07 May 2012

Motomondiale in Portogallo: Marquez si conferma in Moto2

Dopo una gara d’attesa, Marquez vince con un finale in crescendo che culmina col duello a carenate con Espargaro. Iannone 5°, ma puntava più in alto

Motomondiale in portogallo: marquez si conferma in moto2

La partenza della Moto2 non riserva grandi sorprese: più o meno tutti mantengono le posizioni, e in testa si porta Luthi. Iannone è 7°, ma fa ancor più notizia il 12° posto di Corsi, arrembante nei primi giri. Entrambi gli italiani hanno un inizio gara scoppiettante e guadagnano posizioni: Andrea sale fino alla quinta e Simone fino all’undicesima.

Il gruppetto di testa distanzia leggermente gli inseguitori, e si capisce subito che Marquez sta traccheggiando, è evidente che non vuole scoprire subito le proprie carte. Iannone, invece, fa capire bene il proprio potenziale, con il giro veloce alla quarta tornata (1’41”893). Ma la bagarre è assoluta, con i primi 12-15 piloti tutti in fila e i primi 6 che si prendono un po’ di margine. Ciò non toglie che anche chi occupa posizioni più arretrate possa mettersi in luce, come fa Kallio quando firma il giro più veloce dalla nona posizione mentre battaglia con Corsi.
Iannone passa 4° su Espargaro grazie anche ad un errore di Marquez che scombussola un po’ le linee dei piloti dietro di lui, mentre Luthi davanti fa il best lap in 1’41”4. Lo spettacolo in pista bellissimo: Marquez fa staccate da paura, ma si prende dei rischi, ed Espargaro fa valere un motore migliore rispetto a Iannone, ripassandolo sul dritto. Poi fa un errore e Andrea torna davanti, ma si capisce che Espargaro ne ha di più. In termini di grinta perfino troppo. Comunque alla staccata del rettilineo principale lo spagnolo è di nuovo 4°.
Zarco passa secondo ma davvero Marquez sembra giocare, a suon di deraponi in entrata che comunque in Moto2 fanno un po’ tutti i più bravi.
A 17 giri dalla fine Espargaro si beve Zarco e Marquez in un colpo solo in frenata! Ma in rettilineo Marquez si prende facilmente la terza posizione. Anche Iannone prova a dimostrarsi degno del podio, ma a 15 giri dalla fine fa un errore in frenata (derapata eccessiva e quasi high side) e va larghissimo perdendo un sacco di tempo. Rientra nel secondo gruppetto, in 7° posizione. In un giro passa Elias per la sesta posizione e punta la quinta di Redding. Se la prende a 14 giri dalla fine, mentre Luthi in testa ha mezzo secondo di vantaggio. Passano 4 giri e Marquez si fa sotto allo svizzero, senza nascondere più la propria voglia (capacità e potenzialità) di vincere.
Le gomme cominciano a cedere e ne fa le spese Redding che perde un sacco di posizioni. Corsi è 11° a causa di un errore, ma perde posizioni su posizioni, fino ad arrivare cadere a 7 giri dalla fine, nella stessa tornata in cui Marquez si prende la prima posizione sverniciando Luthi in rettilineo.

Marc cerca di andarsene ma Pol Espargaro non lo molla, piazzandosi secondo e tenendo (apparentemente con un po’ di affanno) il ritmo del connazionale. Iannone invece è sempre 5° e cerca di cancellare il distacco da Zarco, che però è parecchio lontano. Ma non impossibile da raggiungere, dato che il francese cede un secondo al giro all’italiano

Cadono Rabat e Di meglio, ma senza conseguenze. Anzi, Tito rientra, ma nelle ultime posizioni. Intanto Corti passa in zona punti, mentre Iannone rampa su Zarco con gran convinzione, e a due giri dalla fine è a 2 secondi.
All’ultimo giro è un tripudio di sorpassi e contro sorpassi senza ritegno (tipo rissa) tra Marquez ed Espargaro, con contatti multipli. Fino all’errore di Pol in frenata al cava tappino, che consegna la vittoria a Marquez. Che spettacolo, ma che rischi! Alla fine Iannone non ce la fa a prendere Zarco, mentre De Angelis regola Elias, Simon e Kallio per la sesta posizione.
Gli altri italiani sono Corti in 14° posto e Rolfo al 21°

Ora in classifica Marquez allunga ma Espargaro resiste. Peccato per Iannone, che si sarebbe potuto ritrovare magari non sul podio della generale, ma certamente con un distacco minore.

 

GP di Portogallo 2012: Moto2 - Classifica Gara
1 Marc MARQUEZ SPA Team CatalunyaCaixa Repsol Suter 148,0 44'04.086
2 Pol ESPARGARO SPA Pons 40 HP Tuenti Kalex 147,9 +1.987
3 Thomas LUTHI SWI Interwetten-Paddock Suter 147,9 +2.071

4 Johann ZARCO FRA JIR Moto2 Motobi 147,5 +9.227
5 Andrea IANNONE ITA Speed Master Speed Up 147,5 +10.481
6 Alex DE ANGELIS RSM NGM Mobile Forward Racing Suter 146,9 +21.180
7 Toni ELIAS SPA Mapfre Aspar Team Suter 146,9 +21.394
8 Julian SIMON SPA Blusens Avintia Suter 146,8 +21.504
9 Mika KALLIO FIN Marc VDS Racing Team Kalex 146,8 +21.581
10 Bradley SMITH GBR Tech 3 Racing Tech 3 146,7 +24.100
11 Scott REDDING GBR Marc VDS Racing Team Kalex 146,5 +27.248
12 Dominique AEGERTER SWI Technomag-CIP Suter 146,4 +30.087
13 Xavier SIMEON BEL Tech 3 Racing Tech 3 146,4 +30.132
14 Claudio CORTI ITA Italtrans Racing Team Kalex 146,4 +30.257
15 Ricard CARDUS SPA Arguiñano Racing Team AJR 146,3 +30.879
21 Roberto ROLFO ITA Technomag-CIP Suter 145,1 +53.563

 

Mondiale Moto2: Classifica Generale
1 Marc Marquez SPA 70
2 Pol Espargaro SPA 61
3 Thomas Luthi SWI 43
4 Andrea Iannone Up ITA 33

5 Scott Redding GBR 28
6 Johann Zarco FRA 23
7 Mika Kallio FIN 22
8 Toni Elias SPA 19
9 Bradley Smith  GBR 18
10 Alex De Angelis RSM 14
11 Esteve Rabat SPA 13
12 Takaaki Nakagami JPN 13
13 Claudio Corti ITA 12
14 Dominique Aegerter SWI 12
15 Mike Di Meglio Up FRA 9
17 Simone Corsi ITA 8

 


 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA