di Beppe Cucco
- 10 August 2020

Zarco: “corriamo in moto, non facciamo danza”

Al 14esimo giro del GP di Brno Zarco è entrato in contatto con P. Espargaro. Il pilota KTM è finito a terra, il francese sanzionato con un long lap penalty. Ecco il punto di vista di Johann su quanto successo

1/15

Nonostante sia una di quelle giornate da ricordare grazie al terzo posto finale, il week end di gara di Brno per Johann Zarco è stato segnato anche dal contatto con P. Espagaro, al 14esimo giro. In seguito a ciò il pilota KTM è finito a terra e messo fuori dai giochi, mentre il francese è stato sanzionato dalla direzione gara con un long lap penalty.

Al termine della gara Zarco commenta la sua gara e illustra il suo punto di vista sul contatto: “Pol era un po’ più rapido e provava a riprendere Binder, questo lo motivava e mi ha superato. Dopo qualche giro, però, ha cominciato a commettere qualche errore. È andato un po’ largo alla prima curva, così ho provato a passarlo tenendo la mia traiettoria. Pensavo mi avesse visto, ma a quanto pare non era così. Io ho provato a passare all’interno perché c’era spazio, e penso di averlo fatto piuttosto bene, pensavo che mi vedesse. In gara bisogna provare a fare delle cose, non si ha sempre tutto il tempo per passare. Lui frena sempre molto forte ed è rapido in curva, quindi non è facile sorpassarlo in frenata. Questo è anche il motivo per cui è andato largo alla prima curva. Anche questo fa parte delle gare, ci infiliamo appena vediamo che l’avversario va largo ed a volte ci si tocca. Bisogna ricordarsi che corriamo in moto, non facciamo danza! Quando ho visto che ero stato penalizzato non stavo combattendo con nessuno, ma ero concentrato sul riprendere Morbidelli. Ho voluto scontare subito la penalità, per evitare di essere raggiunto e perdere concentrazione”.

Ai microfoni di Sky Zarco ha aggiunto: “Pensavo che sarei arrivato tra i primi cinque, ma questo risultato è ancora meglio. La partenza non è stata buona, devo lavorarci. Non è stato semplice recuperare le posizioni e inizialmente temevo di non avere il passo per farlo. Al rientro dal long lap penalty sono rimasto sorpreso, credevo che mi avrebbero superato almeno tre piloti invece non mi ha superato nessuno. A quel punto mi sono detto 'bhe allora ho delle possibilità', così ho cercato di riprendere Morbidelli però è stato difficile, negli ultimi tre giri le gomme hanno ceduto del tutto, quando ho visto che Rins era vicino ho cercato di chiudere la porta e ha funzionato”.

1/14

Johann Zarco

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli