Statistiche web
03 February 2009

Motomondiale: Bimota si fa avanti per la Moto2

Sembra paradossale: Bimota, nel 1980, vinse il Mondiale piloti e Costruttori nella Classe 250 con John Ekerold (foto) e oggi l’azienda italiana annuncia che intende rientrare nel Motomondiale proprio nella categoria, la Moto2, che andrà a soppiantare la 250. Bimota non è rimasta estranea alle competizioni in tutti questi anni, perché ha corso in SBK dal 1988 al 1991 e nel 2000.

Motomondiale: bimota si fa avanti per la moto2



Milano 3 febbraio 2009 –
La nuova categoria Moto2 del Motomondiale è stata pensata per consentire di accedere al campionato iridato con costi inferiori a quelli della 250, oltre che come campionato idoneo a formare i piloti più giovani. Bimota ha espresso la sua volontà di partecipare al Mondiale Moto2. Per ora si è parlato solo del fatto che la Casa di Rimini avrà una moto schierata in griglia di partenza, ma della moto non si è vista nemmeno l’ombra. Certamente Bimota non avrà problemi a costruire un telaio dalla sua grande esperienza racing, ma l’incognita resta il motore 600 cc 4T, previsto per la categoria Moto2. Il regolamento ha fornito le specifiche costruttive, ma non si è fatto avanti un fornitore del motore, una grande Casa che possa costruirlo e non c’è nemmeno chiarezza sull’eventuale possibilità da parte delle scuderie di fabbricare il proprio motore secondo le specifiche del regolamento. Si sa solo che, alla conclusione di tutte le gare, ogni squadra potrà acquistare il motore utilizzato da un altro team durante la corsa e chi riceverà l’offerta d’acquisto non potrà rifiutarsi di cedere il propulsore. Ad oggi, però, un motore pronto per la Moto2, almeno rispetto alle notizie ufficiali, non esiste. Prima di vincere il Mondiale piloti e Costruttori 250 con John Ekerold nel 1980, utilizzando una motocicletta con propulsore Yamaha, Bimota aveva lavorato con Honda (1973) e con altre Case costruttrici (Suzuki, Yamaha, Morbidelli, Aermacchi e Harley-Davidson). L’azienda di Rimini ha anche partecipato al Mondiale Superbike dal 1988 al 1991 e nel 2000.
© RIPRODUZIONE RISERVATA