Statistiche web

Il Museo Nazionale del Motociclo di Rimini apre per la stagione estiva

La Romagna, famosa per il cibo e i motori, vanta anche Museo Nazionale del Motociclo a Rimini che permette ai visitatori di immergersi nella cultura motociclistica, ammirando l'esposizione di moto d'epoca e non solo. Ecco l'orario estivo e la descrizione di cosa potrete vedere  

Un tuffo nel passato

Dal 1° maggio 2016 il Museo Nazionale del Motociclo di Rimini ha spalancato le sue porte ai visitatori per la nuova nuova stagione estiva secondo il nuovo orario: dalle 14 alle 19, dal martedì alla domenica. Nato nel 1993, è stato concepito da Germano Corvatta, Giuseppe Savoretti e Tino Zaghini, tre collezionisti che hanno deciso di riunire i propri… patrimoni motoristici mettendoli a disposizione del pubblico. All’interno del Museo si possono trovare oltre 260 moto realizzate dalla fine dell’Ottocento fino agli anni 80 (qui l’elenco), accessori d’epoca, fotografie e poster. Il percorso in cui si inoltra il visitatore si snoda in quattro sale ordinate cronologicamente per aree tematiche (le moto dei pionieri, il periodo fra le due guerre con Guzzi sia da strada che da competizione, le sezioni dedicate agli scooter con marchi storici come Lambretta e Vespa, quelle per i sidecar, il Grand Prix, la produzione MV Agusta, la produzione utilitaria del dopoguerra, le moto progettate e costruite a Rimini e infine gli anni ’70). Le protagoniste straniere presenti nel museo sono le moto inglesi Norton, Sunbeam, Rudge e la Scott e le americane Harley Davidson, Indian e la Henderson 4 cilindri. Inoltre, i bibliofili e chi volesse intraprendere con la massima fedeltà i propri restauri possono su richiesta accedere alla biblioteca per consultare gli oltre 10.000 volumi originali dell'epoca.  

Orari e prezzi

Quindi, il Museo, sito a Rimini in via Casalecchio 58/N (dopo alcuni trasferimenti), nel periodo estivo è aperto dal 1° maggio ad ottobre dalle ore 14 fino alle 19. Il giorno di chiusura è il lunedì.
L’ingresso a tariffa intera è di 7 euro, mentre quello ridotto è di 5 euro per gruppi e comitive su prenotazione. Per i bambini sotto i 12 anni la visita è gratuita. Il Museo è anche sede di numerosi eventi a tema motoristico, come le mostre scambio e i raduni, anche per le quattro ruote.  

Per maggiori informazioni visita il sito www.museomotociclo.it o la pagina Facebook

Altri musei della moto

Per ampliare il vostro bagaglio culturale motociclistico, qui trovate una guida ai musei italiani della motocicletta e dello scooter. E se siete amanti della montagna e delle due ruote vi consigiamo il Top Mountain Motorcycle Museum in Austria, il museo più alto d'Europa. Per chi invece non può muoversi da casa vi segnaliamo il Museo Ducati virtuale che potete anche visitare in modo interattivo dal vostro computer (esiste anche la possibilità, uscendo… virtualmente dall’Italia, di visitare il museo Honda di Motegi).  

© RIPRODUZIONE RISERVATA