Lorenzo: “Ero vicino al ritiro dalle corse, è stata dura”

Il maiorchino ripensa al periodo precedente all’accordo con Honda, quando malgrado gli sforzi i risultati tardavano ad arrivare. Tra le opzioni, oltre alla Yamaha satellite, c'era l'addio alle corse
1/28 La Honda RC213V di Jorge Lorenzo nei test invernali di Valencia 2018
Tra le cose interessanti che Jorge Lorenzo ha dichiarato a BT Sport, c’è senza dubbio il commento su Valentino Rossi e quello sulla sua voglia di battere nuovamente Marc Marquez, ma non è tutto. Il maiorchino ha parlato a lungo anche della depressione che lo ha colpito nel suo periodo più buio in Ducati, quando malgrado la voglia di vincere e fare i bene i risultati non arrivavano. Ecco un estratto delle sue parole:

“Posso dire di aver sofferto una piccola depressione. Questo mi ha portato a pensare al ritiro. Normalmente immaginavo il mio addio alle gare come un momento felice, ma quando il tutto si è fatto concreto nella mia testa mi stavo deprimendo. Ero davvero vicino al limite, volevo dire ‘basta’. L’opzione di passare in un team satellite di Yamaha era plausibile, ma non si trattava di ciò che preferivo fare. Dal punto di vista psicologico è stata dura: mi allenavo duramente, lavoravo tanto, sapevo di essere vicino al risultato sperato ma il mio momento non arrivava mai. Sentivo che nessuno credeva più in me. Le ultime gare prima della vittoria e dell’accordo con Honda sono state terribili”

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA