di Beppe Cucco - 30 gennaio 2019

Nembo 32, partita la raccolta fondi per il 3 cilindri rovesciato

È iniziato su Indiegogo il crowdfunding per la realizzazione in serie della Nembo 32, una moto spinta dal motore "Super 32 Rovescio", un tre cilindri capovolto di 1.814 cc. Un video ci mostra come è nata e ce la mostra in azione
  • Salva
  • Condividi
  • 1/19 Nembo 32: l'abbiamo provata in esclusiva assoluta mondiale a Castelletto di Branduzzo. La versione di serie sarà una stradale pura e costerà 320.000 euro!

    La Nembo 32 è prima moto con motore capovolto: il basamento in alto e i cilindri in basso. Il propulsore è raffreddato ad aria e olio, ha distribuzione monoalbero in testa e un unico corpo farfallato. In questa configurazione eroga 180 Nm a 5.000 giri e una potenza massima di 140 CV. Che possono salire ad oltre 180 nella versione definitiva di 2.000 cc. Inoltre il motore ha funzione portante e funge da telaio: un piccolo traliccio anteriore lo collega al cannotto di sterzo e uno posteriore, ancor più striminzito, sorregge la sella. La Nembo 32 dichiara un peso in ordine di marcia di circa 200 kg, che andranno a calare nel modello di serie. Il nome di questo modello – 32 – indica il numero di cilindri (tre) e la cubatura (2.000 cc).

    Il video qui sotto vi mostra come è nata la Nembo 32 e vi mostra la moto in azione

    Al via la raccolta fondi

    Per poterla vendere ad un prezzo intorno ai 50-60.000 euro (il primo esemplare ne costava più di 300.000!), Nembo Motociclette ha la necessità di produrre almeno 100/200 esemplari/anno. Per far fronte al grande investimento iniziale necessario per far ciò l'Azienda ha deciso di ricorrere al crowdfunding su Indiegogo. La raccolta fondi sarà attiva fino al 26 marzo; l'obiettivo sono 3.200.000 euro. L'azienda ricompenserà i "donatori" con dei premi e delle offerte a loro riservate. La campagna su Indiegogo sarà nella modalità "tutto o niente", ossia se non si raggiunge la cifra stabilita, tutti i contributi versati nei 60 giorni verranno rimborsati ai contributori, entro cinque giorni.

    Se invece la raccolta fondi andrà a buon fine Nembo userebbe la somma per (in ordine temporale):

    • Proseguire con il programma di design ed engineering su moto e motore (ovviamente in ottica Euro5)
    • Brevettare le nuove soluzioni tecniche
    • Allestire un piccolo stabilimento di produzione
    • Perfezionare e industrializzare ogni componente
    • Effettuare ogni test/collaudo necessario
    • Produrre gli esemplari di pre-serie/avan-serie
    • Omologare le moto nei paesi di destinazione
    • Produrre un certo numero iniziale di esemplari di serie
    • Promuovere il prodotto
    • Organizzare una rete di vendita e assistenza
    • Commercializzare il prodotto

    In sella

    Nel 2013 abbiamo avuto la fortuna di provare in anteprima mondiale la Nembo 32 e abbiamo scoperto che l’idea di rovesciare il tre cilindri, mettendo il grosso del peso in alto (albero motore, cambio e carter) non influisce negativamente sulla guidabilità. Anzi: la centralizzazione delle masse volaniche vicino al corpo del pilota si traduce in una agilità elevata. La moto scende rapida in curva e anche nei cambi di direzione è piuttosto svelta. L’interasse è compatto (1.450 mm) e il rovesciamento del motore ha consentito di utilizzare un forcellone molto lungo (680 mm!) con evidenti vantaggi in termini di trazione.

    © RIPRODUZIONE RISERVATA