete la supernaked austriaca, grazie alla PCV potrete scegliere tra due mappe motore già incluse, regolare la quantità di carburante immesso e avrete la predisposizione per l’utile contamarce, oltre che giocare con i vari parametri se sceglierete anche il display POD-300. Tutte le funzioni nella scheda tecnica a fine articolo. Se invece possedete la monocilidrica giapponese, questa centralina vi permetterà, oltre a gestire l’iniezione di carburante, di regolare diversi parametri del motore come fasatura di accensione con variazioni di +/-20 gradi rispetto alla fasatura originale, l’accensione per ogni singola marcia e spostare il limitatore elettronico di giri.

 

MAI FARSI PRENDERE LA MANO

Ricordate però, ottimi strumenti come questi non vi rendono degli esperti, e con l’elettronica fare danni anche gravi è molto facile quindi procedete per gradi e nel dubbio rivolgetevi a un esperto!

 

SCHEDE TECNICHE E PREZZI

Display digitale DynoJet POD-300

  • Regolazioni iniezione carburante in tempo reale (collegato a Power Commander V o CMD)
  • Visualizzazione delle rilevazioni canali in tempo reale:
  • Giri motore
  • Posizione farfalla
  • Mappa in uso (se viene usato un selettore mappa)
  • Percentuale di apertura iniettore
  • Variazioni settaggio carburante e accensione
  • Rapporto stechiometrico in banda larga (con WideBad 2 o AutoTune collegati)
  • Luce cambiata o allarme luminoso rapporto stechiometrico configurabili
  • Visualizzazione di altre analoghe funzioni di informazione immediata.
  • Resistente ai fattori atmosferici per un uso in qualsiasi condizione
  • Le registrazioni effettuate sono salvate sulla memoria interna e possono essere visualizzate o analizzate con il software Dynojet PowerCore.
  • Display ad alto contrasto, leggibile perfettamente anche in piena luce solare
  • Prezzo al pubblico: 259 euro

 

Centralina Dynojet Power Commander V

  • Dimensioni ridotte
  • Alimentato direttamente dalla presa USB
  • Possibilità di scelta tra due mappe già inclusa (comando a levetta non incluso)
  • Predisposto per input da sensore marcia inserita o velocità (consente di variare la mappa in funzione della marcia inserita o della velocità di marcia)
  • Predisposta per input analogico (consente di installare un sensore 0-5 volt e programmare una mappa di variazioni su input legati a pressione aspirazione o temperatura di esercizio)
  • Con l'input proveniente dal sensore di marcia inserita attivato, il PCV può consentire (su una moto a 4 cilindri) di mappare individualmente ogni cilindro e per ogni marcia inserita (totale di 24 mappe complessive).
  • Consente variazioni rispetto alle tarature carburante di base da -100% a +250%. (contro il +100% della PCIII USB), caratteristica utile su moto a 8 iniettori.
  • La schermata di programmazione ha il range di apertura gas diviso su 10 colonne (contro le 9 del programma PCIII USB)
  • Funzione pompa di ripresa migliorata (maggiore possibilità di regolazione e più ampi livelli di sensibilità)
  • Prezzo PCV per KTM 1290 SuperDuke R: 414 euro
  • Prezzo PCV per Yamaha SR400: 487 euro

 

www.dynojet.com

www.faster96.com

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA