di Beppe Cucco
- 23 November 2020

Oliveira: “Sono pronto a giocarmi il mondiale”

Con una gara strepitosa, condotta in solitaria dall’inizio alla fine, Miguel Oliveira ha conquistato ieri e Portimao il suo secondo successo stagionale in MotoGP. Ecco le sue parole al termine della gara

1/18

Miguel Oliveira 

Fin da quando era stato annunciato nel calendario della MotoGP 2020 il GP del Portogallo a Portimao Miguel Oliveira aveva detto che lì avrebbe fatto bene. Così, nel week end tutti gli occhi erano puntati su di lui, il pilota di Casa, il primo portoghese nella storia ad aver vinto una gara in MotoGP (Austria “2”). E Miguel non ha deluso. Sabato ha conquistato la pole position. E ieri è stato autore di una gara spettacolare, una fuga in solitaria che l’ha portato indisturbato alla vittoria.

Ecco le sue parole rilasciate ai microfoni di Sky al termine della gara: “Mi ero messo in testa solo di vincere. Quando abbiamo visto i tempi delle FP4 e fatto la pole abbiamo capito che forse ne avevamo un po’ di più dei nostri avversari. Ero deciso a vincere la gara. Il mio lavoro era uno solo: partire e non guardare dietro. Riuscire a gestire tutto il vantaggio e le gomme è stato difficile, però ce l’ho fatta. Sono molto contento per questa vittoria.

Io credo che questa moto si possa guidare in diversi moto. Pol (Espargaro, ndr.) è molto aggressivo sui freni. Riesce ad avere tanto i freni in mano quando entra in curva. Ma magari su questa pista serviva qualcosa di diverso. Bisogna prendere il ritmo e fare delle linee pulite e regolare. Questo risultato è arrivato perché sono riuscito ad avere la moto come desideravo e il grip giusto.

Più che le cadute sono state le gare dove ho chiuso quinto o sesto a lasciarmi un po’ di amaro in bocca, perché magari una posizione o due in più sarei riuscito a conquistarla. Anche i week end in cui sono caduto ci sono serviti, abbiamo raccolto informazioni per l’anno prossimo, per capire dove migliorare la moto. Quello che è chiaro è che la nostra moto è performante in tutti i circuiti, abbiamo solo bisogno di avere il tempo di mettere tutto apposto.

Ora sono pronto a giocarmi il titolo il prossimo anno. Ovviamente per puntare al mondiale bisogna finire diverse volte sul podio. Quest’anno abbiamo visto tanti piloti che possono vincere delle gare, o finire sul podio. Abbiamo visto che non importa se si è in un team satellite o in un team ufficiale. In ogni caso le moto sono molto performanti. Credo che l’anno prossimo andremo verso ancora un campionato ancora più combattuto”.

1/16

Miguel Oliveira - Red Bull KTM Tech3 2020

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli