KTM pronta alla stagione 2018 in MotoGP

Presso il Red Bull Hangar-7 di Salisburgo, il KTM Factory Team ha svelato la nuova livrea della RC16 che verrà guidata per il secondo anno consecutivo da Bradley Smith e Pol Espargaró, affiancati dal tester Mika Kallio
1/10 Un'immagine della presentazione del Red Bull KTM Factory Racing Team
Al secondo anno in MotoGP, KTM presenta al Red Bull Hangar-7 di Salisburgo (Austria) i piloti e la moto che correrà tra le file Classe Regina del Motomondiale. Bradley Smith e Pol Espargaro, dopo un anno di "apprendistato" con la moto di Mattighofen, assistiti anche da Mika Kallio in qualità di wild card in diversi Gran Premi, ora hanno le idee chiare: puntare alla Top 6. Un obiettivo molto importante, visto che lo spagnolo e l'inglese hanno chiuso la stagione rispettivamente 17° e 21°; tuttavia nel 2017 i due alfieri di KTM hanno sempre migliorato le loro prestazioni. Durante i test invernali i tempi sul giro sono passati in secondo piano rispetto all'enorme sforzo fatto dalla squadra nel provare e collaudare nuovi componenti per la nuova stagione. Da non dimenticare che la Casa austriaca ha confermato per il 2019 la presenza di 4 moto in griglia, grazie all'accordo stipulato con il Team Tech3 dopo il divorzio tra Yamaha e la squadra di Hervè Poncharal.

LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI

Pol Espargaro: “Non sono riuscito a girare bene nei test, non ero al 100%, ma meglio di quanto mi aspettassi. Non ho completato tutte le prove della pre stagione ma mi fido della squadra che ha lavorato sulla moto. il nostro obiettivo è finire nella Top Ten come l'anno scorso, anche se puntiamo alla top sei”.

Bradley Smith: “Nel test in Qatar ero in forma, questo mi ha permesso di migliorare e di raccogliere molti dati. Cosa che ci farà andare più veloce. Devo cercare di crescere ma dall'altro lato anche gli ingegneri devono lavorare sulla moto. È una stagione importante, io e Pol siamo qui per più di due anni, crediamo a questo progetto e speriamo che tutti credano in noi”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA