Le novità Aprilia 2022

La Tuareg segna il ritorno nel segmento delle enduro sfruttando la base meccanica e tecnologica delle 660. La RS 660 sfoggia una livrea celebrativa mentre della Tuono 660 arriva una versione Factory ispirata alla sorella V4. Ecco le novità Aprilia 2022

1/36

Aprilia Tuono 660 Factory 2022

1 di 6

Stretta, alta, con sospensioni lunghe e la ruota anteriore da 21". La nuova Aprilia Tuareg non si nasconde e si propone come la degna erede della sua antenata, una moto moderna pensata per fare bene (qui la nostra prova) entrambe le fasi, quella stradale e quella fuoristradista. Che poi è la storia di Aprilia, che parla di moto che hanno vinto sia su sterrato sia su asfalto. Quindi, che la Tuareg sia una moto totale non stupisce.

Al di là di una estetica di rottura, soprattutto per via di quel frontale piatto su cui spicca il faro full LED "schiacciato", il segreto del suo progetto è l'ottima ciclistica disegnata intorno al motore, un bicilindrico frontemarcia di 659 cc, da 80 CV a 9.250 giri/min e 70 Nm a 6.500 giri/min di coppia, gestito da una elettronica raffinata che vede l'acceleratore ride-by-wire, quattro riding mode, il cruise control, il controllo di trazione, il controllo dell'impennata, il quickshift, l'ABS e il freno motore regolabili. Le sospensioni sono completamente regolabili con ben 240 mm di escursione, mentre la sella è a 860 mm. Con un serbatoio da 18 litri, la moto pesa in tutto 204 kg in ordine di marcia.

DISPONIBILITÀ: già in vendita

PREZZO: da 11.990 euro c.i.m.

1/28

Aprilia Tuareg 660 2021

La RS 660 si presenta nella “Limited Edition”, con una livrea inedita a stelle e strisce dedicata alla vittoria della Twins Cup, il campionato USA dedicato alle bicilindriche incluso nel MotoAmerica. Sono 1.500 gli esemplari che indosseranno questi colori, tutti rigorosamente numerati con una targhetta e, soprattutto, con l'equipaggiamento "racing" di serie.

Questo comprende il codino monoposto, il cupolino maggiorato e il quickshift (che, tramite software, può essere impostato anche in configurazione cambio rovesciato). Per il resto la moto è la RS 660 che tutti conoscono, spinta dal bicilindrico frontemarcia da 659 cc, 100 CV a 10.500 giri/min e 67 Nm a 8.500 giri/min e con un pacchetto elettronico da maxisportiva basato sulla piattaforma inierziale a sei assi: ABS e traction control di tipo cornering, antiimpennata, cruise control, controllo del freno motore. Il telaio è un doppia trave in alluminio, così come in alluminio è il forcellone. La forcella da 41 mm è completamente regolabile, mentre il mono è settabile sul precarico molla e nell'idraulica in estensione. Disponibile anche la versione 35 kW per i patentati A2.

DISPONIBILITÀ: da marzo 2022

PREZZO: 12.000 euro c.i.m.

1/3

Aprilia RS 660 Limited Edition 2022

La famiglia Tuono si allarga con l'arrivo della versione Factory anche per la piccola 660. L'ossatura non cambia: il telaio a doppia trave in alluminio fa il paio con il forcellone a banana sempre in alluminio. Il motore è sempre il bicilindrico frontemarcia da 659 cc ma qui cresce di potenza: ora sono 100 CV (+5) a 10.500 giri/ min, mentre si conferma la coppia massima di 67 Nm a 8.500 giri/min. Per avere più spunto, la trasmissione finale qui è più corta.

La Tuono Factory di nuovo porta con sé anche nuove sospensioni: la forcella da 41 mm ora è completamente regolabile, così come l'ammortizzatore firmato Sachs. Monta poi una batteria al litio più leggera che porta il peso complessivo della moto a 181 kg in ordine di marcia (-2 kg rispetto alla Tuono standard). Per quanto riguarda l'elettronica, di serie c'è la piattaforma inerziale a 6 assi (optional sulla Tuono standard) che permette di sfruttare ABS e controllo di trazione di tipo cornering. Ci sono poi, l'anti-impennata, il cruise control, il controllo del freno motore e cinque mappe motore. Per quanto riguarda l'estetica, la Tuono 660 Factory è disponibile nella sola veste scura, con tanto di codino monoposto (sella e pedane passeggero vengono fornite a parte).

DISPONIBILITÀ: da marzo 2022

PREZZO: 11.000 euro c.i.m.

1/10

Aprilia Tuono 660 Factory 2022

La voglia di avventura è forte e sta contaminando anche il mondo degli scooter. Aprilia interpreta la tendenza con il nuovo SR GT, uno scooter dal look aggressivo, che mette a disposizione del pilota sospensioni dalla corsa maggiorata (122 mm per la forcella e 102 mm per l'ammortizzatore) e un manubrio largo da naked per gestire al meglio la dinamica del mezzo. I fari sono a LED, mentre due le motorizzazioni, entrambe con sistema start&stop: 125 (15 CV/8.750 giri e 12 Nm/6.500 giri) e 200 (174 cc; 17,7 CV a 8.500 giri/min e 16,5 Nm a 7.000 giri/min). Il serbatoio è da 9 lt, mentre il sottosella arriva a 25 lt. Peso: 144 kg per il 125, 148 kg per il 200.

DISPONIBILITÀ: n.d.

PREZZO: n.d.

1/3

Aprilia SR GT 2022

La Tuono 125 (insieme alla versione carenata RS125) sfoggia un frontale con triplo faro a LED e indicatori di direzione integrati nei proiettori. Nuova la strumentazione (collegabile allo smartphone). Il monocilindrico raffreddato a liquido, ha la camera di combustione e i condotti di aspirazione e scarico rivisti, alberi a camme con alzate più aggressive e un inedito filtro aria. Riprogettato lo scarico; nuova la centralina Marelli MIUG4. Risultato, cresce la coppia (11,2 Nm/8.000 giri) e la potenza è espressa ad un regime inferiore (15 CV/10.000 giri). Il rapporto di trasmissione finale più corto regala maggiore spunto. Nuovo l’ABS by Bosch, mentre lo pneumatico posteriore ora è da 140/70-17. Tra gli optional c'è il quickshifter e la presa USB.

DISPONIBILITÀ: già disponibile

PREZZO: 5.240 euro c.i.m. per la Tuono125; da 5.640 euro c.i.m. per la RS125

1/22

Tanti aggiornamenti per la Aprilia SX, la motard dedicata ai sedicenni. Oltre a un inedito profilo per il serbatoio, le vere novità si trovano tra le travi in acciaio del telaio: il monocilindrico diventa Euro5 e porta con sé prestazioni migliorate grazie a una nuova centralina elettronica che ne gestisce il funzionamento e, soprattutto, alle modifiche apportate alla parte termica, agli alberi a camme con alzate più spinte, al filtro dell'aria e allo scarico.

Tutto questo per garantire una potenza massima di 15 CV a 10.000 giri/ min e una più sostanziosa coppia di 11,2 Nm a 8.000 giri/ min. Nuovo l'ABS Bosch con anti-rollover (controllo del sollevamento del posteriore in caso di frenata aggressiva). Tra gli optional è disponibile la presa USB (da posizionare sotto la sella). In gamma esiste anche la versione enduro RX 125, che gode delle stesse novità.

DISPONIBILITÀ: già disponibile

PREZZO: 4.340 euro c.i.m. per la SX125; 4.240 euro c.i.m. per la RX125

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA