MV Agusta Brutale 800: a Eicma 2012

Le voci giravano da tempo ma ora è ufficiale: arriva la MV Agusta Brutale 800. Con motore 3 cilindri, parecchi CV e Nm in più, sospensioni regolabili ed elettronica sofisticata. Presentata al salone di Milano

MV AGUSTA BRUTALE 800

Alzi la mano chi non aveva sentito che la MV Agusta avrebbe presentato la Brutale con motore maggiorato. Alzi la mano chi non lo aveva desiderato fortemente… Beh, ora è finito il tempo dell’attesa: al Salone di Milano 2012, insieme alla Rivale e alle nuove Brutale 1090, arriva la MV Agusta Brutale 800, un passo avanti notevolissimo rispetto alla 675. Cambiano infatti il motore, le sospensioni e le livree, mentre sono confermate le dotazioni elettroniche raffinatissime già presenti sulla 675 e derivanti dalla sportiva F3.

MOTORE: 125 CC E 15 CV IN PIÙ
Si tratta del 3 cilindri che già equipaggia la F3 e la Brutale 675, ma con corsa aumentata a 54,3 mm (alesaggio invariato a 79 mm). La potenza raggiunge i 125 CV a 11.600 giri e la coppia segna il bel valore di 81 Nm a 8.600 giri (+ 15 CV, + 16 Nm, a 900 e 3.400 giri meno). Il tutto con una curva di erogazione che la Casa dichiara particolarmente piena. Le altra caratteristiche del 3 cilindri varesino sono confermate: albero controrotante, basamento “closed-deck”, fuso in conchiglia e con le canne integrali; circuiti dell'acqua e dell'olio integrati nel basamento, con il gruppo pompe collocato all'interno del motore. Tutto invariato per la trasmissione, col cambi estraibile, ma cambia la finale, allungata tramite una corona con 2 denti in meno. La velocità massima dichiarata passa da 225 km/h a 245 km/h.

CICLISTICA
Le tanto attese sospensioni regolabili arrivano finalmente sulla Brutale 3 cilindri. C’è infatti la nuova forcella Marzocchi regolabile nel precarico e nell’idraulica in compressione ed estensione. Le stesse che ora vanta anche il monoammortizzatore (la corsa della ruota posteriore passa inoltre da 119 a 125 mm). Per il resto confermato il telaio a struttura mista traliccio/piastre in alluminio con forcellone monobraccio. Tutte immutate le quote ciclistiche e le dimensioni generali, mentre il peso aumenta solo di 4 kg, arrivando alla misura di 167 kg che è ai vertici del segmento.

ELETTRONICA
Esattamente come la Brutale 675, anche la 800 monta il sistema MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System), che sfrutta il Full Ride By Wire per ottimizzare l’erogazione e per supportare dispositivi quali il controllo di trazione regolabile in tempo reale su 8 livelli (interviene su apertura farfalle, accensione e iniezione). Non possono mancare le mappe intercambiabili, che sulla Brutale 800 sono tre reimpostate e una personalizzabile.

DESIGN
Le linee generali sono immutate rispetto alle forme sinuose e affascinanti della Brutale 675. Cambiano le livree, però, con nuove colorazioni e un’inedita versione “Italia”, che richiama l’edizione speciale per gli Europei di Canottaggio, ovviamente senza i loghi riferiti alla manifestazione sportiva. Confermatissimi i marchi di fabbrica sono, cioè l’esclusivo scarico a tre uscite e il mitico faro oblungo.

COLORAZIONI
Rosso rubino metallizzato/Argento
Bianco/Rosso Mamba
Grigio metallizzato opaco/Bianco perlato
Bianco/Blu perlato “ITALIA”

PREZZI
Da 9.990 euro (10.390 euro la versione EAS con cambio elettronico)
Brutale 800 “ITALIA”: 10.990 euro (solo versione EAS con cambio elettronico)

 

DATI TECNICI

 

MOTORE

Tre cilindri, 4 tempi, 12 valvole

Distribuzione Doppio albero a camme in testa;

Cilindrata totale 798 cm3

Rapporto di compressione 13,3:1

Avviamento Elettrico

Alesaggio per corsa 79 mm x 54,3 mm

Potenza max. a giri/min (all’albero) 92 kW (125 CV) a 11600 giri/min

Coppia massima giri/min 81 Nm (8,25 kgm) a 8600 giri/min

Raffreddamento A liquido e olio con radiatori separati

Accensione - Iniezione Sistema integrato di accensione-iniezione MVICS (Motor & Vehicle Integrated Control System) con tre iniettori. Centralina di controllo motore Eldor EM2.0; corpo

farfallato full drive by wire Mikuni; bobine pencil-coil dotate di tecnologia “ionsensing”,

controllo della detonazione e misfire. Controllo di coppia con 4 mappe, Traction Control ad 8 livelli di intervento

Frizione Multidisco in bagno d’olio a comando meccanico

Cambio velocità Estraibile a sei velocità con ingranaggi sempre in presa (quick shift optional)

Rapporti primaria 19/36

Rapporti cambio

Prima: Velocità 13/37

Seconda: Velocità 16/34

Terza: Velocità 18/32

Quarta: Velocità 19/30

Quinta: Velocità 21/30

Sesta: Velocità 22/29

Rapporto finale di trasmissione 16/41

 

IMPIANTO ELETTRICO

Tensione impianto 12 V

Alternatore 350 W a 5000 giri/min

Batteria 12 V - 8,6 Ah

 

DIMENSIONI E PESO

Interasse 1380 mm

Lunghezza totale 2085 mm

Larghezza max. 725 mm

Altezza sella 810 mm

Altezza min. da terra 160 mm

Avancorsa 95 mm

Peso a secco 167 kg

Capacità serbatoio carburante 16,6 l - 5 l di riserva

 

PRESTAZIONI

Velocità max. 245,0 km/h

 

TELAIO

Tubolare a traliccio in acciaio ALS

Materiale piastre fulcro forcellone Lega di alluminio

 

SOSPENSIONE ANTERIORE

Forcella Marzocchi oleodinamica a steli rovesciati con sistema di regolazione esterno e separato del freno in estensione, in compressione e del precarico molla

Ø Steli 43 mm

Corsa sull’asse gambe 125 mm
 

SOSPENSIONE POSTERIORE

Monoammortizzatore Sachs Progressiva, regolabile in estensione, in compressione e nel precarico molla

Materiale forcellone oscillante monobraccio Lega di alluminio

Corsa ruota 125 mm

 

FRENI

Anteriore A doppio disco flottante (Ø 320 mm) con fascia frenante e flangia in acciaio

Pinza freno anteriore Radiale Brembo a 4 pistoncini (Ø 32 mm)

Posteriore A disco in acciaio (Ø 220 mm)

Pinza freno posteriore Brembo a 2 pistoncini (Ø 34 mm)

 

CERCHI

Anteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 3,50 ” x 17 ”

Posteriore: Materiale / dimensioni Lega di alluminio 5,50 ” x 17 ”

 

PNEUMATICI

Anteriore 120/70 - ZR 17 M/C (58 W)

Posteriore 180/55 - ZR 17 M/C (73 W)

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA