Multe più salate dal 2019

A causa dell'adeguamento biennale dell'inflazione, a partire da gennaio 2019 le multe per le infrazioni stradali costeranno di più. Ecco di quanto potrebbero aumentare le sanzioni per le violazioni più comuni
"La misura delle sanzioni amministrative pecuniarie è aggiornata ogni due anni in misura pari all'intera variazione, accertata dall'ISTAT, dell'indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (media nazionale) verificatasi nei due anni precedenti" Questo è quanto dice l'art. 195 del Codice della Strada.

Ciò significa che ogni due anni le multe stradali vanno adeguate all'inflazione, che tra novembre 2016 e ottobre 2018 ha fatto segnare un +2,4%. Il dato definitivo di quanto aumenteranno le multe verrà comunicato il 14 dicembre, ma difficilmente si discosterà molto da questa cifra.

L'Asaps (Associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale) ha stimato che se sarà confermato l'aumento del 2,4% i divieti di sosta passeranno da 41 a 42 euro, le violazioni alle ZTL e alle corsie bus da 81 a 83 e l'omessa revisione da 169 a 173 euro. Per quanto riguarda gli eccessi di velocità ecco come potrebbero cambiare le sanzioni:
  • Eccesso di non oltre 10 km/h rispetto al limite da 41 a 42 euro
  • Eccesso tra 10 e 40 km/h oltre il limite da 169 a 173 euro
  • Eccesso tra 40 e 60 km/h oltre il limite da 532 a 545 euro
  • Eccesso di 60 km/h oltre il limite da 829 a 849 euro
L’articolo 195 riguarda solo le sanzioni amministrative per cui resteranno invariate le sanzioni penali, come quelle per guida in stato di ebbrezza con tasso alcolemico superiore a 0,8 grammi/litro e quelle per guida sotto effetto di droghe.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA