Motomondiale 2008: GP di Spagna - Circuito di Jerez - MotoGP

Daniel Pedrosa sigla la vittoria nella MotoGP al Gran Premio di Spagna con una partenza che lascia poche speranze agli altri piloti. Il Folletto spagnolo guadagna un tanto atteso primo gradino del podio, che nel GP di casa non era ancora arrivato. Daniel conclude la corsa in 45’35”121, lasciandosi alle spalle Valentino. Rossi termina con la sua Yamaha in 45’38”004, con un ritardo di 2”883, aggiudicandosi la seconda posizione e mettendo, per ora, fine ad una serie di polemiche sul prezzo da pagar

Cronaca gara MotoGP








SEGNO PREMONITORE
Daniel Pedrosa sigla la vittoria nella MotoGP al Gran Premio di Spagna con una partenza che lascia poche speranze agli altri piloti. Il Folletto spagnolo guadagna un tanto atteso primo gradino del podio, che nel GP di casa non era ancora arrivato. Daniel conclude la corsa in 45’35”121, lasciandosi alle spalle Valentino. Rossi termina con la sua Yamaha in 45’38”004, con un ritardo di 2”883, aggiudicandosi la seconda posizione e mettendo, per ora, fine ad una serie di polemiche sul prezzo da pagare per il passaggio dalla Michelin alla Bridgestone. Insomma Rossi c’è. Certo la differenza tra i due gommisti nella stagione 2008 non sembra essere poi così grande. Infatti è Jorge Lorenzo a far sentire la musica dei tre diapason a Jerez con il giusto mix tra la sua nuova Yamaha e le gomme francesi. Jorge lascia un segno, conquistando il nuovo record sul giro secco di Jerez: 1’38”189. A Pedrosa, invece, il giro veloce in gara con tanto di nuovo record della pista: un 1'40.116 registrato al giro numero tre, con cui abbatte l’1’40”596, datato 2005, che apparteneva al palmares di Valentino Rossi.

CLASSIFICA IRIDATA
Pedrosa è in prima posizione per il titolo mondiale con 41 punti. Segue Lorenzo a quota 36. Rossi è terzo e deve recuperare 10 punti, per lui il totale è di 31.

DISASTRO DUCATI – STONER
Non è giornata per Casey. Non è circuito per la Ducati e nemmeno per le Bridgestone che solo Valentino sa far funzionare. Il campione iridato della Rossa di Borgo Panigale commette due errori gravissimi: arriva lungo per due volte nella stessa curva e pregiudica il risultato della gara: solo undicesimo. Spreca così una partenza che non è male e gli regala una terza posizione, mantenuta per poco.

INGANNO
Pedrosa va spedito, così spedito che ad un certo momento si lascia Rossi alle spalle con un ritardo di circa 4”. Daniel, però, non lo sa… già perché i tecnici dal muretto gli di fanno segno “darci dentro”, indicandogli un vantaggio di solo 1”, anziché i 3” e rotti con cui sta realmente correndo.

ROSSI SI RITROVA
Valentino vuole vincere, deve vincere a Jerez. Come lui stesso dice: “Un Podio era necessario”. Così, forte di un lavoro di squadra che gli ha fornito un buon setting per far funzionare il pacchetto Bridgestone (in difficoltà sul circuito spagnolo), Rossi trova la fiducia fin dalla partenza. Il pesarese pressa Nicky Hayden, riesce a passarlo in interno curva e guadagna la terza posizione, lanciandosi alla ricerca di Jorge Lorenzo che è secondo. Il passo di Vale è molto veloce (1’40”3) e l’occasione si presenta a 23 giri dalla fine, quando il Dottore svernicia il compagno di squadra in interno curva e si piazza al secondo posto Dietro Pedrosa, ormai imprendibile. Vale è comunque soddisfatto del suo risultato e valuta bene il nuovo pacchetto moto più Bridgestone. Sceglie una gomma posteriore molto dura che funziona a dovere.

LORENZO RISCHIA
Jorge al retrotreno monta, invece, una copertura dura ma non la più dura in assoluto. Scelta tecnica poco azzeccata per il circuito guidato di Jerez, perché, come spiega il neoarrivato della Classe regina: “Il pneumatico Posteriore scivolava moltissimo”. Lo si vede in gara, dopo pochi giri, quando la moto s’impennata, lo spagnolo la recupera ma il posteriore comincia a derapare, scivolando a destra ed a sinistra.

BENE DOVIZIOSO
L’altro giovane della Classe, Andrea Doviziosio, si mette in luce per essere riuscito a risalire dalla quinta fila e a recuperare dopo una partenza sbagliata sino alla settima posizione. Poi in bagarre con Capirossi, Toseland ed Hopkins deve cedere, accontentandosi dell’ottavo posto nell’ordine di arrivo.

MEGLIO CAPIROSSI
Loris trova il giusto feeling con la Suzuki e taglia il traguardo con il quinto tempo. Lo sviluppo della Suzuki prosegue bene ed il nuovo inquilino della Casa di Hamamatsu, in merito a strategie sa il fatto suo: “All’inizio ero molto veloce, poi ho avuto qualche problema con la gomma posteriore e ho preferito difendermi, rallentando un po’ quelli dietro”.

ARRANCA DE ANGELIS
Il Sanmarinese è ancora in forte difficoltà con la sua Honda clienti. Conclude quattordicesimo. Dà la colpa al fatto che: “Alla moto manca trazione. Quando si inserisce il controllo di trazione abbiamo dei problemi. Non potendo guidare come saprei fare, mi ritrovo indietro e poi la strada è sbarrata dai piloti delle file arretrate. Di conseguenza non posso più aprire e lanciarmi in avati”.

Tempi gara MotoGP

Pos. Points Num. Rider Nation Team Motorcycle Total time
1 25 2 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 45'35.121
2 20 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 45'38.004
3 16 48 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 45'39.460
4 13 69 Nicky HAYDEN USA Repsol Honda Team Honda 45'45.263
5 11 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 46'02.645
6 10 52 James TOSELAND GBR Tech 3 Yamaha Yamaha 46'02.929
7 9 21 John HOPKINS USA Kawasaki Racing Team Kawasaki 46'03.417
8 8 4 Andrea DOVIZIOSO ITA JiR Team Scot MotoGP Honda 46'03.570
9 7 56 Shinya NAKANO JPN San Carlo Honda Gresini Honda 46'07.690
10 6 7 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 46'10.212
11 5 1 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team Ducati 46'17.344
12 4 33 Marco MELANDRI ITA Ducati Marlboro Team Ducati 46'19.619
13 3 13 Anthony WEST AUS Kawasaki Racing Team Kawasaki 46'20.928
14 2 15 Alex DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini Honda 46'20.992
15 1 24 Toni ELIAS SPA Alice Team Ducati 46'44.679
16 50 Sylvain GUINTOLI FRA Alice Team Ducati 46'49.563
Not classified
5 Colin EDWARDS USA Tech 3 Yamaha Yamaha 9'10.348
14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 3'31.127




Classifica MotoGP

Rider Nation Points QAT SPA
 1    PEDROSA Dani    SPA    41    16    25  
 2    LORENZO Jorge    SPA    36    20    16  
 3    ROSSI Valentino    ITA    31    11    20  
 4    STONER Casey    AUS    30    25    5  
 5    DOVIZIOSO Andrea    ITA    21    13    8  
 6    TOSELAND James    GBR    20    10    10  
 7    HAYDEN Nicky    USA    19    6    13  
 8    CAPIROSSI Loris    ITA    19    8    11  
 9    HOPKINS John    USA    13    4    9  
 10    NAKANO Shinya    JPN    10    3    7  
 11    EDWARDS Colin    USA    9    9    -
 12    MELANDRI Marco    ITA    9    5    4  
 13    DE PUNIET Randy    FRA    7    7    -
 14    VERMEULEN Chris    AUS    6    -  6  
 15    WEST Anthony    AUS    3    -  3  
 16    ELIAS Toni    SPA    3    2    1  
 17    DE ANGELIS Alex    RSM    2    -  2  
 18    GUINTOLI Sylvain    FRA    1    1    -
   Constructor    Points  
     
 QAT  SPA
 1    HONDA    41    16     25  
 2    YAMAHA    40    20     20  
 3    DUCATI    30    25     5  
 4    SUZUKI    19    8     11  
 5    KAWASAKI    13    4     9  
   Team    Points  
 
  QAT   SPA
 1    FIAT YAMAHA TEAM    67    31    36  
 2    REPSOL HONDA TEAM    60    22    38  
 3    DUCATI MARLBORO TEAM    39    30    9  
 4    TECH 3 YAMAHA    29    19    10  
 5    RIZLA SUZUKI MOTOGP    25    8    17  
 6    JIR TEAM SCOT MOTOGP    21    13    8  
 7    KAWASAKI RACING TEAM    16    4    12  
 8    SAN CARLO HONDA GRESI    12    3    9  
 9    LCR HONDA MOTOGP    7    7    -
 10    ALICE TEAM    4    3    1  





Qualifiche MotoGP

Pos. Num. Rider Nation Team Motorcycle Lap time
1 48 Jorge LORENZO SPA Fiat Yamaha Team Yamaha 1'38.189
2 2 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 1'38.789
3 5 Colin EDWARDS USA Tech 3 Yamaha Yamaha 1'38.954
4 69 Nicky HAYDEN USA Repsol Honda Team Honda 1'39.061
5 46 Valentino ROSSI ITA Fiat Yamaha Team Yamaha 1'39.064
6 14 Randy DE PUNIET FRA LCR Honda MotoGP Honda 1'39.122
7 1 Casey STONER AUS Ducati Marlboro Team Ducati 1'39.286
8 52 James TOSELAND GBR Tech 3 Yamaha Yamaha 1'39.334
9 21 John HOPKINS USA Kawasaki Racing Team Kawasaki 1'39.439
10 65 Loris CAPIROSSI ITA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 1'39.484
11 56 Shinya NAKANO JPN San Carlo Honda Gresini Honda 1'39.559
12 7 Chris VERMEULEN AUS Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 1'39.704
13 4 Andrea DOVIZIOSO ITA JiR Team Scot MotoGP Honda 1'39.767
14 15 Alex DE ANGELIS RSM San Carlo Honda Gresini Honda 1'40.037
15 13 Anthony WEST AUS Kawasaki Racing Team Kawasaki 1'40.088
16 24 Toni ELIAS SPA Alice Team Ducati 1'40.286
17 50 Sylvain GUINTOLI FRA Alice Team Ducati 1'40.939
18 33 Marco MELANDRI ITA Ducati Marlboro Team Ducati 1'41.027



I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA