R. Fernandez in KTM Tech3. Petrucci alla porta, amareggiato, pensa alla SBK

Nel 2022 Raul Fernandez passerà in MotoGP nel Tech3 KTM Factory Racing Team. Scaricato Petrucci, che ora pensa alla SBK

1/13

Raul Fernandez - Danilo Petrucci

Nel 2022 Raul Fernandez passerà in MotoGP. Con due vittorie e quattro podi in due stagioni di Moto3 e tre vittorie conquistate finora nella sua stagione di esordio in Moto2, il ventenne spagnolo continuerà la sua scalata verso MotoGP, dove il prossimo anno vestirà i colori del Tech3 KTM Factory Racing Team.

Nel 2022, quindi, il team ufficiale di KTM schiererà Brad Binder e Miguel Oliveira, mentre nel Tech3 KTM Factory Racing Team ci saranno i due rookie Raul Fernandez e Remy Gardner. Resta così a piedi Danilo Petrucci, che, al momento, non ha un posto in MotoGP per il 2022.

Non sono rimasto sorpreso dalla decisione” ha spiegato Petrucci ai microfoni di Sky, “sapevo di non avere il posto già dal GP d'Olanda. Sono stati curiosi e divertenti i comportamenti di certe persone, che in questo periodo hanno continuato a negare e questo mi è sinceramente dispiaciuto. C'è stato un cambio radicale nel team dopo la firma, non state mantenute alcune promesse. Ho dalla mia quella di avere un 'record' non c'è mai stato un pilota così 'pesante' in MotoGP e in uno sport in cui si vive sui millesimi, 15-20 chili in più contano e credo di essere stato all'altezza, spesso mi sono stupito di quello che ho fatto. Il mio sogno era vincere il Mondiale, non ci sono riuscito, ma ho vinto delle gare, sono salito diverse volte sul podio, ho 'battagliato' con i migliori e di questo sono contento e orgoglioso. Quello che mi piacerebbe fare è tornare a vincere, come due anni fa. La Superbike? È un'opzione per il 2022, con una moto competitiva".

Dall’altra parte, invece, c’è un contento Raul Fernandez: “Onestamente, sono molto contento di questa opportunità da parte di KTM, sia per quest'anno che per il prossimo. Ho imparato molto e mi sono divertito in Moto2 e sono stato in grado di arrivare in una posizione in cui ho questa possibilità di entrare in MotoGP e per cui sono molto grato: è il sogno di ogni pilota arrivare in questa classe. In questo momento, la cosa più importante è continuare a concentrarsi su questa stagione e dare tutto quello che ho fino all'ultima gara per provare a lottare per il campionato. Se non funziona allora va bene, tutto accade per una ragione, e bisogna guardare i lati positivi. Sono stato un rookie quest'anno e voglio chiudere il capitolo e poi ricominciare per il 2022 dove cercherò di trovare un buon feeling sulla moto e, soprattutto, puntare a divertirmi".

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA