17 novembre 2016

Esclusiva e supersportiva: Norton V4 RR e SS

Novità Norton: dati tecnici, foto e video della sportiva V4. La Casa inglese ha svelato la versione definitiva della propria race replica: motore V4 da 1.200 cc e oltre 200 CV, telaio in alluminio lucidato, tanto carbonio ed elettronica al top. Realizzata in due versioni: la “base” RR e la più pregiata SS

DAL TT ALLA STRADA

Il progetto era nell’aria già da un po’ di tempo, ma ecco che ora la nuova supersportiva Norton diventa realtà. La Casa inglese ha infatti tolto i veli alla nuova V4, con qualche giorno di anticipo sulla presentazione al pubblico, prevista per il 19 novembre al Salone di Birmingham (Motorcycle Live; 19-27/11): una moto sviluppata sul circuito di gara del Tourist Trophy ed equipaggiata, come suggerisce il nome, con un propulsore a quattro cilindri a V da 1.200 cc di cilindrata (anche se la moto da gara era nata intorno al motore Aprilia). Troviamo poi telaio in alluminio lucidato e tanto, tanto, carbonio. È realizzata in due versioni, entrambe in serie limitata: la “base” RR (250 esemplari) e la più esclusiva “SS” (200 esemplari, tutti già venduti). Sfogliate le immagini di questa nuova moto presenti nella gallery e guardate il video di presentazione qui sotto, poi andiamo a conoscerla nei dettagli grazie anche ad alcune info che ci arrivano dai colleghi inglesi di MCN. 

MOTORE 4 CILINDRI A V ED ELETTRONICA AL TOP

La volontà di Norton di ritornare nel mondo delle supersportive si era intuita già da un po’: è infatti dal 2012 che la Casa inglese partecipa al TT con una propria superbike, spinta dal motore V4 dell’Aprilia RSV4. Ora, dopo anni di test e corse su strada, da quel prototipo arriva la nuova V4 che, sebbene sia una parente stretta della moto utilizzata in gara, si rinnova completamente, a partire dal motore: non più un’unità di Noale, ma un nuovo propulsore realizzato da Norton in collaborazione con Ricardo. Si tratta di un quattro cilindri a V, con un angolo di 72°, da 1.200 cc, valvole di aspirazione in titanio e raffreddamento a liquido; omologato Euro 4. Alesaggio e corsa sono rispettivamente di 82 e 56,8 mm e il rapporto di compressione è pari a 13,6: 1. Il cambio è a sei marce, con quickshifter funzionante anche in scalata.

Questo V4 è in grado di erogare una potenza massima di 200 CV a 12.500 giri/minuto (che salgono a 210 con lo scarico completo in titanio venduto come optional), con un picco di coppia di 130 Nm a 10.000 giri/minuto. La potenza è tenuta a bada da un’elettronica al top: ride-by-wyre, piattaforma inerziale a sei assi Bosch, wheelie control, controllo di trazione, launch control, cruise control e tre mappe motore (Road, Sport e Pro-Race). Troviamo poi un sistema di acquisizione dati, che permette al pilota di conoscere e analizzare le proprie performance in pista; il sistema registra tempi sul giro, angoli di piega, velocità massima, apertura del gas e pressione sulla leva del freno. 

CICLISTICA RAFFINATA

Il telaio, che in Norton chiamano a “doppia canna di fucile”, è in alluminio (realizzato a mano sulla SS e pressofuso sulla RR) lucidato a mano (solo per questa operazione ci vogliono 26 ore di lavoro!); il motore ha funzione portante. Al telaio è abbinato un forcellone in alluminio ricavato dal pieno; per la sua realizzazione è stato lavorato un blocco di 70 kg, per arrivare poi ad un forcellone di 3,5 kg di peso. L’inclinazione del canotto di sterzo è regolabile.
Per le sospensioni sono state scelte unità Öhlins: all’anteriore troviamo una forcella NIX30 e al posteriore un monoammortizzatore TTXGP, entrambi completamente regolabili. La frenata è affidata ad un doppio disco anteriore flottante da 330 mm, con pinze monoblocco radiali Brembo M50, al posteriore c'è un disco da 245 mm.
il serbatoio, realizzato in carbonio con rinforzi al kevlar, trova posto sotto alla sella del pilota, in stile MotoGP; la sua capacità è di 18 litri. Sulla versione “base” RR troviamo cerchi in alluminio forgiato OZ, mentre la più esclusiva SS monta cerchi in carbonio BST, più leggeri di 1,7 kg (disponibili come optional per la RR). Il peso della V4 RR è di 199 kg (a secco), quello della SS 179 kg. 

DESIGN CLASSICO MA SPORTIVO

Il design della nuova V4 riprende chiaramente quello del prototipo visto correre sulle strade dell’Isola di Man, con linee morbide ma sportive; la carenatura della moto è completamente in carbonio, così come il codino, i parafanghi e il paracatena. I più attenti avranno notato che nelle foto non compaiono gli specchietti retrovisori, non si tratta di una dimenticanza, sulla V4 questi sono sostituiti da una telecamera posteriore che proietta le immagini direttamente sulla strumentazione, con display da 7" a colori. I fari sono full LED e l'avviamento keyless. 
 
Tutte le 200 Norton V4 SS prodotte sono già state vendute, a 44.000 sterline (51.000 euro circa); siete però ancora in tempo per acquistare una delle 250 V4 RR, disponibile in livrea “Carbon”, con carbonio a vista, oppure “Chrome” (optional), ricoperta da una speciale vernice impregnata di argento che dona alla moto l’effetto di una cromatura. Per la V4 RR vi “bastano” 28.000 sterline (32.600 euro circa).

P.S.: a proposito di sportive super esclusive, cliccate sui link per conoscere la Ducati 1299 Superleggera, la BMW Hp4 Race, la Tamburini T12 Massimo, la MV Agusta F4 RC, senza dimenticare le sempre mitiche Honda RC213V-S e Kawasaki Ninja H2R (qui il video di Sofuoglu che fa i 400 all'ora col missile di Akashi!).
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli