Motomondiale 2009 - 250: in Giappone una gomma ferma Simoncelli, Bautista approfitta e vince

Alvaro Bautista si è aggiudicato la vittoria nel Gran Premio del Giappone, sfruttando una pessima partenza del connazionale Hector Barberá, finito in ventesima posizione dopo poche curve, e un inconveniente ad una gomma sulla moto di Marco Simoncelli. La vittoria è valsa allo spagnolo anche la testa della classifica iridata.

Motomondiale 2009 - 250: in giappone una gomma ferma simoncelli, bautista approfitta e vince




Motegi (GIAPPONE) 27 aprile 2009
– Alvaro Bautista si è aggiudicato la vittoria nel Gran Premio del Giappone, sfruttando una pessima partenza del connazionale Hector Barberá, finito in ventesima posizione dopo poche curve, e un inconveniente ad una gomma sulla moto di Marco Simoncelli. La vittoria è valsa allo spagnolo anche la testa della classifica iridata. Supersic era partito bene: in prima posizione, difendendosi dalle insidie di Hiroshi Aoyama e Gabor Talmacsi, che nei primi giri spingevano per passare. Poi Marco ha fatto meglio, ha preso metri sugli inseguitori, Aoyama in particolare, ma dopo otto giri ha passato dei brutti istanti, perdendo il controllo della moto che sbacchettava, per colpa di problemi all’anteriore. Non passano nemmeno tre curve che l’italiano rimane indietrissimo e da primo diventa inseguitore del gruppo di testa, guidato, a quel punto, da Haoyama. Marco è costretto a rientrare ai box e quando torna in pista non può fare altro che concludere in 17esima posizione. Durante la gara si assiste ad una serie di cadute: volano Jules Cluzel, Roberto Locatelli, Axel Pons, Mike di Meglio e Hector Faubel. Raffaele de Rosa deve fare i conti con una penalità che gli è assegnata dalla direzione di gara e lo costringe al passaggio dai box. Poco più indietro rispetto alla testa si assiste ad una sfida accesa tra Alex Debon e Gabor Talmacsi, che si contendono la quarta posizione. Il faccia a faccia finisce male per Debon, che arriva lungo, corre in via di fuga e quando rientra è ottavo. Ma il vero spettacolo arriva agli ultimi giri, quando Aoyama e Bautista, staccati di qualche centesimo di secondo, si affrontano per guadagnare il primo gradino del podio. Quando mancano cinque giri al termine lo spagnolo sorpassa il giapponese, che non ha motore per riportarsi in testa ed è costretto a cedere, lasciando la vittoria a Bautista. Aoyama conclude il GP di casa con la seconda posizione, precedendo di 14” Mattia Pasini.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA