Statistiche web

MotoGP Sepang 2023, un podio di tutte Ducati

La Sprint e la gara “lunga” di Sepang hanno visto un’infilata di Ducati. A trionfare sabato Alex Marquez, mentre Enea Bastianini è salito domenica sul gradino più alto del podio, guadagnando il suo primo successo con la Desmo ufficiale. Classifiche e riassunto del GP di Sepang

1/10

1 di 5

Veloce sin dalle libere del venerdì, Alex Marquez guadagna la testa della gara e vince la sprint mettendo alle spalle i due piloti in lotta per il campionato: Jorge Martin, arrivato secondo e Pecco Bagnaia, che chiude il podio con la terza posizione. Partito dalla pole position, il piemontese del team ufficiale Ducati ha guidato il gruppo nella prima parte di gara, dove è stato poi superato da Alex Marquez. Un weekend molto positivo per lui, in cui ha mantenuto un ottimo passo e dimostrato di essere ben in sintonia con la moto. Ad avere la meglio su Bagnaia anche Jorge Martin, che approfittando del sorpasso di Alex guadagna la seconda casella e due punti verso la rimonta in campionato.

Al quarto posto chiude Enea Bastianini, che dopo una stagione difficile è riuscito a mantenere un buon passo gara e chiudere la sprint alle spalle del compagno di squadra Pecco Bagnaia. In top ten i piloti KTM Brad Binder e Jack Miller, rispettivamente quinto e sesto alla bandiera a scacchi. Settimo Marco Bezzecchi con la Ducati del team VR46, seguito da Joan Zarco e Luca Marini. Ancora difficoltà per Honda, con entrambi i piloti del team HRC finiti a terra.

1/13

Se nella sprint ha dimostrato di essere veloce, la domenica di Sepang è stata la prova dell’impegno di Enea nel voler essere competitivo e rimediare in parte ad una stagione iniziata male, con un brutto infortunio alla prima gara di Portimao che lo ha tenuto fuori dal campionato per diverse tappe. Tornato “fit” per le gare, Enea ha dovuto fare i conti anche con l’incidente di Barcellona: una scivolata alla prima curva che, apparentemente “innocua”, gli è costata ben due fratture; una alla caviglia e una al metacarpo.

Scattato dalla prima fila di Sepang, Enea ha condotto una gara perfetta e in solitaria tagliando per primo il traguardo e mettendo a segno la sua prima vittoria stagionale e con i colori del team ufficiale Ducati. Alle sue spalle Alex Marquez, che ha chiuso secondo davanti alla coppia Bagnaia- Martin. I due protagonisti e sfidanti del titolo Mondiale 2023 hanno innescato una bagarre con sorpassi al limite nelle prime fasi di gara, con Pecco che è riuscito a guadagnare margine sul rivale spagnolo e chiudere al terzo posto.

Gara non facile per Martin, che alla bandiera a scacchi aveva ben 10 secondi di gap dal vincitore. Dietro di lui, in quinta posizione, Fabio Quartararo, primo pilota con moto giapponese in pista. Sesto Marco Bezzecchi, seguito dalla seconda Yamaha di Franco Morbidelli. A chiudere la top ten Fabio di Giannantonio e Luca Marini, mentre all’ottavo posto la migliore KTM in pista è stata quella di Jack Miller. Tredicesimo Marc Marquez con la Honda HRC e diciassettesimo Alvaro Bautista. Weekend da dimenticare per Aleix Espargarò, scivolato ieri per la quinta volta nel weekend malese.

La terz’ultima tappa del mondiale ha però sancito un nuovo Campione del Mondo: in Moto2 Pedro Acosta conquista anche quest’anno la leadership con 320 punti in 18 gare. A soli 19 anni si tratta del suo secondo successo in tre mondiali disputati, un vero e proprio dominio per il Pilota, che il prossimo anno correrà in MotoGP nel team GasGas.

1/12
© RIPRODUZIONE RISERVATA