“Meglio il raduno generalista mordi e fuggi, nelle stagioni calde!”

Dell’esito del nostro sondaggio è emerso che i motociclisti italiani preferiscono i raduni ai quali sono “tutti invitati”, senza distinzione di marchio o tipo di moto. Meglio optare per l’evento in giornata, più pratico e sbrigativo, rispetto a quelli che occupano l’intero fine settimana. Le belle stagioni sono le preferite  

NO AL FREDDO!

Il calendario dei motoraduni è fittissimo di eventi durante tutto l’arco l’anno (inverno compreso, vedi Elefantentreffen o il nostrano Furbinentreffen) e ce n’è davvero per tutti i gusti: da quelli organizzati da un gruppetto di amici che coinvolgono il pubblico “locale” a quelli internazionali ideati direttamente dalle Case costruttrici (i prossimi in programma sono i Triumph Tridays - dal 23 al 26/6 a Neukirchen, Austria -, BMW Motorrad Days - dal 1 al 3 luglio a Garmisch-Partenkirchen, Austria - e il World Ducati Week - dal 1 al 3 luglio a Misano -).
Ma voi che tipo di evento preferite? Questo è l’argomento del sondaggio che vi abbiamo sottoposto questa settimana e dalle risposte degli oltre 650 partecipanti è emerso che i motociclisti italiani preferiscono i raduni di un solo giorno (56% dei votanti), al quale tutti possono partecipare (67%). L’importante è che siano organizzati nelle belle stagioni, con il 45% dei votanti che sceglie l’estate e il 43% la primavera; autunno (7%) e inverno (5%) sembrano dunque non essere apprezzati per i raduni motociclistici. Ma andiamo ad analizzare meglio le risposte che ci avete dato. 

SI RESTA VICINO A CASA PER UN RADUNO IN GIORNATA

Nel corso dell’anno la maggior parte di voi (55%) partecipa ad un numero di raduni compreso tra uno e tre, qualcuno arriva a cinque (11%), ma sono ancor meno quelli che prendono parte a più di cinque eventi (8%). Uno su quattro invece afferma di non partecipare a nessun motoraduno!
Generalmente per raggiungere la manifestazione percorrete da 100 ai 300 km (43%) o addirittura meno di 100 km (31%). Sono pochi quelli disposti a mettersi in sella per raggiungere un raduno organizzato lontano da casa, solo l’8% di voi percorre infatti più di 600 km. Segno che gli incontri organizzati non lontano sono i preferiti, e la conferma ci arriva appunto dal fatto che i raduni italiani sono i preferiti (86%) e che più della metà di voi preferisce i gli eventi di un solo giorno. Se però si sceglie di prolungare la sosta meglio l’albergo (25%) alla tenda (15%). 

TUTTI INVITATI SENZA DISTINZIONI

Ma cosa vi spinge ad un raduno? Il 41% dichiara di partecipare per poter stare insieme ad altre persone spinte dalla stessa passione; ma a quasi nessuno (0,5%) interessano i giochi e l’intrattenimento pensato dagli organizzatori. A pari merito (29%) troviamo invece la voglia di vedere tante moto e il viaggio per raggiungere l’evento. Viaggio che la maggior parte delle volte è condiviso con un gruppetto di amici (54%), ma che non disdegnate nemmeno di affrontare in solitaria (38%). Solo una piccola parte di voi invece decide di muoversi con l’intero moto club (8%).
La conferma del fatto che la moto è considerata un mezzo di aggregazione ci arriva dal fatto che il 67% di voi preferisce i raduni generalisti, quelli ai quali sono tutti invitati, senza distinzione di marchio o tipo di moto (custom, epoca, special...). Non mancano però i motociclisti che preferiscono restare distaccati dalla massa e preferiscono i raduni suddivisi per marchi (18%) o quelli per genere di moto (15%). 

A proposito di raduni, dopo il nostro "The Bike Field" e The Reunion, vi aspettiamo numerosi al prossimo Sunride, in programma dal 24 al 26 giugno a Pesaro. Ci saremo anche noi, passate a trovarci!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA