Incerta la presenza di Rossi a Valencia, opportunità per Gerloff

Qualora gli ultimi esami non permettessero a Valentino Rossi di schierarsi in pista nel week end perché ancora positivo, la M1 andrebbe a Garrett Gerloff, che sarebbe seguito dallo staff del Dottore

1/3

Grande opportunità per Garrett Gerloff, pilota americano classe 1995 che quest’anno si è messo in luce in Superbike. Yamaha ha infatti designato lui come sostituto di Valentino Rossi nel GP di Valencia (qui gli orari TV). Tutto dipende dagli ultimi esami a cui verrà sottoposto Valentino per capire se è ancora positivo al Coronavirus. Il PCR del 3 novembre ha dato esito “positivo” evidenziando come il virus sia ancora in circolo; tuttavia, Rossi può sottoporsi a due successivi test per verificare la diagnosi e, nel caso, partire alla volta di Valencia.

Le parole di Gerloff:

“Sono onorato che Yamaha mi abbia considerato per questa opportunità. Sarebbe la ciliegina sulla torta di un anno speciale per me. È sempre stato un sogno quello di guidare la Yamaha YZR-M1 MotoGP, ci penso da quando ho iniziato a correre tanti anni fa. Poterlo fare è davvero eccitante, ma mi dispiace di avere questa opportunità nelle sfortunate circostanze capitate a Valentino. Mi dispiace davvero tanto per lui e spero che si riprenda presto, manca il numero 46 in pista! Gli auguro tutto il meglio. Se correrò questo fine settimana sarà una battaglia in salita senza conoscere la moto, le gomme, i freni, ecc. Inoltre, non sono mai stato prima in gara sulla pista di Valencia. Ho fiducia in me stesso e sono pronto per la sfida! Ringrazio molto Yamaha”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA