MotoGP Indianapolis: pole e record ad un Marquez schiacciasassi

Non ce n’è per nessuno: davanti alla furia del rookie spagnolo, che strappa la pole e abbatte il record del circuito, si piegano tutti gli avversari, primo su tutti Jorge Lorenzo, secondo ma già a 5 decimi. Terza piazza per Dani Pedrosa. Qualifica deludente per Valentino Rossi, solo 9°

Motogp indianapolis: pole e record ad un marquez schiacciasassi

Il mattino di Indianapolis aveva visto il solito Marc Marquez agguantare la terza sessione di prove libere, dopo aver dominato quelle del venerdì. Il sabato pomeriggio americano vede tornare tra i cordoli i protagonisti della MotoGP con lo spagnolo che riesce a primeggiare anche nell’ultima sessione di libere. In vista della gara (qui gli orari TV) le qualifiche sono ovviamente importanti ed è necessario capire i valori in gioco, soprattutto se volete partecipare a FantaMOTOCICLISMO, il nostro gioco che vi permette di diventare tester di Motociclismo per un giorno. Cliccate sul pulsante arancione qui sotto e dateci dentro.



Tornando in pista, si comincia con l’ormai collaudata prima sessione di qualifica. I posti disponibili per passare nella sessione che conta sono solo due e bisogna sudarseli. Tra i pretendenti molti piloti CRT e si segnala soprattutto un Aleix Espargaro dolorante alla spalla sinistra dopo un high side all’uscita dell’ultima curva nel corso delle FP4. Ad inizio turno cade anche Hector Barbera, per fortuna senza riportare conseguenze. Chi comincia con un buon piglio è Colin Edwards che, respirando aria di casa, si porta in testa davanti al nostro Danilo Petrucci. Mentre si fa vedere Espargaro nelle posizioni che contano, Edwards continua a martellare ottimi giri e chiudendo in 1’40”328 si guadagna il primo posto. Gli si mette in scia l’unico pilota del team Pramac (dopo la defezione di Ben Spies per la lussazione della spalla sinistra in seguito ad un high side nella FP3), Andrea Iannone, secondo per soli novanta millesimi.

MARQUEZ A CANNONE
Con la QP2 scendono in “campo” i top riders e comincia lo spettacolo dei tiratissimi 15 minuti. Grande favorito è Marc Marquez e la sua prestazione non si fa attendere: al primo giro lanciato stampa un 1’38”440 che è già il giro record della pista! Notevoli anche i suoi inseguitori con Jorge Lorenzo e Cal Crutchlow già subito sotto l’1’38 mentre Dani Pedrosa sembra avere una marcia in meno. Fatica molto Valentino Rossi, attardato in fondo alla top ten e “incastrato” tra le due Ducati ufficiali di Nicky Hayden e Andrea Dovizioso.

NON LO FERMANO PIÙ
Si torna ai box per il cambio gomme e poi subito in pista per gli ultimi 5 minuti di fuoco.  Ed è ancora Marquez che riesce a scendere sotto il muro dell’1’38. Più precisamente, il tempo dello spagnolo è 1’37”958, un giro impressionante (quasi un secondo sotto il record!) che annichilisce anche le brillanti prestazioni degli inseguitori. Innanzitutto quella del diretto inseguitore, Jorge Lorenzo, secondo a oltre 5 decimi. Mentre Stefan Bradl si “guadagna” la terza caduta del weekend, il suo compagno di marca, Dani Pedrosa, riesce a chiudere in terza posizione a soli 14 millesimi dal maiorchino e davanti a Cal Crutchlow. Dalla quinta posizione di Alvaro Bautista, a 9 decimi dalla vetta, i distacchi salgono notevolmente visto che Nicky Hayden paga già 1”184 da Marquez. Delusione cocente per la qualifica di Rossi, solo nono a 1”398 (e soprattutto a quasi un secondo da Lorenzo) davanti al connazionale Dovizioso.

Dopo aver dominato libere e qualifiche, riuscirà Marc Marquez ad agguantare il podio più alto di Indianapolis? Appuntamento a domani sera per il verdetto (orari TV).



MOTOMONDIALE 2013 INDIANAPOLIS– MOTOGP: GRIGLIA DI PARTENZA

Pos.

Pilota

Moto

Tempo

Distacco

1

Marc MARQUEZ

Honda

1'37.958

 

2

Jorge LORENZO

Yamaha

1'38.471

0.513 / 0.513

3

Dani PEDROSA

Honda

1'38.485

0.527 / 0.014

4

Cal CRUTCHLOW

Yamaha

1'38.502

0.544 / 0.017

5

Alvaro BAUTISTA

Honda

1'38.872

0.914 / 0.370

6

Nicky HAYDEN

Ducati

1'39.142

1.184 / 0.270

7

Bradley SMITH

Yamaha

1'39.255

1.297 / 0.113

8

Stefan BRADL

Honda

1'39.313

1.355 / 0.058

9

Valentino ROSSI

Yamaha

1'39.356

1.398 / 0.043

10

Andrea DOVIZIOSO

Ducati

1'39.555

1.597 / 0.199

11

Andrea IANNONE

Ducati

1'40.042

2.084 / 0.487

12

Colin EDWARDS

FTR Kawasaki

1'40.372

2.414 / 0.330

13

Aleix ESPARGARO

ART

1'40.444

0.116 / 0.026

14

Danilo PETRUCCI

Ioda-Suter

1'41.122

0.794 / 0.678

15

Randy DE PUNIET

ART

1'41.154

0.826 / 0.032

16

Claudio CORTI

FTR Kawasaki

1'41.334

1.006 / 0.180

17

Hector BARBERA

FTR

1'41.527

1.199 / 0.193

18

Michael LAVERTY

PBM

1'41.618

1.290 / 0.091

19

Hiroshi AOYAMA

FTR

1'41.665

1.337 / 0.047

20

Bryan STARING

FTR Honda

1'41.786

1.458 / 0.121

21

Yonny HERNANDEZ

ART

1'41.807

1.479 / 0.021

22

Lukas PESEK

Ioda-Suter

1'41.868

1.540 / 0.061

23

Karel ABRAHAM

ART

1'42.165

1.837 / 0.297

24

Blake YOUNG

APR

1'44.472

4.144 / 2.307

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA