di Nicolas Patrini - 01 luglio 2019

“Non mi sento libero di azzardare un sorpasso su Dovizioso”

Il numero 9 di Ducati, Danilo Petrucci, si sente in una situazione complessa: da un lato vorrebbe fare di tutto per portare a casa il miglior risultato, dall’altro non si sente libero di azzardare quando davanti c’è il compagno di Team. Ecco le dichiarazioni dei due piloti Ducati dopo il GP d’Olanda
Dovizioso e Petrucci alle prese con una gara difficile per le Ducati ad Assen (qui risultato e classifica). Marquez scappa in classifica, ma sul circuito della Drenthe c’è poco da fare. Dovizioso cerca il lato positivo nella classifica generale; Danilo Petrucci, invece, si sente “tra incudine e martello”. Ecco le loro dichiarazioni dopo la gara di Assen.

Danilo Petrucci: “È stato un GP un po’ strano. Siamo partiti bene, abbiamo chiuso tutte le sessioni con i migliori ma in gara non abbiamo potuto tenere il ritmo dei piloti davanti. Peccato aver perso la quinta posizione alla fine, ma la cosa buona è che sono terzo nella classifica piloti. Riguardo al mercato piloti posso dire che ho poche alternative al rimanere qui, è tutto chiuso quest’anno. Mi sento tra due fuochi: a livello sportivo e umano non posso fare cose azzardate nei confronti di Andrea: è un amico e mi viene male a fargli un sorpasso che magari lo porta fuori strada. Sono sempre combattuto. Questa condizione si riflette a livello di contratto, complicando le cose”.

Andrea Dovizioso: “Se guardiamo il lato positivo questo è il risultato migliore per noi. Con qualifiche più complicate del previsto e una buona partenza siamo riusciti a recuperare varie posizioni. Il passo in gara era buono, ma non come quello dei primi. Dobbiamo continuare a lavorare nelle aree migliorabili, ci riproveremo in Germania”.

Qui sotto trovate le immagini più belle del GP d'Olanda.
1/38 MotoGP 2019, Assen: Dovizioso
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli