“Nessuno parla del calore della GS"

Un lettore ci scrive per lamentarsi del calore emesso dalla sua BMW R 1200 GS Adventure. Le nostre prove strumentali però…
1/25 BMW R 1200 GS Adventure 2014 prima della partenza per la comparativa maxienduro in Tunisia
Caro direttore, sono un vostro accanito lettore e sono sempre stato molto attento alle prove delle vostre maxienduro. Convinto anche da ciò che ho letto, ho acquistato a maggio 2017 una BMW R 1200 GS ADV che nelle varie prove è risultata quasi sempre la migliore. Ho riscontrato da subito che con il caldo, il calore emanato dal lato destro risulta insostenibile sia dal guidatore che dal passeggero. Come mai nelle vostre comparative non ne fate menzione alcuna, visto che a quanto pare sono in molti a lamentare questo problema? Un altro possessore di questo modello ha segnalato il problema in BMW: la Casa ne è a conoscenza, ma non prende provvedimenti. Come mai nessuno ne parla? Come mai nessuno se ne occupa? È la moto più venduta in questi anni, e non costa neppure così poco.
Fabio Ceriani – email

La risposta di Motociclismo

Caro Fabio, dire che i motori scaldano non è scontato come può sembrare. Circa due terzi dell’energia sviluppata in ogni combustione viene “sprecata” sotto forma di calore, che in parte se ne va dallo scarico e in parte passa al sistema di raffreddamento. Da questo non si può prescindere e, in generale, diventa tanto più evidente quanto è più calda la giornata. Semplificando, la questione non è se un motore scaldi tanto o poco; è quanto il pilota sia lontano (o isolato) dai punti roventi e dai flussi di aria calda. Una grande incidenza sul calore percepito ce l’hanno la configurazione del motore, il suo posizionamento nel telaio e la circolazione dell’aria in movimento. In occasione della comparativa maxienduro del 2016, abbiamo voluto verificare strumentalmente la corrispondenza tra le sensazioni dei nostri tester e l’effettiva quantità di calore trasmessa alle gambe, simulando una delle condizioni peggiori: la sosta al semaforo. Abbiamo lasciato le moto accese sul banco prova fino all’accensione della ventola di raffreddamento, col pilota in sella. L'immagine che vedi qui sotto l'abbiamo ottenute tramite una termocamera TH9100mv/wv, e conferma quello che abbiamo sempre sostenuto, ovvero che la GS Adventure è tra le globetrotter che scaldano meno.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA