Motomondiale: test 250 a Valencia, due giorni difficili

È stato un fine settimana di pioggia battente quello a cavallo fra il 31 gennaio e l'1 febbraio. Sul circuito Ricardo Tormo di Valencia, i piloti della Classe 250 hanno dovuto affrontare una due giorni di prove in condizioni proibitive. Sabato solo quattro piloti in pista: primo Alvaro Bautista, con 1’48”270. Domenica hanno girato tutti: miglior tempo di Gabor Talmacsi, con 1’38”171.

Motomondiale: test 250 a valencia, due giorni difficili



Valencia (Spagna) 2 febbraio 2009
PRIMA SESSIONE Si è conclusa la due giorni di test della Classe 250. Hanno partecipato tutte le squadre principali, escluso il Team Gilera di Marco Simoncelli che non aveva bisogno di provare la moto, perché quest’anno correrà con la RSA del 2008, il cui sviluppo è stato fatto durante la passata stagione. Le condizioni meteo non erano ottimali: la pioggia ha compromesso sia i test di sabato, sia quelli di domenica. Sabato 31 febbraio ha piovuto fino alle 15 e molti piloti non sono nemmeno usciti dai box. Nel tardo pomeriggio le condizioni sono migliorate, l’asfalto ha cominciato a drenare l’acqua ed i tempi dei piloti che erano in pista sono migliorati, ma tutti sono stati costretti a mantenere le gomme rain, perché il tracciato era ancora molto bagnato. I piloti erano solo quattro ed il miglior tempo è stato di Alvaro Bautista, sulla RSA ufficiale del team Mapfre Aspar, con 1’48”270. Dietro allo spagnolo si è piazzato Hector Faubel, in sella alla Honda, con 1”354 di ritardo. Gabor Talmacsi, con l’Aprilia “clienti” LE ha fatto segnare il terzo tempo della giornata, staccato di 1”518. Il quarto pilota in pista era Alex Baldolini, che, quest’anno, correrà con la LE del team sammarinese WTR. Il crono di Baldolini è stato di 1’50”980.

SECONDA SESSIONE
Anche la giornata di domenica 1 febbraio è stata caratterizzata dal cattivo tempo. Nella mattina il cielo era molto nuvoloso e la temperatura di dieci gradi, ma l’asfalto era asciutto e ha consentito ai piloti di girare. Tutti avevano un programma di lavoro piuttosto consistente da svolgere ed il ritmo delle prove è stato piuttosto sostenuto. Alle due del pomeriggio, però, quando mancavano quattro ore alla conclusione dei test, ha ricominciato a piovere e non si è potuto fa altro che rientrare ai box. Il miglior tempo del secondo giorno è stato quello di Gabor Talmacsi, che ha realizzato un 1’38”171, con la RSA ufficiale del team Balatonring. In seconda posizione Alvaro Bautista (RSA ufficiale) staccato di soli 82 millesimi. Il pilota spagnolo è caduto in malo modo verso le 13.30. È stato subito soccorso dal personale medico del circuito e poi trasferito per controlli all’ospedale di Madrid. Sembra che nella caduta abbia riportato una frattura alla clavicola destra.

TEMPI GIORNO 2


1. Gabor Talmacsi – Aprilia – 33 – 1.38.089
2. Alvaro Bautista – Aprilia – 18 – 1.38.171
3. Mike Di Meglio – Aprilia – 29 – 1.38.374
4. Alex Baldolini – Aprilia – 20 – 1.39.247
5. Hector Faubel – Honda – 21 – 1.39.452
6. Ratthapark Wilairot – Honda – 30 – 1.39.726
7. Raffaele De Rosa – Honda – 19 – 1.40.315

TEMPI GIORNO 1


1. Alvaro Bautista – Aprilia – 21 – 1.48.270
2. Hector Faubel – Honda – 16 – 1.49.624
3. Gabor Talmacsi – Aprilia – 42 – 1.49.788
4. Alex Baldolini – Aprilia – 24 – 1.50.980

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA