di Luca Frigerio - 28 settembre 2014

MotoGP show in Aragona: Lorenzo 1° su A. Espargarò e Crutchlow

A terra Iannone, Rossi, Marquez, Pedrosa, Dovizioso... Il pilota numero 99 conquista la sua prima vittoria 2014 dopo un cambio moto azzeccato. Sul podio con lui anche la Open di Aleix e la Ducati di Cal. Sbagliano Il Cabroncito e Dani sbagliano strategia ma riescono comunque a chiudere a punti. Miglior italiano Petrucci, 11°

Motogp show in aragona: lorenzo 1° su a. espargarò e crutchlow

Partenza: Pedrosa parte a fionda, 2° Iannone e 3° Marquez. Lorenzo risale in quarta posizione.

Giro 1/23: Iannone si prende subito la testa della corsa. Marquez sale in seconda posizione, Lorenzo dietro di lui. Pedrosa scende in quinta posizione dietro a Pol Espargarò. Espargarò ci prova su Lorenzo ma arriva lungo e lascia sfilare anche Pedrosa.

Giro 2/23: Marquez alla staccata della curva 1 infila Iannone, che risponde due curve dopo. Marquez ancora deciso torna in prima posizione. Rischio di Iannone che tocca l’erba sintetica e sbanda. Il pilota finisce nell’erba dove perde il controllo e cade. Per fortuna Andrea si rialza senza problemi. Rossi riesce a sorpassare Pol Espargarò e a salire in quarta posizione. Giro veloce di Pedrosa: 1’49”876.

Giro 3/23: Lorenzo riesce a rimanere negli scarichi di Marquez. Lorenzo, Pedrosa e Rossi sono molto vicini. Marquez prova l’allungo: 1’49”283.

Giro 4/23: Marquez ha un vantaggio di 4 decimi sul trio degli inseguitori. Rossi arriva lungo in staccata, tocca l’erba sintetica e viene sbalzato via dalla sua M1. Il numero 46 è a terra, sembra dolorante al braccio. Di nuovo giro veloce di Marquez: 1’49”171.

Giro 5/23: I commissari portano Rossi fuori dalla pista con la barella. Lorenzo sta facendo di tutto per rimanede vicino a Marquez. Valentino Rossi è in piedi e sembra tutto a posto, solo una gran botta. Questa volta è Lorenzo il più veloce: 1’49”133.

Giro 6/23: Marquez prova a imporre il suo ritmo. Dietro è bagarre tra Pol Espargarò e Dovizioso per la quarta posizione.

Giro 7/23: Lorenzo e Marquez hanno un passo leggermente migliore rispetto a Pedrosa, che si trova a 6 decimi dal numero 99.

Giro 8/23: La clinica mobile comunica che le condizioni fisiche di Rossi sono a posto, ma stanno comunque effettuando un check-up. Lorenzo intanto si sta avvicinando pian piano a Marquez. Dovizioso passa Pol Espargarò, probabilmente lo spagnolo ha commesso un errore perché ha perso molti secondi.

Giro 9/23: Lotta tra Espargarò e Crutchlow. Jorge Lorenzo sorprende Marquez e gli soffia la prima posizione.

Giro 10/23: Lorenzo mantiene il comando, seguono Marquez e Pedrosa. Marquez si avvicina molto alla staccata dell’ultima curva.

Giro 11/23: I meccanici stanno preparando le moto in corsia box.

Giro 12/23: Marquez stacca di traverso alla curva 1 e sorpassa Lorenzo. Pedrosa si trova a 3 decimi da Lorenzo. Marquez riprova ad allungare: +0,469 secondi. Bandiera bianca: in pista scende qualche goccia d’acqua. I piloti posso effettuare il cambio moto.

Giro 13/23: Marquez ha un vantaggio di 6 decimi su Jorge Lorenzo.

Giro 14/23: Lotta a quattro tra Bradl, Crutchlow, Bautista e Aleix Espargarò per le sesta posizione. Lorenzo si è riattaccato a Marquez. Lorenzo attacca subito e ritorna in testa. Lorenzo esce piano e Marquez risponde immediatamente.

Giro 15/23: Ancora Lorenzo alla curva 1, Marquez gli fa segno di passare. Piccolo errore di Marquez alla curva 12, ma i metri persi non sono tanti.

Giro 16/23: Lorenzo lascia apera la porta e le due Honda si infilano con decisione. In alcune parti della pista sta piovendo. Lorenzo gira largo all’ultima curva ma si rimette svelto in traiettoria.

Giro 17/23: Pedrosa passa Marquez, ma alla curva 3 Marquez si riprende la testa. La pista è umida e i due continuano a scambiarsi posizioni. Ora Pedrosa è davanti. Lorenzo ha mollato un pochino, mentre Dovizioso recupera vistosamente (2,6 secondi il suo distacco da Lorenzo).

Giro 18/23: Rientra ai box e cambia moto Aleix Espargarò. La pista in alcuni punti è bagnata. Molti piloti stanno effettuando il flag-to-flag. Le due Honda ufficiali rimandono dentro, ma piove tanto.

Giro 19/23: Anche Lorenzo decide di rimanere dentro. Dovizioso ha abbassato il ritmo, probabilmente a causa della pioggia. Marquez passa Pedrosa. Cade Dovizioso, peccato! Marquez non si ferma.

Giro 20/23: Lorenzo si ferma ai box e Pedrosa cade alla curva 1. Marquez in solitaria con Lorenzo a 30 secondi. Aleix Espargarò sta andando forte. Dalla clinica mobile: Rossi ha subito un forte trauma cranico, sta bene ma preferiscono fare una tac in ospedale.

Giro 21/23: Marquez prosegue con le slick nonostante l’acqua. Lorenzo recupera 5 secondi al giro. Marquez perde l’anteriore e cade. Il numero 93 risale in sella e riparte ma la gara è andata. Lorenzo comanda la gara su Aleix Espargarò e Crutchlow. Pedrosa riesce a tornare ai box e cambiare moto.

Giro 22/23: Marquez riesce a rientrare in pit lane, cambio moto e di nuovo dentro in pista.

ULTIMO GIRO: Lorenzo inizia l’ultima tornata con 7 secondi di vantaggio su Aleix Espargarò. Crutchlow si deve difendere da Bradl che vuole il podio. Crutchlow può provare a soffiare la seconda posizione a Espargarò. Lorenzo taglia il traguardo in prima posizione, dietro di lui Espargarò si difende con i denti da Crutchlow.

 

Il pilota maiorchino della Yamaha conquista la sua prima vittoria stagionale, nonché il GP numero 800 della classe regina: Lorenzo aveva le carte in regola per vincere e alla fine il cambio moto azzeccato gli ha consegnato questo importante trionfo. Marquez e Pedrosa decidono di rimanere in pista con il bagnato e le gomme da asciutto, cadono ma riescono comunque a portare a casa punti. Ne approfittano Aleix Espargarò, 2° al suo primo podio, e Cal Crutchlow, che si scarenano in volata regalando un grande spettacolo. A terra nelle prime tornate Iannone e Rossi. Il nove volte campione del mondo sta bene ma ha subìto un grosso trauma cranico e per precauzione effettuerà una tac all’ospedale. Lo show del Motomondiale ad Aragona è terminato, il prossimo appuntamento sarà a Motegi, in Giappone, il 12 ottobre.

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014, ARAGON – CLASSIFICA GARA

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempi e distacchi

1

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

44'20.406

2

Aleix ESPARGARO

SPA

Forward Yamaha

+10.295

3

Cal CRUTCHLOW

GBR

Ducati

+10.312

4

Stefan BRADL

GER

Honda

+11.718

5

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

+29.483

6

Pol ESPARGARO

SPA

Yamaha

+29.686

7

Alvaro BAUTISTA

SPA

Honda

+29.763

8

Hiroshi AOYAMA

JPN

Honda

+37.841

9

Nicky HAYDEN

USA

Honda

+42.957

10

Scott REDDING

GBR

Honda

+53.937

11

Danilo PETRUCCI

ITA

ART

+59.824

12

Alex DE ANGELIS

RSM

Forward Yamaha

+1'00.718

13

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

+1'15.227

14

Dani PEDROSA

SPA

Honda

+1'24.526

15

Yonny HERNANDEZ

COL

Ducati

+1'38.255

 

MOTOMONDIALE MOTOGP 2014 – CLASSIFICA GENERALE

Pos.

Pilota

Moto

Nazione

Punti

1

Marc MARQUEZ

Honda

SPA

292

2

Dani PEDROSA

Honda

SPA

217

3

Valentino ROSSI

Yamaha

ITA

214

4

Jorge LORENZO

Yamaha

SPA

202

5

Andrea DOVIZIOSO

Ducati

ITA

142

6

Aleix ESPARGARO

Forward Yamaha

SPA

112

7

Pol ESPARGARO

Yamaha

SPA

108

8

Andrea IANNONE

Ducati

ITA

92

9

Stefan BRADL

Honda

GER

87

10

Bradley SMITH

Yamaha

GBR

85

11

Alvaro BAUTISTA

Honda

SPA

73

12

Cal CRUTCHLOW

Ducati

GBR

63

13

Scott REDDING

Honda

GBR

60

14

Hiroshi AOYAMA

Honda

JPN

51

15

Yonny HERNANDEZ

Ducati

COL

39

19

Michele PIRRO

Ducati

ITA

11

20

Danilo PETRUCCI

ART

ITA

9

22

Alex DE ANGELIS

Forward Yamaha

RSM

7

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Le ultime news