Motori Minarelli chiude il bilancio 2021 a +45%

76 milioni di euro di fatturato: con questo dato si chiude il bilancio di Motori Minarelli per il 2021. La crescita rispetto al 2020 non è solo frutto di una situazione economica più stabile, ma anche della nuova proprietà firmata Fantic Motor. I dettagli

1/5

Motori Minarelli

In seguito all’acquisizione del 100% da parte di Fantic Motor, Motori Minarelli chiude il bilancio d’esercizio 2021 con un fatturato che cresce del +45% rispetto al 2020. Nello specifico, l’anno segnato dalla pandemia si è chiuso con un fatturato di 52 milioni di euro, mentre quello appena concluso ha registrato i 76 milioni di euro. Un risultato trainato principalmente dalle vendite dei motori 125 cc (+110%) e dei 50 cc (+60%). Escludendo la fornitura di Fantic Motor e Yamaha, sono in forte ascesa le richieste di motori anche da altre Case motociclistiche.

Insomma, dopo aver festeggiato 70 anni di storia, Motori Minarelli sta vivendo una seconda giovinezza grazie a Fantic Motor, che sta progressivamente spostando la produzione di moto dal Veneto a Bologna. Nel corso del 2021, sono usciti 6.500 veicoli dalle linee di produzione di Calderara di Reno (BO).

Il Direttore Generale Vittorino Filippas spiega come: “Tutto questo è stato possibile grazie all’entusiasmo con cui il team Minarelli ha accolto la sfida del cambiamento, agli investimenti per il potenziamento delle linee produttive e ad un consistente piano di formazione del personale. Abbiamo aggiunto alle 2 linee esclusivamente dedicate alla produzione motori, ulteriori 2 linee per la produzione di veicoli e nell’arco dell’implementazione del piano strategico raggiungeremo un totale di 8 linee. Ciò ha consentito non solo di mantenere i livelli occupazionali, d’intesa con sindacati e rappresentanti dei lavoratori, ma anche di incrementarli attraverso consolidamenti di rapporti di lavoro e con l’inserimento di laureati e figure senior in grado di apportare nuove competenze”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA