SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

MotoGP Catalunya: Pedrosa pole da record, avversari umiliati!

Un super Dani Pedrosa agguanta la pole al Montmelò, staccando di ben 6 decimi Cal Crutchlow, oggi 2° davanti a entrambe le Yamaha ufficiali. Jorge Lorenzo è infatti 3° e Valentino Rossi solo 7°. La Ducati limita i danni con il 5° posto di Nicky Hayden

Motogp catalunya: pedrosa pole da record, avversari umiliati!

Dopo le prove libere di venerdì, i piloti della MotoGP scendono in pista al Montmelò per stabilire le posizioni della griglia in previsione della gara di domani (cliccate qui per gli orari TV). A proposito di piloti, se volete togliervi qualche curiosità, sappiate che domani, dopo la gara, Danilo Petrucci sarà ospite in diretta video su Motociclismo.it insieme a Federico Aliverti. Potrete fare domande e avere risposte in tempo reale. Restate collegati: domani mattina vi daremo tutti i dettagli per la diretta. Inoltre, vi ricordiamo che, se volete divertirvi con il Motomondiale, potete ancora giocare a FantaMOTOCICLISMO. Indovinando i risultati delle gare MotoGP e SBK, potrete diventare tester di Motociclismo per un giorno. Quindi cliccate sul pulsante arancione per partecipare: fate il vostro gioco!


 

SMITH E IANNONE I PRIMI "DEGLI ALTRI"

Tornando alle prove, i primi a scendere tra i cordoli sono i piloti della QP1 che, in soli 15 minuti, devono conquistare le ultime due posizioni utili per passare alla seconda sessione di qualifiche, quella che conta davvero per la pole position. Protagonista assoluto della sessione è il nostro Andrea Iannone che parte subito “a manetta”, mantenendo la prima posizione per gran parte del turno. Gli si accoda Michele Pirro ma, a tre minuti dal termine, ecco che arriva Bradley Smith a rovinare la festa agli italiani. Il miglior tempo dell’inglese, 1’42”607, gli vale la prima piazza e l’accesso alla QP2, insieme a Iannone. Primo degli esclusi è proprio Pirro seguito da Randy De Puniet. A proposito del team Aspar, l’altra CRT, quella guidata da Aleix Espargaro, con uno straordinario ottavo tempo, è già in QP2.

Q2: YAMAHA PROBLEMATICA
Negli ultimi 15 minuti di qualifica, si fa davvero sul serio con i 12 top rider a cercare la pole. Nel box di Jorge Lorenzo si comincia a nervi tesi. Infatti, dopo un primo giro, il maiorchino si rende conto che la sua moto non è a posto, probabilmente a causa di un problema alla frizione. La tensione è palpabile (così come le urla di un Lorenzo furioso) e, dopo aver preparato in fretta e furia il muletto, lo spagnolo torna in pista. Ma intanto il suo connazionale, Dani Pedrosa, non perde tempo e va a stampare un ottimo 1’41”409 al primo giro lanciato. Mentre Cal Crutchlow si porta in seconda posizione, Lorenzo torna in pista agguantando la terza posizione. Il suo compagno di squadra, Valentino Rossi, sembra faticare e torna ai box per il cambio gomme.

PEDROSA FUOCHI D’ARTIFICIO
Ma lo show è appena iniziato. A dirigerlo è ancora una volta Pedrosa, ripresosi dalle due punture di vespa rimediate in FP4. Dani, con 1’40”893, infrange il record della pole (che era di 1'41"186, fatto da stoner nel 2008) e consolida la sua posizione. Ci prova Lorenzo a scalzarlo dalla vetta ma, a bandiera a scacchi già sventolata, ecco che Crutchlow torna in seconda posizione: pur accusando un distacco di 6 decimi dallo spagnolo, la sua M1 Tech3 è la prima Yamaha in griglia. Se la nona posizione di Andrea Dovizioso è decisamente sottotono, arrivano buone notizie dalla Ducati di Nicky Hayden, quinto, dietro ad Alvaro Bautista ma davanti a Marc Marquez, un po’ in ombra in questa qualifica. Tempi cupi anche con la settima posizione di Rossi, che conferma il poco feeling del pesarese con il nuovo sistema di qualifiche. 8° Andrea Iannone.

Appuntamento a domani con la gara (cliccate qui per gli orari TV) e, a seguire, la video intervista in diretta con Danilo Petrucci, dalle 19 su www.motociclismo.it.

MOTOMONDIALE 2013 CATALUNYA – MOTOGP: GRIGLIA DI PARTENZA

Pos.

Pilota

Nazione

Moto

Tempo

Distacco

1

Dani PEDROSA

SPA

Honda

1'40.893

 

2

Cal CRUTCHLOW

GBR

Yamaha

1'41.501

0.608 / 0.608

3

Jorge LORENZO

SPA

Yamaha

1'41.566

0.673 / 0.065

4

Alvaro BAUTISTA

SPA

Honda

1'41.714

0.821 / 0.148

5

Nicky HAYDEN

USA

Ducati

1'41.800

0.907 / 0.086

6

Marc MARQUEZ

SPA

Honda

1'41.842

0.949 / 0.042

7

Valentino ROSSI

ITA

Yamaha

1'41.959

1.066 / 0.117

8

Andrea IANNONE

ITA

Ducati

1'41.963

1.070 / 0.004

9

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati

1'42.053

1.160 / 0.090

10

Stefan BRADL

GER

Honda

1'42.090

1.197 / 0.037

11

Bradley SMITH

GBR

Yamaha

1'42.548

1.655 / 0.458

12

Aleix ESPARGARO

SPA

ART

1'42.878

1.985 / 0.330

13

Randy DE PUNIET

FRA

ART

1'43.186

0.579 / 0.526

14

Michele PIRRO

ITA

Ducati

1'43.330

0.723 / 0.144

15

Hector BARBERA

SPA

FTR

1'43.659

1.052 / 0.329

16

Colin EDWARDS

USA

FTR Kawasaki

1'43.983

1.376 / 0.324

17

Karel ABRAHAM

CZE

ART

1'44.362

1.755 / 0.379

18

Danilo PETRUCCI

ITA

Ioda-Suter

1'44.369

1.762 / 0.007

19

Claudio CORTI

ITA

FTR Kawasaki

1'44.603

1.996 / 0.234

20

Michael LAVERTY

GBR

PBM

1'44.630

2.023 / 0.027

21

Yonny HERNANDEZ

COL

ART

1'44.913

2.306 / 0.283

22

Bryan STARING

AUS

FTR Honda

1'45.441

2.834 / 0.528

23

Lukas PESEK

CZE

Ioda-Suter

1'46.302

3.695 / 0.861

24

Javier DEL AMOR

SPA

FTR

1'48.952

6.345 / 2.650

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA