La MotoGP spiegata a gesti

Cosa si prova a guidare una MotoGP? Marquez, Lorenzo, Stoner, Dovizioso, Pedrosa, Crutchlow, Baz, Laverty, Aleix Espargaro, Viñales spiegano a gesti le sensazioni che vivono in piega estrema, in staccata al limite, in accelerazione a ruota fumante in uscita di curva, in impennata

Capiamoci!

Guidare una MotoGP deve essere una emozione indescrivibile. Una grande sensazione di potenza, grandi velocità e, di conseguenza, grandi emozioni. Se uno di noi, un semplice... umano, per quanto appassionato e avvezzo alla guida, salisse in sella ad un bolide simile probabilmente non riuscirebbe a descrivere minuziosamente che cosa ha potuto percepire. Noi in realtà ultimamente qualcosa di simile abbiamo provato, durante il test esclusivo della Honda RC213V-S, ma non è esattamente la stessa cosa...
Se siete abituati a seguire le gare in TV avrete sicuramente visto più di una volta i piloti esprimersi nei box, verso i loro meccanici e tecnici, con gesti delle mani e con espressioni del viso a volte bizzarre e gesti articolati che solo i motociclisti possono capire. Eppure deve essere proprio questo il modo che viene comunemente usato per esprimere un emozione, l'emozione di stare in sella ad un bolide da oltre 250 CV, oltre che il modo più comune che viene usato per spiegare come la moto si comporta.

Volete la prova? Guardate in questo video rilasciato da Alpinestars come si esprimono Marquez, Lorenzo, Stoner, Dovizioso, PedrosaCrutchlow, Baz, LavertyAleix Espargaro e Viñales...

Mimando pieghe estreme, staccate al limite, accelerazioni a ruota fumante, impennate...

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA