di Nicolas Patrini - 06 maggio 2019

Rossi: “Yamaha migliore che in passato. Peccato per le qualifiche”

Valentino Rossi analizza la gara di Jerez e la scelta all’ultimo di utilizzare la mescola “Hard”. Il Dottore sa di aver pagato in qualifica il ritardo dalle posizioni che contano, ma è soddisfatto del risultato finale e delle sensazioni in sella alla Yamaha

“La scelta delle gomme è stata fatta all’ultimo momento. Volevo correre con la media, ma poi son salite le temperature e la scelta è ricaduta sulla mescola più dura per l’anteriore. Ora, non so dire se sia stata la scelta migliore e mi piacerebbe aver corso anche una gara con la media per vedere come sarebbe andata. Al termine della corsa Maverick spingeva ancora e non era affatto male. La partenza è stata buona ma nella prima parte di gara non avevo un buon passo. Le cose sono migliorate nella seconda parte e sono risalito il più possibile per prendere punti. Tutto sommato, per com’è andata la qualifica, va bene così. Sono certo che con una buona qualifica, partendo davanti, avrei lottato con i primi e con Maverick. Il passo di gara a Jerez è aumentato molto rispetto agli scorsi anni, sono arrivato al traguardo circa 25 secondi prima che nel 2018! Negli ultimi giri mi sentivo davvero bene in sella ed ero veloce. Ora, non resta che concentrarsi sui prossimi appuntamenti. Certo, pensare di battere Marquez è azzardato: lui interpreta la Honda nel migliore dei modi e se non fosse per la caduta ad Austin sarebbe ancora più avanti in classifica. Noi dobbiamo lavorare per continuare a migliorarci, ma la situazione è decisamente migliore che in passato”.

Qui sotto trovate le foto del GP di Jerez; cliccate qui, invece, per la classifica di gara e del campionato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport