di Beppe Cucco
- 10 August 2020

Binder: “è un giorno che sognavo fin da bambino”

Il primo posto al GP della Repubblica Ceca rappresenta per Brad Binder la prima vittoria in MotoGP (al suo anno di esordio) e consegna alla storia la prima vittoria di KTM e la prima di un pilota sudafricano nella massima classe del Motomondiale. Ecco le sue dichiarazioni al termine della gara

1/13

Brad Binder - Red Bull KTM Factory Racing 2020

Giornata storica quella di ieri per Brad Binder, che a due giorni dal suo compleanno (compirà 25 anni domani, 11 agosto) ha avuto di che festeggiare! Il primo posto al GP della Repubblica Ceca rappresenta per lui la prima vittoria in MotoGP (al suo anno di esordio) e consegna alla storia la prima vittoria di KTM e la prima di un pilota sudafricano nella massima classe del Motomondiale.

Ovviamente super contento al termine della gara Brad Binder non ce l’ha fatta a trattenere l’emozione, e al parco chiuso ha dichiarato: “Non ho parole, non ce ne sono, è un giorno che sognavo fin da quando ero bambino. Il mio sogno di si è realizzato ed è davvero incredibile. Dopo l'ultima vittoria in Moto2 mi sono chiesto se avrei riprovato la stessa gioia in MotoGP. Dopo tre gare ho vinto! Vorrei tanto che ci fossero stati qui anche i miei genitori, mi hanno sempre dato il loro sostegno. È davvero un sogno. Non posso fare a meno di ringraziare il mio team che ha messo insieme una moto perfetta, non pensavo di poter vincere. Sapevo che potevamo fare bene, ma la vittoria è stata qualcosa di inaspettato. Grazie a tutti i ragazzi KTM per il lavoro pazzesco che hanno fatto. Il nostro piano era quello di conservare le gomme il più possibile, piano piano mi sentivo sempre più forte e sono contento di essere riuscito a guadagnare terreno”.

1/13

Brad Binder - Red Bull KTM Factory Racing 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli