01 December 2016

PJ Jacobsen con MV Agusta nel 2017

Mondiale Supersport: il Team MV Agusta Reparto Corse annuncia l’ingresso di Patrick “PJ” Jacobsen nella propria scuderia. Al 23enne americano il compito di consegnare alla squadra il primo Titolo iridato WSS. La carriera di Pj

LA CACCIA AL TITOLO NELLE MANI DI PJ

Il Team MV Agusta Reparto Corse comunica che il pilota in gara nel 2017 con la F3 ufficiale sarà Patrick “PJ” Jacobsen. Il ventitreenne pilota americano prenderà dunque il posto di Jules Cluzel (che per il 2017 sarà con il Team PTR Honda, insieme a Okubo e Mulhauser) e guiderà la MV Agusta F3 675 vice-campione del mondo nella prossima stagione del Campionato Mondiale Supersport.

Nel 2017 (qui il calendario delle gare) Jacobsen sarà l’unico pilota del Team MV Agusta Reparto Corse in SSP e a lui andrà quindi il compito di consegnare alla squadra il primo titolo iridato nel Mondiale delle "600 derivate di serie". Titolo sfiorato più volte negli ultimi anni con la coppia Cluzel/Zanetti, ma che la squadra non è mai riuscita a conquistare: seconda posizione nel 2014 con Cluzel, terza nel 2015 con Zanetti, e ancora seconda nel 2016 con Cluzel, dietro a Kenan Sofuoglu.

"NON VEDO L’ORA DI COMINCIARE L’AVVENTURA"

Questo il commento di Patrick “PJ” Jacobsen: “Non vedo realmente l’ora di cominciare questa nuova avventura con il Team MV Agusta Reparto Corse, entrare a far parte di un marchio così storico è un vero privilegio. Ho avuto l’opportunità di provare la moto durante gli ultimi test di Jerez, devo dire che ho trovato da subito un buon feeling e adesso non vedo l’ora di poter tornare in sella per i prossimi test e per la prima di gara di Campionato. Grazie MV Agusta Reparto Corse per questa opportunità”.

LA CARRIERA DI PJ

Patrick Jacobsen, meglio conosciuto come PJ, nasce a Montgomery (NY-USA) nel 1993 e inizia a correre all’età di 3 anni. Negli anni si impone come Campione Statunitense classe 125, AMA Flat Track Rookie Of The Year e conquista un quinto posto finale nel CEV classe 125. Nel 2008 partecipa al GP di Indianapolis nella classe 125 del Motomondiale, in qualità di pilota sostitutivo, in sella ad un'Aprilia RS 125 R del team Bancaja Aspar, e chiude la gara al 22º posto. Nel 2012 ottiene il primo successo nel campionato britannico Stock 1000, sul circuito di Donington Park, e la prima vittoria nella British Supersport ad Assen. Nello stesso anno fa il suo esordio nel mondiale Supersport, con la Honda CBR600RR del team Bogdanka Honda PTR, e chiude la stagione al 35º posto assoluto, con 3 punti. Nel 2013 partecipa al BSB con la Suzuki del Team TAS e conquista la nona posizione in classifica finale. Dal 2014 passa a tempo pieno al mondiale Supersport, con la ZX-6R del Team Kawasaki Intermoto Ponyexres. In sella alla Kawa Jacobsen chiude il suo primo anno nel mondiale al 6º posto, con 99 punti e due podi, a Misano e Jerez. PJ inizia poi il 2015 con la stessa moto, ma a partire dal GP del Portogallo passa alla Honda CBR600RR del team CORE Motorsport Thailand. Il 2 Agosto di quell’anno,  conquista il GP di Sepang e diventa così il primo pilota statunitense a vincere un gran premio e a conquistare una una pole position nel mondiale Supersport. Chiude il 2015 al secondo posto in classifica, con 196 punti dati da 2 vittorie (Malesia e Francia) e 4 podi (Imola, Portimao, Misano e Jerez). Nel 2016 è ancora in sella ad una Honda CBR600RR, ma di un team differente, il Team Honda World Supersport. Non riesce a centrare nessuna vittoria, ma grazie a 4 podi (Buriram, Imola, Donington e Misano) chiude la stagione al quarto posto, con 135 punti. Parallelamente alle corse tra i cordoli, negli anni PJ ha coltivato una passione che non lo ha mai abbandonato, quella per il Dirt Track, e che gli è valsa ben oltre 30 titoli amatoriali negli Stati Uniti.
Nella gallery trovate alcune foto che vi permettono di ripercorre la carriera di PJ

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA