Test Michelin MotoGP: Marquez al top, ma che crash a Sepang!

I piloti della MotoGP hanno affrontato un’ulteriore giornata di test sulla pista malese per provare le nuove gomme Michelin, fornitore unico della Classe regina nel 2016. Tempi ufficiosi (Marquez sul 2’00”) e tante cadute (Lorenzo, Dovizioso, Miller, Aleix Espargaro) ma i piloti sono ok. A non convincere è la gomma anteriore, che ha meno grip del posteriore

Test michelin motogp: marquez al top, ma che crash a sepang!

Dopo la tre giorni di test a Sepang i piloti MotoGP sono scesi di nuovo in pista sul circuito malese per una quarta ed ultima sessione dedicata esclusivamente alle gomme del Fornitore francese, i cui pneumatici equipaggeranno le MotoGP del 2016. Un po’ come nei test di inizio febbraio, sono state numerose le scivolate, per fortuna senza conseguenze per i piloti (non vale lo stesso per le moto, qui le foto).

 

Test michelin: piloti in pista (ma non tutti)

In pista con le Michelin sono scese le Yamaha M1 di Lorenzo e Rossi, quelle di Bradley Smith  e Pol Espargaro, così come quelle dei collaudatori Edwards e Nakasuga. Tra le Honda invece erano presenti le ufficiali di Marquez e Pedrosa (e del test Aoyama), quelle del team CWM LCR di Cal Crutchlow e Jack Miller, ma anche la Open di Karel Abraham, la Suzuki di Aleix Espargaro e le Aprilia di Bautista e Melandri. Il team Ducati ha schierato solo Andrea Dovizioso.

 

Marquez il più veloce ma quante cadute!

I tempi registrati sono ufficiosi, ma sembrerebbe che Marquez sia stato ancora una volta il più veloce, fermando il cronometro intorno al 2’00”. Ma, tempo sul giro a parte, vere protagoniste di giornata sono state le tante scivolate. Miller, Aleix Espargaro, Lorenzo e Dovizioso sono infatti caduti, per fortuna senza conseguenze, in alcuni tratti molto veloci della pista (curve 3 e 5) con le moto che in alcuni casi sono tornate ai box semi distrutte.

 

Michelin: il problema è l’anteriore

Se lo pneumatico posteriore di Michelin sembrerebbe già molto dotato in fatto di grip, pare che altrettanto non si possa dire di quello anteriore. E sarebbe proprio questa differenza ad aver causato le tante cadute odierne. Niente di drammatico, comunque, visto che c'è ancora tutto il 2015 perché le Coperture francesi possano colmare il gap e presentarsi in forma per l'avvio del Mondiale 2016. 
I piloti collaudatori MotoGP testeranno di nuovo gli pneumatici transalpini in una sessione dedicata pre-Qatar dove, il 29 marzo, prenderà il via la stagione 2015. Per ripassare il calendario cliccate qui.

 

I tempi ufficiosi

M. Marquez - 2’00”1

A. Dovizioso - 2’00”1

J. Lorenzo - 2’01”0

V.Rossi - 2’01”8

D. Pedrosa - 2’01”9

P. Espargaró - 2’01”9

A. Iannone - 2’02”1

C. Crutchlow - 2’02”4

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA