MotoGP del Portogallo, vince Quartararo

Cielo grigio, meteo variabile, paura di una gara sotto l'acqua o - peggio - flag to flag: il GP del Portogallo della MotoGP 2022 è stato questo è tanto altro, dove a portarsi a casa il primo posto è stato Quartararo, che ha dimostrato come il suo binomio con la Yamaha funzioni ancora. A fargli compagnia sui tre gradini del podio, Johann Zarco e A. Espargaro

1/40

MotoGP del Portogallo 2022

1 di 3

Superpartenza di Mir, seguito da Quartararo e A. Marquez e Miller subito ingarellati per il terzo posto. Tutto in 3 curve.

Primo giro: Mir e Quartararo partono fortissimi e sembrano averne di più rispetto al resto del gruppo, con Miller, Zarco, A. Marquez a fare da minigruppetto separato dal resto di un serpentone di moto come non se ne vedono spesso nella MotoGP. Il circuito del Portogallo è un toboga parecchio impegnativo, un sali-scendi veloce-lento da cardiopalma: se non si è a posto di fisico e di moto, difficile stare lì avanti.

Intanto, Mir e Quartararo fanno gioco a sé, con traiettorie strette e moto che si rialzano velocissime in uscita di curva. La Yamaha nr 20 ne ha di più e al terzo giro supera la Suzuki di Mir sul rettilineo dei box. Enea Bastianini, il leader del Mondiale, è in evidente difficoltà, fisso in dodicesima posizione. In sofferenza, invece, Bagnaia, che con la spalla dolorante non riesce a guadagnare posizioni restando fisso nelle ultime posizioni

A un terzo di gara P. Espargaro e M. Marquez danno spettacolo mettendo a segno un paio di sorpassi da pelo, ma l'otto volte campione del mondo non ci sta e supera il compagno di squadra lasciandolo subito sul posto prendendo un discreto distacco. Bella anche la sfida per il sesto posto tra A. Espargaro e A.Rins: gli spagnoli sono belli carichi, con l'Aprilia e la Suzuki che dimostrano di aver un gran bel motore.

Zitto, zitto, Bagnaia entra tra i primi 15 al diciassettesimo giro: 1 punticino che fa tanto morale. Al nono giro è caduto Enea Bastianini: non ci voleva, con un Quartararo velocissimo diventa il nuovo leader di classifica. A seguirlo, Mir e Zarco, vicini tra loro ma piuttosto distanti dal campione del mondo francese, che continua a far segnare tempi che variano dai 1.34/1.35.

A meno di tredici giri dalla bandiera a scacchi: A. Espargaro si è ripreso il quinto posto e anche qualche decimino di tranquillità dal diretto inseguitore, Mir.

Yamaha in questa pista dimostra di essere in forma, o meglio, la Yamaha di Quartararo, che a 10 giri dalla fine è primo in solitaria. Dietro ci sono Mir, Zarco e un fiammeggiante Miller uno in fila all'altro a giocarsi il secondo e il terzo posto. Intanto, Bagnaia è in risalita: 12°.

Siamo a -7 dalla fine ed ecco che accade l'impensabile: Miller tenta una superstaccatona su Mir ma la sua Ducati parte per la tangente tirando giù anche il pilota spagnolo di Suzuki. E a goderne sono sia Zarco, sicuro nel suo secondo posto, e A. Espargaro catapultato in terza posizione (anche se non troppo lontano c'è un sempre più solido Rins).

Nelle retrovie, intanto, Pecco Bagnaia è risalito fino al nono posto, sempre più vicino alla Honda di P. Espargaro: che stia pensando al sorpasso di ultimo giro?

Mancano 2 giri e sul rettilineo dei box l'Aprilia di A.Espargaro dimostra di andare forte tanto quanto la Ducati di Zarco: lo spagnolo è sempre più in simbiosi con la sua apriliona, che guadagna tanto nel tratto più guidato. Le telecamere sono in difficoltà: davanti ci si gioca il secondo posto, dietro, invece, i fratelli Marquez si sfidano (per la prima volta) per il sesto, portato a casa alla fine da Marc. Grande finale anche per Pecco Bagnaia, che dolorante supera P. Espargaro guadagnando l'ottavo posto. Bravo!

Bandiera a scacchi: Quartararo, Zarco e A. Espargaro salgono sul podio del GP del Portogallo.

Appuntamento al prossimo fine settimana con il sesto appuntamento della stagione: 1 maggio per il Gran Premio di Spagna sul circuito di Jerez.

12520 Fabio Quartararo Yamaha41'39.611
2205 Johann ZarcoDucati+5.409
31641 Aleix EspargaroAprilia+6.068
41342 Alex RinsSuzuki+9.633
51188 Miguel Oliveira KTM+13.573
61093 Marc MarquezHonda+16.163
7973 Alex MarquezHonda+16.183
8863 Francesco BagnaiaDucati+16.511
97 44 Pol EspargaroHonda+16.769
10612 Maverick ViñalesAprilia+18.063
115 4 Andrea DoviziosoYamaha+29.029
12410 Luca MariniDucati+29.249
133 21 Franco MorbidelliYamaha+33.354
14287 Remy GardnerKTM+40.205
15172 Marco BezzecchiDucati+46.052
16 30 Takaaki NakagamiHonda+49.569
17 40 Darryn BinderYamaha+50.303
Non classificati
23 Enea Bastianini Ducati
49 Fabio Di Giannantonio Ducati
89 Jorge Martin Ducati
36 Joan Mir Suzuki
43 Jack Miller Ducati
33 Brad BinderKTM
32 Lorenzo SavadoriAprilia
Pos.PilotaMotoPunti
1Fabio Quartararo Yamaha 69
2Alex RinsSuzuki 69
3Aleix Espargaro Aprilia 66
4Enea Bastianini Ducati 61
5Johann ZarcoDucati 51
6 Joan Mir Suzuki 46
7Brad Binder KTM 42
8 Miguel OliveiraKTM39
9Jack MillerDucati 31
10Francesco Bagnaia Ducati 31
11Marc Marquez Honda 31
12 Pol Espargaro Honda 30
13 Jorge Martin Ducati 28
14Maverick ViñalesAprilia25
15Franco MorbidelliYamaha 17
16Luca Marini Ducati 14
17 Alex Marquez Honda 13
18Takaaki Nakagami Honda 12
19Marco Bezzecchi Ducati 8
20Andrea DoviziosoYamaha8
21Darryn BinderYamaha 6
22Remy GardnerKTM3
23Raul Fernandez KTM 0
24Fabio Di Giannantonio Ducati0
25Stefan BradlHonda0

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA